19
novembre


Francia – Yannik Bru e il Sud Africa: “Mischia meno tecnica della NZ ma potente e veloce”. By Giorgio Sbrocco

Il tecnico degli avanti della Nazionale francese Yannick Bru ha risposto alle domande di Rugby Rama alla vigilia del test con il Sud Africa. 

Partita con Tonga

Bene alcuni movimenti offensivi, in perfetta coerenza con il lavoro svolto in settimana. Siamo mancati in alcune fasi di gioco, soprattutto a livello del combattimento. Siamo stati poco efficaci, ci è mancata l’umiltà. È l’efficacia che fa la differenza, guai dimenticarlo.

Sud Africa e la sfida sul piano fisico 

Siamo alla terza settimana, un po’di fatica fisica e mentale c’è. Loro sono la seconda miglior squadra al mondo, li abbiamo visti all’opera contro la Scozia e il dominio che hanno esercitato con il Galles. Noi abbiamo qualità, un patrimonio di competenze e tanta voglia di chiudere in bellezza questo novembre. Dovremo tirare fuori il meglio di noi stessi

Un giudizio sul Sud Africa

Hanno una perfetta amalgama fra giocatori esperti e giocatori giovani che sono atleticamente fortissimi e mentalmente solidi. Il loro gioco è brutale, basato sull’impatto fisico. A livello internazionale spesso la dimensione fisica prende il sopravvento su tutto. E il Sud Africa, quanto a qualità fisiche, è il meglio che c’è in circolazione.

La mischia del SA è la più forte del mondo?

No. I migliori sono i neozelandese. Il Sud Africa è al secondo posto: un bulldozer. Tutti sono intorno ai 115 kg, sono grandi e massicci. Il confronto con loro ci darà la misura del nostro effettivo valore. Hanno meno tecnica degli avanti neozelandesi ma sono più forti e più veloci. 

Giorgio Sbrocco

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball