03
novembre


Australia – Per il ct McKenzie il bicchiere è mezzo pieno. By Giorgio Sbrocco

Il ct dell’Australia Ewen McKenzie dopo la sconfitta di Twickenham vede il bicchiere mezzo pieno, ritiene che i suoi debbano migliorare nella gestione dei momenti critici e aggiunge: “Nonostante qualcuno parli di passo indietro io ritengo che la squadra sia stata competitiva e che avrebbe potuto vincere o pareggiare”.  In generale: “Non siamo particolarmente indietro rispetto all’Inghilterra, ci servono 80’ di massima concentrazione da parte di 23 giocatori. Nel secondo tempo abbiamo avuto un paio di momenti negativi che hanno deciso la partita”. Sulla prestazione di  James Horwill che ha perso i gradi di capitano: “La sua è stata un’ottima partita, ha vinto una mezza dozzina di rimesse laterali ed è sempre stato nel cuore dell’azione”. Il discusso Quade Cooper (nominato vice capitano), rigoroso in regia e autore del passaggio a Folau da cui è nata la meta australiana ma “colpevole” di due errori dalla piazzola nel secondo tempo: “Stavamo inseguendo con un occhio al tabellone segnapunti, cosa che non avremmo dovuto fare”. E infine la difesa, tallone d’Achille del recente Championship: “Abbiamo placcato bene contro i loro portatori di palla che conoscevamo poco”.
Giorgio Sbrocco

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball