01
novembre


Italian League Eccellenza – Al Battaglini il big match. La parola ai tecnici. By Giorgio Sbrocco

 È al Battaglini di Rovigo il big match della V giornata del campionato di Eccellenza. In campo le due squadre che gtan parte dei pronostici  considerano naturali candidate alla finale scudetto 2014. Rovigo arriva alla super sfida sulle ali dell’entusiasmo per il pareggio strappato domenica in casa del Calvisano a tempo scaduto, Mogliano dopo una (salutare?) settimana di riposo.
Osserva il tecnico di Rovigo Filippo Frati: “Con il Mogliano ci attende un'ulteriore prova di maturità. Giocheremo contro i Campioni d'Italia che arrivano al Battaglini reduci da un weekend di riposo e due partite di Coppa europea. Rispetto alla partita pareggiata con Calvisano dovremo prestare più attenzione alla fase difensiva e alla disciplina mantenendo lo stesso spirito, la stessa attitudine e la stessa voglia di giocare per tutta la durata del match”. “Torniamo tra le mura amiche – sottolinea Andrea De Rossi che con Frati condivide la conduzione tecnica del XV rossoblu – contenti di ritrovare il grande pubblico che ci ha seguito anche nell'ultima trasferta. Giocare contro i Campioni d'Italia è sempre motivo di crescita e di sfida; vogliamo rimanere imbattuti al Battaglini e ancora una volta ci siamo soffermati sul lavoro della mischia chiusa e della rimessa laterale. Dovremo riuscire a fermare il motore di una squadra che gira molto intorno a Lucchese e al ritorno di Cornwell, giocatore di grande esperienza. Ancora una volta abbiamo apportato qualche cambio nel XV rispetto a Calvisano, quindi massima fiducia e confidenza ad un pacchetto di mischia molto giovane”.

Così Francesco Mazzariol, subentrato a Umberto Casellato sulla panchina di Mogliano: "Rovigo quest’anno ha investito molto rinforzando la squadra con grandi individualità e sembra imbattibile. Noi veniamo da un buon periodo dove anche in coppa e anche cambiando giocatori siamo riusciti ad ottenere prestazioni interessanti. La sosta ci ha permesso da un lato di recuperare qualche acciaccato dall'altro, forse, tolto un po’ quel vantaggio che si ottiene giocando le coppe per quanto riguarda il ritmo partita e l'abitudine ad impatti diversi. Dopo la pausa siamo ancora primi e con molte squadre vicine in classifica che ancora devono osservare il turno di stop, pertanto giocheremo senza particolare pressione ma con la fame di chi vuole restare in vetta e con lo spirito che, soprattutto nella partita contro Bordeaux, ci ha portato a sfiorare il successo. Abbiamo cercato di lavorare sugli errori che non ci hanno permesso di ottenerlo e di migliorare in attacco ed in difesa per trovare nuove soluzioni e marcare senza subire punti in base al tipo di gioco dell'avversario. Pensiamo di essere pronti e non vediamo l’ora di verificare il nostro livello attraverso questa sfida."

Cz Rovigo: Basson, Bortolussi, Bergamasco, Van Niekerk, Ngawini, Rodriguez, Frati, Ferro, Lubian E., Folla, Montauriol, Maran, Roan, Mahoney (cap), Quaglio. In panchina: Borsi, Gatto, Balboni, Riedo, Zanini, Calabrese, Ragusi, McCann.
Mogliano: 15 Galon, 14 Onori, 13 Ceccato Enrico, 12 Bacchin, 11 Fadalti, 10 Cornwell, 9 Lucchese,  8 Halvorsen, 7 Candiago Edoardo (Cap.), 6 Ceccato Andrea , 5 Bocchi, 4 Swanepoel, 3 Ravalle, 2 Gianesini, 1 Costa Repetto. In panchina: 16 Gega, 17 Meggetto, 18 Ceglie, 19 Maso, 20 Lazzaroni, 21 Endrizzi, 22 Padovani, 23 Boni
Giorgio Sbrocco

 

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball