Championship Four Nations – Il Sud Africa non ricorre per l’errore di Mr. Shand. By Giorgio Sbrocco

Si chiama Darren Shand, di mestiere fa il team manager della Nazionale più forte del mondo: gli All Blacks. Il suo quarto d’ora (anche meno) di celebrità l’ha avuto sabato a Johannesburg verso la fine di SA-NZ quando, interpellato dall’arbitro Nigel Owens circa la presenza in campo del tallonatore Cole, il nome del quale non figurava nella lista gara ufficiale…non ha trovato niente di meglio da dire che ammettere l’errore. “Di battitura” ha aggiunto molto impacciato, confessando in diretta TV al mondo e al suo datore di lavoro (la federazione neozelandese che forse per questo lo depennerà dai propri ruoli) la sua totale e conclamata inadeguatezza (un team manager la lista gara deve fare, e senza errori, non altro!). “Cosa ne dici?" ha chiesto l’arbitro al capitano del Sud Africa De Villiers, una volta realizzato che c’erano gli estremi per invalidare la partita. “Che non me ne può importare di meno” la risposta del biondo centro Springboks. “Pensiamo a giocare!”. A fine partita: festa All Blacks per la vittoria e la conquista del Championship 2014. Il giorno dopo: la federazione del Sud Africa decide di non presentare alcun reclamo. Ben fatto! E un bravo al collega Paolo Ricci Bitti che su Il Messaggero (unico fra i giornalisti ovali in attività) ha riferito la storia.
Giorgio Sbrocco

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball