03
settembre


Tags
,

Rabo Pro 12 – Benetton pronto per il grande salto? Le risorse a disposizione dicono di sì. By Giorgio Sbrocco

Treviso, inteso come Benetton  Rugby & Franco Smith: ultimo atto. Non è un mistero che questa sarà la stagione dell’addio del tecnico sudafricano ai Leoni della Marca. In attesa di conoscere il futuro prossimo delle nostre due franchigie celtiche (dopo il 30 settembre, ha assicurato il prendente Fir Alfredo Gavazzi) e evitando di correre dietro ai lanci del toto panchina che è già cominciato (arriva White dai Brumbies!), resta da valutare quanto la squadra del presidente Amerino Zatta e del dg Vittorio Munari possa considerare “normale amministrazione” la stagione che sta per cominciare. Una cosa pare fuori discussione, soprattutto alla luce dei molti segnali positivi che il gruppo ha dato nelle precedenti tre annate. L’importante, stavolta, non sarà più: partecipare. E perdere qualche partita di poco, magari sul filo di lana di un finale convulso e mal gestito, non sarà più da considerarsi dazio da pagare al noviziato ma errore su cui riflettere e da non ripetere. Con la maglia di Treviso scende in campo la Nazionale o quantomeno 13/15 di essa. Domanda: è ragionevole, con una tale potenza di fuoco, puntare ancora una volta al “primo posto della seconda fascia”, cioè alla settima piazza assoluta? È velleitario ritenere che per risorse umane e per esperienza internazionale ormai saldamente acquisita la squadra di captian Pavanello possa e debba correre per un posto nei play off? Il rugby moderno di alto profilo è, prima di tutto, competizione fra risorse finanziarie a disposizione. Gara di budget. Prima ancora, a volte, che di oculata e illuminata gestione. Domanda: quante sono le squadre del Pro12 la cui gestione complessiva “costa” meno di quella di Treviso? Se la risposta è: cinque, il settimo posto è da considerarsi traguardo ragionevole e in qualche misura “dovuto”. Al tempo stesso ambizioso ma scontato. Fossero di più… sarebbe il caso di alzare il tiro e di dichiararsi pronti per la grande impresa. Se lo augurano tanti tifosi e tutti gli appassionati.
Giorgio Sbrocco

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball