14
agosto


Championship Four Nations – Francis Louw e la battaglia nella zona di collisione. By Giorgio Sbrocco

Per provare a battere il Sud Africa a casa sua occorrono capitali di competenza tecnica, vagoni di doti atletiche e quantità industriali di idee chiare. Eusebio Guinazu e Horacio Agulla, rispettivamente tallonatore e ala dei Pumas semplificano il concetto e spiegano quale debba essere la priorità dell’Argentina  sabato contro gli Springboks: “Non bisogna dargli la possibilità di arrivare per primo sopra la palla, se ci riesce è in grado di punire chiunque. I nostri portatori di palla dovranno cercare di restare in piedi il più a lungo possibile e il sostegno dovrà essere tempestivo. Guai a lasciarli isolati…quello arriva e sono guai!”. Il “diavolo” di cui parlano i due argentini è il flanker Francis Louw, che loro conoscono molto bene dal momento che ci giocano insieme a Bath. Assicura Guinazu: “Se davvero vogliamo provare a vincere dovremo neutralizzare le sue mostruose abilità tecniche nella zona del placcaggio”. Non sarà facile. Anche perché l’Argentina dovrà fare a meno di Fernandez Lobbe (infortunio muscolare), capitano en flanker specialista del lato aperto proprio come Louw. Al suo posto giocherà Manuel Leguizamon, ottimo elemento quanto a efficacia nella zona di collisione. “Sostanzialmente dobbiamo giocare ai nostri massimi livelli e vincere la battaglia sui punti d’incontro per vincere la partita” ha dichiarato.
Giorgio Sbrocco

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball