Italian league Eccellenza – Domenica a Calvisano è derby che vale il primo posto. By Giorgio Sbrocco

Si giocherà al San Michele (diretta ore 15 su Raisport) l’atteso posticipo domenicale della XX giornata del campionato di Eccellenza che metterà una contro l’altra Calvisano e Viadana. All’andata, allo Zaffanella l’antivigilia di Natale, vinse (di misura) Viadana, Ferraro (non visto dalla quaterna arbitrale) spaccò con un destro lo zigomo a Gilberto Pavan, la postazione di Andrea Cavinato in tribuna venne “assaltata” da alcuni facinorosi che, nella ricostruzione del tecnico dei bresciani, sfondarono la vetrata. Vetrata che secondo il ds dei mantovani Zanichelli era rotta da almeno cinque anni. Intervenne la forza pubblica ma non effettuò alcune fermo. I Miclas, storica sigla del tifo organizzato di Viadana ne uscirono puliti e del tutto incolpevoli. Grazie alla prova televisiva Ferraro beccò una squalifica monstre, che i giudici di seconda terza istanza ridimensionarono notevolmente. Oggi Calvisano guida la classifica davanti a Viadana. Se le posizioni saranno riconfermate il 4 maggio (ultima di stagione regolare), pur se invertite, la possibilità di una finale tutta lombarda come nel 2001 a Rovigo, sarà ipotesi praticabile. Se una delle due dovesse scivolare oltre il secondo gradino del podio si andrà a una semifinale fra corregionali, per una finale lombardo – veneto/toscana. La ruggine che c’era, comunque, c’è ancora. E l’ultimo scambio di opinioni on line (puntualmente riferito dai colleghi di Onrugby.it) fra Cavinato e Zanichelli ne è la scontata conferma.  Parlando di rugby giocato: per quanto visto finora è giusto riconoscere a Calvisano una quota significativa di pronostico favorevole. Anche se, contrariamente alla scorsa stagione, ha denunciato limiti imprevisti in fase difensiva (subisce troppe mete). Pur essendo il rugby sport collettivo per eccellenza, occorre rilevare che i campioni d’Italia in carica, oltre allo scontato vantaggio di giocare in casa, possono contare su alcune eccellenze individuali che ne sostanziano il ruolo di squadra favorita. I nomi: Griffen, Costanzo, Vunisa. E se la partita si dovesse decidere dalla piazzola il piede di Andrea Marcato potrebbe diventare decisivo.
Giorgio Sbrocco

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball