Six Nations – Come finira? Sostiene Luciano Ravagnani (La Meta)... By Giorgio Sbrocco

A poche ore dall’epilogo di un Sei Nazioni che non assegnerà  il Cucchiaio di legno, che forse non regalerà l’onore supremo del Grande Slam alla prima classificata e che offre all’Italia di Jaques Brunel  l’opportunità di replicare il quarto posto del 2007 (miglior piazzamento di sempre), se non addirittura di centrare una terza piazza che profumerebbe di impresa storica (la Francia dovrebbe seppellire la Scozia sotto una valanga di almeno…41 punti), abbiamo chiesto a una nutrita pattuglia di autorevoli rappresentanti della stampa specializzata di arrischiare una batteria di  pronostici sui risultati del super sabato ovale che ci attende e di esprimere qualche valutazione personale. Apre la serie degli interventi Luciano Ravagnani de La Meta.
QUESTIONARIO SIX NATIONS 2013
Risultati
Irlanda - Italia – vince l'Irlanda, purtroppo
Galles – Inghilterra – vince l'Inghilterra e conquista il Grande Slam
Francia – Scozia – vince la Francia perché è disperata
Valutazioni tecniche circa il comportamento della Nazionale italiana
Il miglior azzurro – Alessandro Zanni
Il miglior reparto  - La terza linea
La carenza più evidente – La solidità mentale e la capacità di ripetersi ad alti livelli
La sorpresa – Le percentuali di possesso. Quando la quantità diventerà qualità efficace ne vedremo delle belle
La delusione – La prima linea titolare. Escluso Ghiraldini
Un nome per il futuro – McLean che potrebbe diventare il punto di riferimento di tutta la squadra
Domanda sull’arbitro Clancy
Ha responsabilità sulla sconfitta di Twickenham contro l’Inghilterra del 10 marzo?
No. La sua è stata una direzione di basso livello ma non è stato lui a far vincere gli inglesi

Giorgio Sbrocco


Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball