13
marzo


Six Nations – Come finira? Sostiene Giorgio Cimbrico (Il Secolo XIX)... By Giorgio Sbrocco

A poche ore dall’epilogo di un Sei Nazioni che non assegnerà  il Cucchiaio di legno, che forse non regalerà l’onore supremo del Grande Slam alla prima classificata e che offre all’Italia di Jaques Brunel  l’opportunità di replicare il quarto posto del 2007 (miglior piazzamento di sempre), se non addirittura di centrare una terza piazza che profumerebbe di impresa storica (la Francia dovrebbe seppellire la Scozia sotto una valanga di almeno…41 punti), abbiamo chiesto a una nutrita pattuglia di autorevoli rappresentanti della stampa specializzata di arrischiare una batteria di  pronostici sui risultati del super sabato ovale che ci attende e di esprimere qualche valutazione personale. Risponde Giorgio Cimbrico (Il Secolo XIX).
QUESTIONARIO SIX NATIONS 2013
Risultati
Irlanda - Italia – vince l'Italia
Galles – Inghilterra – vince l'Inghilterra di poco e vince il Grande Slam
Francia – Scozia – vince la Francia
Valutazioni tecniche circa il comportamento della Nazionale italiana
Il miglior azzurro – Andrea Masi
Il miglior reparto  - La terza linea
La carenza più evidente – La capacità di mantenere alta la tensione
La sorpresa – Finalmente questa Nazionale  si è dotata di un piano di gioco equilibrato che riesce, anche se non con la dovuta continuità, a realizzare sul campo
La delusione – La prima linea contro il Galles
Un nome per il futuro – Francesco Minto
Domanda sull’arbitro Clancy
Ha responsabilità sulla sconfitta di Twickenham contro l’Inghilterra del 10 marzo?
No. Però la sua conduzione è stata ampiamente sotto la sufficienza. Come quelle della stragrande maggioranza dei suoi colleghi che dimostrano con una regolarità preoccupante di brancolare nel buio quanto a gestione di mischie, punti d'incontro e fuori gioco.
Giorgio Sbrocco

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball