27
febbraio


Six Nations – Dubbi su Farrell. Pronto Flood all'apertura per l'Italia a Twickenham-. By Giorgio Sbrocco

Alesandro Zanni si conferma giocatore di assoluto livello mondiale alla luce delle analisi qualitative e quantitative elaborate da Accenture (lo scout ufficiale del Sei Nazioni)  e rese note oggi. La prestazione dell'uomo di ferro friulano (in campo per 240' contro Francia, Scozia e Galles) sono state messe a confronto con quelle degli altri numeri 7 (Zanni gioCa con 6 ma di fatto opera da open side flanker) maggiormente presenti sul campo di gioco.  L'azzurro in forza alla Benetton di Treviso è risultato il migliore dei 6 giocatori presi in considerazione (Robshaw, Tipuric, Brown, O'Brien, Dusautoir gli altri) per numero di metri guadagnati palla in mano (124, davanti all'inglese Robshaw a 103) e per la media/partita di superamenti della linea del vantaggio (4,13, al secondo posto ancora Robshaw a 2,64 davanti al gallese Tipuric con 2,58), nel numero degli offloads (8, Robshaw 6, l'irlandese O'Brien 2) e per numero di palloni conquistati in rimessa laterale (13). Zanni è inoltre risultato al terzo posto nella classifica dei palloni portati (30) dietro a O'Brien (44) e Robshaw (39), secondo per numero di passaggi eseguiti (11) dietro a Robshaw (29) e per la percentuale di efficacia nel placcaggio (95%), secondo solo al francese Duautoir (100%) e davanti a Tipuric (94%). Il numero più alto di placcaggi effettuati è dello scozzese Kelly Brown (43, Zanni 20). Ma questo dato, per generalizzata e diffusa opinione degli addetti ai lavori (tecnici e analisti), non è da considerarsi componente qualitativa della prestazione.

Giorgio Sbrocco

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball