11
febbraio


Rabo Pro12 - Bortolami e Bergamasco (Zebre) concordano: “Troppi regali a Glasgow!”. By Giorgio Sbrocco

Le dichiarazioni nel dopo gara della seconda linea Marco Bortolami, alla sua prima uscita stagionale con la maglia delle Zebre domenica a Moletolo contro i Glasgow Warriors: ” Purtroppo alla fine ci siamo sfilacciati, ma anche nel primo tempo molti dei loro punti sono stati regalati da noi. Dobbiamo imparare ad essere più cinici, più quadrati e concedere meno. Tutte le opportunità lasciate all’avversario sono state sfruttate per punirci”.
Circa il ritorno in campo: “Ero un po’ teso ma concentrato: non ho pensato all’impatto fisico. E’ bello ritrovare il campo, fare una bella ora di rugby vero ed uscire dal campo soddisfatto. Dovrò mettere minuti sulle gambe per tornare al 100%; però la strada è quella giusta. Cercherò di dare il mio contributo nel proseguo della stagione, dobbiamo lavorare perché la vittoria non è lontana. Dobbiamo rimboccarci le maniche e lavorare duramente. Glasgow ha dimostrato di essere una squadra di alta classifica e ha giocato fasi statiche di buon livello. Noi, dopo aver sofferto un po’ all’inizio, abbiamo preso le misure. Gli errori che facciamo nei nostri 22 quando recuperiamo palla ci puniscono troppo duramente: dovremo cercare di eliminarli”.
Sulla stessa lunghezza d’onda anche Mauro Bergamasco, sceso in campo con i gradi di capitano: ”La differenza nel secondo tempo è stata la disciplina che ci ha visto protagonisti in negativo con troppe punizioni concesse agli avversari. Abbiamo perso lucidità in alcune fasi di gioco nonostante fossimo presenti sia in attacco che in difesa. Ciò ha permesso a Glasgow di essere in condizione di approfittare del vantaggio territoriale. Una gara che era cominciata bene  per noi. Credo che il risultato non sia corretto rispetto alla qualità delle due formazioni. Con più attenzione sarebbe stato diverso e magari a nostro favore. Loro sono una squadra completa, fisica e molto veloce al largo. Quando abbiamo attaccato con criterio e secondo il rugby che ci piace proporre siamo stati pericolosi. Bisogna arrivare sino in fondo al processo offensivo e segnare le mete, oggi non lo abbiamo fatto in tutte le opportunità possibili. Il rientro di Bortolami è estremamente positivo sia nel gioco sia nelle fasi di conquista, è il nostro capitano. Oggi è stato positivo ed il rientro dei nazionali darà un gruppo che ha sempre entusiasmo per andare avanti e riuscire a raggiungere i nostri obiettivi”.
Giorgio Sbrocco

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball