04
febbraio


Six Nations – L’ex capitano Dusautoir : “Pensare al Galles e dimenticare Roma”. By Giorgio Sbrocco

E di Thierry Dusautoir, la terza linea che con l’Italia del Sei Nazioni ha perso una volta da capitano (2011) e un’altra da semplice giocatore (ieri) agli ordini di un nuovo skipper (Papé), una delle analisi più attendibili della sconfitta francese dell’Olimpico e del conseguente abbandono dei sogni di gloria targati Grande Slam. Intervistato da Rugbyrama la terza linea di Tolosa dice (quasi tutto) ciò che pensa sulla “disgraziata” trasferta romana.
Cosa è accaduto domenica all’Olimpico?
Tutti l’hanno hanno potuto vedere. In sintesi: dopo la seconda meta degli Azzurri, con un quarto d’ora di partita ancora da giocare, non siam ostati capaci di segnare. Negli ultimissimi minuti abbiamo avuto possessi importanti a pochi metri dalla linea. Tutti si sono battuti al massimo…ma non ci siamo riusciti
 A un certo punto avete visto il fantasma del Flaminio del 2011? (Ita-Fra 22-21 nda)
 Non credo, di giocatori che avevano vissuto quella partita ce n’erano pochi. È vero che certe sconfitte restano nell’anima di una squadra ma abbiamo fatto tutto quanto in nostro potere per evitare che una tale circostanza si ripetesse. Ma a parte queste considerazioni: resta il fatto che l’Italia ha sensibilmente alzato il proprio livello di qualità e che oggi merita il rispetto che si porta alle grandi squadre
 Questa sconfitta è una frenata improvvisa per la Francia ?
E una sconfitta grave. Era la prima partita del Torneo. Ora ci sono davanti a noi due soluzioni: o abbatterci sulle disgrazie romane e lasciarci andare, o recuperare, analizzare le ragioni di una sconfitta e preparare al meglio i prossimi impegni. Per la classifica si tratta sicuramente di un passaggio a vuoto, ma questa Francia può ancora disputare un buon Torneo. Dobbiamo reagire
Quale sarà il suo ruolo nei prossimi gironi ?
Quello di uno che, attraverso gli incubi italiani, ci è già passato. Ma ritengo che i mezzi per reagire non ci manchino. Adesso dobbiamo solo pensare a come battere il Galles. E lasciare da parte quanto accaduto a Roma.
Giorgio Sbrocco

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball