03
febbraio


Six Nations – L’Olimpico si riempie prima di Italia-Francia e in giro si respira aria di grande impresa. Fiducia eccessiva? Lo sapremo fra poco. By Giorgio Sbrocco

C’è il sole (misto a qualche nuvola) sopra l’Olimpico di Roma che lentamente si riempie nell’attesa di Italia-Francia che segnerà il debutto degli azzurri di Jaques Brunel nel Torneo 2013. Dopo la vittoria del 2011 l’ottimismo la fa da padrone. In curva come in tribuna stampa, davanti ai boccali di birra dell’anti stadio come in mezzo ai 400 ex azzurri che sfoggiano il cap consegnato loro in mattinata dal presidente Gavazzi nell’austera e prestigiosa sede del salone d’onore del Coni. Eppure la Francia che affrontiamo oggi (pur con qualche nome diverso) viene da una serie di Test vincente e convincente che in novembre ha detto con chiarezza che si tratta di una squadra candidata alla vittoria finale. Abbiamo anche dimenticato che nella vittoria (storica) di due anni fa ci fu lo zampino determinante dell’arbitro che a tempo scaduto decise di non vedere un paio di illegalità dei nostri avanti in mischia chiusa a metà campo. Ma siccome è vero che vincere insegna a vincere, l’idea di scendere in campo consapevoli di poter battere chiunque è il tratto distintivo della squadra di qualità. Perciò, anche se la ragione non è (del tutto) d’accordo: forza ragazzi! Ce la potete fare!!
Giorgio Sbrocco

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball