02
febbraio


Six Nations – Inghilterra (un po') supponente, Scozia umile e concreta, Al riposo è solo più 8. By Giorgio Sbrocco

Inghilterra – Scozia 19 - 11
Marcatori: 4’ cp Farrell, 12 mnt Maitland, 15’, 18’ cp Farell, 20’ cp Laidlaw, 31’ m. Ashton tr. Farrell, 38’ cp Farrell, 40’ cp Laidlaw
Twickenham non tradisce. Mai . È spettacolo nello spettacolo la muraglia umana che fa da cornice a una partita dall’esito (sulla carta) scontato. Pezzi di famiglia reali, birra, fish & chips. Anche questo è Six Nations.
L’Inghilterra testa (Cole super penetrazione) la consistenza della difesa scozzese davanti ai 22.
*Al 4’ guadagna un calcio sulla destra dei  pali fuori dai 22 (tallonaggio con la mano) che Farrell non sbaglia ed è 3-0
Wood e Morgan seminano il panico (8’) palla in mano dentro i 22 scozzesi.
Al 9’ Youngs passa (male) una palla d’oro a Ashton lungo l’out destro dopo che l’esordiente Twelvetrees aveva dato ai tifosi l’illusione della meta.
Brown è una saetta sul terzo canale a sinsitra (11’). Ma la Scozia c’è. Hogg innesca un’azione offensiva che fa tremare gli inglesi.
*Il “mezzo scozzese” Maitland firma il suo debutto con una meta sulla bandierina che resterà a lungo nei libri di storia. Semplicemente fantastica l’azione che l’ha prodotta. Fuori il tentativo di conversione. Scozia avanti  5-3. Incredibile ma vero!
*Inghilterra in cattedra: tanto volume e tanta circolazione fino al calcio a favore per fallo a terra, Il piede è di Farrell. Il soprasso è cosa fatta. Inglesi avanti 6-5
Visser (17’) suona la carica con un up&under che trova un in avanti dei bianchi sotto pressione. È mischia per gli scozzesi.
*Al 18’ monumentale contro ruck dell’Inghilterra che frutta il calcio che vale il 9-5
*Al 20’ tocca ai padroni di casa venir penalizzati per un’illegalità commessa a terra nei pressi dei 22 sui 15 metri di sinistra. Laidlaw mette i punti del – 1
Inghilterra leziosa e inutilmente involuta in attacco. La Scozia aspetta l’errore e con Visser risale 70 metri di campo. Rimessa vinta e palla nel primo canale (25’) fino ai cinque metri. Poi Roland vede un tenuto dell’attaccante e l’Inghilterra respira.
Al 26’ gli inglesi restituiscono la “cortesia” con Barrit appena dentro i 22. Jackson cerca metri con il piede ma sbanana male e non li trova.
Grey si batte con un leone in rimessa laterale e rovina (in parte) i piani di conquista dei bianchi. Sean Lamont si fa sentire nell’uno contro uno e la partita rimane aperta e in equilibrio.
Jackson (calcio di destro verso sinistra!!!) si fa contrare e l’Inghilterra recupera. Tweltreees vola e mette in moto una lunga multifase che Ashton conclude (forse) oltre la linea (31’).
* La parola al Tmo che conferma l’impressione. Dentro i due punti di Farrell e si passa sul 16-8!
Hogg (35’) libera i suoi b22 con un destro che guadagna quasi 60 metri. Applausi. Gli risponde con la stesa moneta Farrell. Due ottimi calciatori!
Beattie placca Morgan (38’)  al collo e Roland lo punisce  con un calcio al centro dei pali da poco meno di 40 metri. Farrell firma il 19-8
*Fantastico Beattie (39’)che per due volte fa danni nella difesa inglese che tampona ma commette fallo (Wood) di ingresso laterale. Laidlaw segna sulla sirena per il 19-11 del riposo (meritato).
Giorgio Sbrocco
 

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball