15
gennaio


Sei Nazioni – Il Galles ci prova con cinque uncapped. Ma sarà dura ripetere il trionfo del 2012. By Giorgio Sbrocco

 Cinque facce nuove nell’elenco dei 35 gallesi che proveranno a  difendere il titolo di campioni del Sei Nazioni conquistato un anno fa. Infortuni, cali di forma e un generalizzato “impoverimento delle fonti” rende l’avventura del Galles nel Sei Nazioni qualcosa di molto simile a una vera e propria mission impossible. Salvo (clamorose soprese). Gli uncapped convocati sono Eli Walker, James King, Andrew Coombs, Josh Navidi e Andries Pretorius.
GALLES
Avanti: Scott Andrews (Blues), Craig Mitchell (Exeter Chiefs), Adam Jones (Ospreys) Paul James (Bath), Gethin Jenkins (Toulon), Ryan Bevington (Ospreys), Richard Hibbard (Ospreys), Ken Owens (Scarlets), Matthew Rees (Scarlets), Ryan Jones (Ospreys) Lou Reed (Blues), Ian Evans (Ospreys), James King (Ospreys), Andrew Coombs (Dragons), Josh Turnbull (Scarlets), Josh Navidi (Blues), Aaron Shingler (Scarlets), Justin Tipuric (Ospreys), Sam Warburton (Blues), Toby Faletau (Dragons), Andries Pretorius (Blues)
Linea arretrata: Tavis Knoyle (Scarlets), Mike Phillips (Bayonne), Lloyd Williams (Blues), Dan Biggar (Ospreys), James Hook (Perpignan), Jonathan Davies (Scarlets), Jamie Roberts (Blues), Scott Williams (Scarlets) Alex Cuthbert (Blues), George North (Scarlets), Eli Walker (Ospreys), Leigh Halfpenny (Blues), Liam Williams (Scarlets), Lee Byrne (Clermont).

Giorgio Sbrocco

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball