30
dicembre


Buon 2013 da Domenico Calcagno (Corriere della sera). By Giorgio Sbrocco

Fino al 31 dicembre www.glengrant.it ospiterà il parere di alcuni noti giornalisti specializzati che, nel rispondere alle quattro domande di Capodanno loro poste, forniranno una valutazione in ottica strettamente ovale e azzurra dell'anno che sta per finire con un paio di interessanti incursioni nel campo dei pronostici e del futuro che ci aspetta.
Oggi è il turno di Domenico Calcagno del Corriere della sera.


Le domande di Capodanno

Un voto all'Italia del 2012
Niente più di una risicata sufficienza: per come ha gettato al vento la partita con l'Inghilterra a Roma e per la sconfitta in Argentina contro i Pumas 2. Per altro trovo sia giusto riconoscere che ha vinto le partite sulla carta accessibili e che i 50' senza subire punti a Firenze contro l'Australia devono essere catalogati fra le cose positive che questa squadra ha saputo mettere in campo. Voto: 6

I futuri titolari della Nazionale alle WC del 2015 e oltre (giovani, emergenti, sorprese...)
anche se non disponiamo di una base di qualità particolarmente ampia...sono certo che fra i titolari della WC 2015 ci sarà Minto, non so in quale ruolo. Per me lo farei giocare anche centro!. Poi dico: Gori che è veramente cresciuto e che oggi si può definire un mediano di mischia “vero”. Quando avrà “messo a posto” il gioco al piede potrà diventare un elemento determinante. E ancora: Venditti, Rizzo e Cittadini. Mi aspetto miglioramenti sostanziali da Benvenuti e, senza voler polemizzare con le scelte tecniche dello staff azzurro, sostengo che uno come Nitoglia, all'ala, io in Inghilterra me lo porterei.

Un voto a Brunel
Non mi è piaciuta la sua gestione complessiva del Sei Nazioni, mi hanno lascito perlpesso alcune sue scelte di formazione negli ultimi test, però è indubbio che qualcosa di buono e di efficace quanto a gioco e a produttività si comincia a vedere. Perciò: 6.5.

Piazzamento e comportamento dell'Italia nel Sei nazioni 2013
Il piazzamento dipende da troppe variabili. Però punto sulla vittoria contro il Galles e confido che arriverà un secondo successo. Non necessariamente contro la Scozia che dovremo incontrare a Murrayfield.

Giorgio Sbrocco

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball