28
dicembre


Rugby in carrozzina: c'è Italia - Austria

La Nazionale italiana di rugby in carrozzina incontrerà il prossimo sabato 5 gennaio, alle ore 10:00, la rappresentativa dell’Austria all’interno di uno stage di perfezionamento tecnico presso il palazzetto dello sport di Fontanafredda. L’evento internazionale di rugby è organizzato dalle associazioni locali Tiki Touch Rugby e la neonata Evra Friuli Venezia Giulia, con il sostegno dell’amministrazione comunale e di alcuni sensibili partner. La manifestazione, denominata FriulAdria Wheelchair Rugby Test Match, rappresenta una delle tappe importanti di avvicinamento alla trasferta di Dublino di febbraio dove gli azzurri proveranno a centrare la qualificazione ai prossimi campionati europei del prossimo agosto in Belgio. Il raduno durerà tutto il week-end e tutti gli atleti troveranno accoglienza presso l’hotel Ca’ Brugnera, struttura già frequentata in passato per le caratteristiche idonee all’ospitalità di persone e atleti con disabilità. La banca FriulAdria, in qualità di main sponsor del Comitato Paralimpico del Friuli Venezia Giulia, è anche partner del progetto “Rio 2016” di rugby in carrozzina col quale la Fispes intende sviluppare un grande
movimento finalizzato alla partecipazione di una rappresentativa nazionale alle prossime Paralimpiadi brasiliane. L’obbiettivo, se pur difficile, è anche quello di poter rappresentare degnamente la disciplina del rugby nazionale, dal momento che la scarsa avvedutezza dimostrata dalla Fir, in quanto federazione
canonica, non ha ritenuto di predisporre un serio programma per inserirne la partecipazione nella manifestazione planetaria più importante. Il programma dei prossimi mesi sarà suddiviso in momenti di perfezionamento tecnico per un gruppo ristretto di atleti convocati in relazione alla disputa di incontri ufficiali e momenti dedicati anche al reclutamento di nuovi atleti e diffusione del movimento. Il Veneto e il Friuli Venezia Giulia rappresentano per ora le zone da dove provengono la maggior parte degli atleti, una ventina in tutto, ma numerose sono le richieste di interesse da diverse parti d’Italia e ciò fa ben sperare per lo sviluppo del movimento in tutto l’ambito nazionale.

Claudio Da Ponte
Team Manager – Relazioni Esterne
Wheelchair Rugby Italia
348 6024435 – cladap@micso.net

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball