19
dicembre


Tags
,
,

Pro 12 - Van Schalkwyk (Zebre): “Parma città fantastica. Tifosi vicini e pazienti”. By Giorgio Sbrocco


Dries  Van Schalkwyk, il 28enne giocatore sudafricano (Blue Bulls, Golden Lions)giunto in Italia nel corso dell'estate, titolare del ruolo di terza linea centro delle Zebre di Christian Gajan e capo marcatore della squadra italiana in Pro12 parla della sua esperienza, di vita, prima ancora che sportiva, nella città che lo ha adottato e che pare incontrare il suo gradimento: “Parma è una città meravigliosa e stiamo veramente bene qui io e mia moglie. C’è molta storia tutto attorno, sembra una piccola Roma: città ideale per uno straniero. Abbiamo trovato e apprezzato alcuni caffè e paninoteche dove con alcuni compagni siamo soliti andare tutte le settimane. Il cibo è davvero fantastico, il prosciutto, il gelato ed anche la carne: questa qualità culinaria ha reso il mio trasloco  qui più semplice, anche se devo ancora imparare bene l’italiano”.
Buono anche il rapporto con lo staff tecnico: ”Il lavoro è ottimo, cercano sempre di capirmi e di comunicare nel migliore dei modi con me e con gli altri stranieri, ciò ci fa sentire davvero parte del gruppo. Il fattore positivo è che abbiamo i tifosi vicino  nonostante la nostra squadra sia davvero nuova: è vitale per noi sentire questo supporto in città. Capisco che non sia facile tifare per una squadra che non è vincente ma Parma ci supporta ugualmente e per noi è importantissimo”.
Sulla prima parte di stagione celtica ancor senza successi: “ Ci vuole il giusto tempo, lo staff tecnico sta cercando di mettere insieme un gruppo di 40 giocatori e convincerlo nell’avere la stessa filosofia ovale nel prendere le decisioni in campo. Ci sono state occasioni per vincere mancate di pochissimo che per noi sono stati comunque segnali positivi. Il nostro obiettivo è di raggiungere al più presto la prima vittoria e cercare di ottenerne altre prima della fine della stagione. Per me personalmente è stato difficile abituarmi ai campi, molto diversi da quelli degli altopiani sudafricani, ma sto cominciando a sentire il giusto feeling. Ho parlato anche con Josh Strauss dei Warriors, un giocatore che sta facendo bene a Glasgow; anche lui era d’accordo con me nel trovare difficoltà ad abituarsi al rugby dell’emisfero nord”.
Domani Gajan comunicherà la formazione che scenderà in campo sabato a Moetol oper il derby di andata con la Benetton Treviso.
Giorgio Sbrocco

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball