19
novembre


Tags

Pro 12 – Manghi e Cristiano (Zebre): “Nessuna intenzione di mollare!”. By Giorgio Sbrocco

Perdere contro la prima della classe “per colpa” di una meta tecnica trasformata a cinque minuti dalla fine…non è esattamente un bel modo di riprendere il cammino in un campionato tanto difficile e usurante come il Pro 12 celtico. Ma in casa delle Zebre comandano le idee chiare e si tira avanti senza mollare. Osserva il ds Manghi: “Le Zebre nascono da un gruppo giovane che deve fare esperienza. Rappresentano i migliori giocatori italiani che potevamo mettere insieme per farli crescere e per essere il più competitivi possibili. Questi giovani ci danno soddisfazioni settimana dopo settimana nel vederli migliorare. Purtroppo il risultato non viene perché ci manca ancora qualcosa in confronto ad una squadra strutturata come Ulster che l’anno scorso ha giocato la finale dell’Heineken Cup ed è imbattuta in questa stagione. In campo abbiamo giocato alla pari e già questo è un risultato importante in ottica futura. Uscire col sorriso della vittoria è diverso che rimuginare per una sconfitta subita negli ultimi istanti. Da questi ragazzi non possiamo pretendere di più ma lavoriamo per migliorare questa squadra e darle solidità. Dopo una stagione di sofferenza come questa sono fiducioso che, lavorando sulla crescita, sicuramente qualcosa d’importante nascerà. Ulster ha accelerato nel finale spingendo in mischia ottenendo la meta tecnica decisiva. I nostri errori ai calci ci avrebbero potuto permettere il pari o addirittura la vittoria”.
Rammarico anche nelle parole del capitano Filippo Cristiano:”Sono orgoglioso dei miei ragazzi. Titolari e panchina hanno fatto una grandissima gara contro Ulster. Come in Galles due settimane fa, il rammarico è tanto per una gara sfuggita nei minuti finali abbiamo bisogno di esperienza per superare questi momenti in cui manchiamo di efficacia. Come mi auspicavo prima della gara, dobbiamo dare la sensazione che venire a giocare a Parma dev’essere difficile per tutti. Per noi in trasferta è sempre difficile e affrontiamo sempre situazioni ostiche. Dobbiamo continuare a lavorare in questo modo, siamo vicini a questa prima vittoria: ci manca dentro questa gioia. Oggi abbiamo fatto vedere che siamo all’altezza. Cardiff domenica per un altro passo avanti sperando in un risultato diverso”.
Giorgio Sbrocco

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball