13
novembre


Italia – Simone Favaro: “Con gli AB partiamo sfavoriti, non battuti in partenza”. By Giorgio Sbrocco

Parole ed emozioni dal ritiro azzurro dell'Acquacetosa. Simone Favaro (24 anni), il flanker trevigiano attualmente in maglia Benetton dopo due stagioni di Pro12 con gli Aironi era in panchina sabato a Brescia con Tonga e sogna un posto da titolare all'Olimpico contro la Nuova Zelanda campione del mondo: “Stiamo lavorando per sistemare le cose che non hanno funzionato contro Tonga e per affinare quelle che invece sono andate per il verso giusto – spiega  – perché questa settimana che stiamo vivendo è sicuramente tra le più entusiasmanti che possano toccare in sorte ad un rugbista”.
Sulla partita contro gli invincibili: “Sfidiamo i campioni del mondo, la squadra che gioca il rugby migliore, tutti i rugbisti sognano di giocare contro la Nuova Zelanda: avvicinarsi a questa partita cambia l’aria che una squadra respira, l’atmosfera che si percepisce attorno ad un gruppo. E’ qualcosa di molto particolare. Per quanto mi riguarda vivo questa settimana con serenità, abbiamo la chance di capire a che livello siamo confrontandoci con i migliori. Giocare contro gli All Blacks è un test importante per ogni giocatore”.
Nessun pronostico, ovviamente:“Partiamo sfavoriti, non battuti: se andassimo in campo già sconfitti, rischieremmo una sconfitta pesantissima. Le sconfitte arrivano alla fine delle partite, mai prima: io non penso alle statistiche, le lascio a voi giornalisti, noi andremo in campo per fare il meglio possibile. Alla fine della partita guarderemo il risultato e faremo le considerazioni del caso”.

Giorgio Sbrocco  

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball