27
ottobre


Tags

Pro 12 – Glasgow cambia apertura e vince la partita. Grande il piede di Wight che guida gli scozzesi al successo. By Giorgio Sbrocco

Benetton – Glasgow Warriors  13-24 (pt 10-6)
Marcatori: 13’ , 16’ cp Jackson, 23’ m. Vosawai tr. Burton, 29’ cp Burton, 44’ cp Jackson, 55’ cp Wight, 63’ cp Botes, 67’ m. Seymour tr Wight, 69’ mnt

Secondo tempo

Treviso (42’) si presenta rubando un lancio in rimessa a metà campo. Wilson contra Burton e un super Iannone salva la situazione mantenendo il possesso sotto un’incredibile pressione.
Fallo in allineamento di Vosawai (44’) e Jackson accorcia le distanze. Dentro Semenzato per Burton, con Botes che passa apertura.
Iannone e altri vicino a lui pasticciano su una candela assassina di Jackson (48’) che concede un’introduzione a Glasgow.  Confusione al potere! Treviso placca, recupera e, in regime di vantaggio per fuori gioco della linea, cerca gloria al largo. Niente da fare. E allora: rimessa laterale a 10 metri. Ancora vantaggio su drive e ancora palla fuori (fuori Burton non si piazza più?). Stavolta si lancia a cinque metri e gli scozzesi rubano. Peccato.
Parte e fa tanti metri il drive di Treviso (52’). Loamanu ne perde un’altra…stavolta  a tre metri dalla meta su indovinato cambio di fronte dopo l’incursione degli avanti verso i pali.
Perfetta l’azione di lancio su Favaro (senza piramide): il flanker avanza il giusto, poi Vosawai tenta la raccolta ma la saponetta scivola. Smith manda dentro la panchina in mischia. Treviso ci crede.  Glasgow perde Jackson per problemi alla spalla. Rizzo, appena entrato, viene sanzionato per fallo di assetto su introduzione dentro i 22. Non ci voleva!
Grande ricezione (McLean poco aggressivo?) di Dunbar su pedatone (55’) del neo entrato  Wight che trova il fallo di Zanni a terra. Dalla piazzola Wight non sbaglia e la mette dentro per il sorpasso.
Ancora Wight a dare lezione di gioco al piede (59’). Si torna a giocare nei 30 di Treviso. Glasgow tiene gli spazi stretti e cerca in calcio centrale. Ma perde palla e McLean libera. Il piede di Seymour (61’) è davvero notevole e riporta il baricentro del match in terra trevigiana. Dentro Filippucci fuori Vosawai. Anche Townsend usa i ricambi e la partita dovrebbe riprendere ritrovare e intensità .
Quaranta metri di drive in piedi dei Leoni fruttano (62’) un calcio e il giallo a Wilson. Non si piazza: palla i rimessa. Ghiraldini lancia sui 22: lunga per Zanni con annessa entrata illegale della difesa. Stavolta Botes prova a piazzare. La mette e Treviso torna a +1. Rizzo fuori (caviglia?), torna dentro Rouyet. E in campo (applauditissimo al 65’) si rivede Dingo Williams.
Tragica beffa (o suicidio?) al 66’, con Treviso che governa un pallone da ruck e la linea arretrata che decide (!) di andare al largo da dentro i 22. Seymour ringrazia, gioca di piede, ricorre l’ovale e schiaccia dietro ai pali. Tmo (Damasco) convalida e Wight trasforma per il controsorpasso.
Treviso non molla: lungo possesso e buon avanzamento. Al 68’ l’arbitro vede un “velo” in rimessa laterale e concede la liberazione a Glasgow.
MA il piede di Wight è mortifero: palla che non scende per Matawalu prima e per  Seymour (e Kellock che commette in avanti?)  poi, che schiaccia per la meta del 24-13.
Treviso accusa il colpo e alla ripesa del gioco sbanda e retrocede ancora nei propri 22.  Sul drive da conquista a due mani l’arbitro vede un fallo (Minto/Rouyet) della difesa, concede il vantaggio e poi lo considera finito. Glasgow non piazza perché ha nel mirino la meta del bonus.
Rimessa (ridotta) sui 5 di Treviso (73’): quattro ripartenze fino al calcio a favore. Ancora palla fuori e lancio di Hall. Miracolo Treviso! Ruba palla, prende un calcio e lo gioca veloce. Il pilone Ofa Fainga'anuku (appena entrato) placca Botes e si prende il giallo.
Sul ribaltamento (78’) Treviso rimette piede nei 22 di Glasgow. Ghiraldini lancia lungo ma dal successivo maul esce una palla sporca e smanacciata in avanti. È mischia per Glasgow a due minuti dalla sirena. Gli scozzesi vincono il tallonaggio e usano il piede verso il centro del campo. Che Treviso trova il calcio che cercava, lo gioca ma perde palla. È finita. La partita l’ha vinta Wight. Per la serie: anche le riserve, nel loro piccolo, a volte….Per Treviso: grande Favaro e super Zanni. Nella foto di Elena Barbini: placcaggio di Benvenuti.


Sugli altri campi
Ospreys – Connacht 26 – 9
Leinster – Cardiff 54 – 13 (65’)
Giorgio Sbrocco

 

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball