16
ottobre


Amlin cup – C'è anche l'ex petrarchino Koyamaibole fra i cattivi del primo turno. L'accusa è: morso a un avversario. By Giorgio Sbrocco

A Padova i tifosi del Petrarca ne serbano un ricordo indelebile. Quello di un giocatore tecnicamente e fisicamente fortissimo ma, sopra ogni cosa:generoso, leale e corretto. Chissà cosa penseranno nel venir a sapere che l'ex numero 8 della formazione bianconera, ora in Francia nel Bordeaux, è fra i giocatori citati davanti alla commissione di disciplina della Amlin cup per fatti avvenuti nel corso del primo turno della competizione continentale. Sisa Koyamaibole, per tutti Sisa per ovvie ragioni di pronuncia, quello che quando segnava una meta si faceva il segno della croce e salutava “qualcuno lassù in cielo”, comparirà infatti davanti ai giudici del torneo con in capo un'accusa di una gravità inaudita: aver morso Declan Danaher dei London Irish nel corso della partita di sabato”. Se riconosciuto colpevole rischia di dover chiudere anzitempo la stagione sportiva. E forse anche la carriera.
Giorgio Sbrocco

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball