12
ottobre


Tags
,

Fir – Accademie federali presso i club e  franchigie di sviluppo sul modello irlandese? By Giorgio Sbrocco

Comincia a prendere forma il nuovo corso post-Dondi firmato Gavazzi? Nella (scontata, visti i tempi invero ancora molto ristretti) assenza di comunicati ufficiali e di decisioni operative pubbliche, qualcosa comincia a filtrare circa la strategia del nuovo governo ovale uscito dalle elezioni del 15 settembre. In sintesi:
-          Costituzione di due “Franchigie di Sviluppo” (territorialmente rappresentative delle regioni del Nord e di quelle del Centro Sud) sul modello del Connacht irlandese dove far affluire i migliori prospetti usciti dal triennio di Accademia. Queste due entità non disputeranno la Heineken cup (Amlin?)
-          Mantenimento (Benetton Treviso?) di una franchigia di alti livello che disputerà Pro 12 e Heineken cup.
-          Costituzione di un certo numero di  Accademie federali under 19 (12 sono troppe, più probabili 9) presso i club che garantiscano il soddisfacimento di una serie di condizioni logistico-organizzative (ricettività alberghiera, campi, palestre, scuole convenzionate…). La Fir provvederà a individuare e a mettere sotto contratto le principali figure di riferimento (resp. Tecnico, prep. Atletico, direttore…). Presso tali strutture affluiranno i migliori elementi (su base regionale/interregionale) delle tre classi di età che afferiscono alla categoria (l’anno prossimo: ’95, ’96, ’97)
-          Le  Accademie così costituite e finanziate disputeranno un Campionato Nazionale di categoria. Parallelo a quello riservato alle formazioni di club che continuerà ad assegnare l’unico scudetto giovanile riconosciuto.
-          Conclusi i tre anni di permanenza in Accademia gli atleti migliori verranno posti sotto contratto dalle franchigie che disputano il Pro 12 (Sviluppo o Alto livello a seconda della valutazione dei soggetti). Gli altri saranno indirizzati alle formazioni di Eccellenza/Serie A.
-          La Fir riconoscerà un’indennità triennale ai club di formazione dei soggetti ammessi alle Accademie (allo studio una revisione complessiva degli importi dei parametri attualmente esistenti) al fine di incentivare l’attività di reclutamento e di prima formazione da parte delle società di base
-          Presieduta da un consigliere federale (il beneventano Antonio Luisi?) sta per essere costituita una commissione nazionale mista (Fir-Club) che definirà l’intera disciplina dei campionati.
Giorgio Sbrocco

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball