08
ottobre


Tags
,

IRB – Peter Tom (Leicester Tigers) sull'esclusione del Welford Road: “Interdetti e stupiti...”. By Giorgio Sbrocco

Non le manda a dire Petere Tom,presidente dei Leicester Tigers, dop oaver saluto dell'esclusione dello stadio di Welford Road dall'elenco degli impianti che ospiteranno l'edizione 2015 della World Cup ovale. “Apprendiamo con grande dispiacere che il nostro Welford Road non parteciperà all'edizione 2015 della World Cup che si disputerà  in Inghilterra. Quando l'Irb assegnò la manifestazione al nostro paese noi vedemmo in questo un'opportunità di promozione per il gioco e per i club professionistici che lo alimentano. Come Leicester Tigers avremmo voluto entrare a far parte di una tale importante manifestazione. L'impianto di Welford Road ha ospitato negli anni l'élite del rugby internazionale: Sud Africa, Australia e Argentina hanno giocato qui. Questo stadio è la casa del club che più ha vinto in Inghilterra nell'era del professionismo. Come club abbiamo sempre guardato avanti e cercato di anticipare i tempi, con ciò contribuendo in maniera determinante allo sviluppo del movimento. Abbiamo dato alla causa del rugby inglese: allenatori, giocatori e staff. Nell'attuale squadra Nazionale ci sono numerosi nostri giocatori. La maggior parte dei quali si è avvicinata al rugby venendo al Welford Road a fare il tifo per i Tigers per poi arrivare in prima squadra e in Nazionale passando per il nostro vivaio. Sono questa eredità e questa dedizione ad aver reso celebre nel mondo il binomio Leiceter Tigers -  Welford Road stadium. Che gli organizzatori della World Cup 2015 ritengano questo stadio una sede non appropriata lascia interdetti e stupiti sia la dirigenza del club sia i suoi tanti tifosi. Abbiamo investito 15 milioni di sterline nel 2009 per costruire la nuova tribuna e portare la capienza dello stadio a 24 mila posti e finanziamo annualmente un programma di sviluppo e ampliamento dell'offerta di servizi per i nostri tifosi che rappresentano la più numerosa comunità di questo tipo nel paese. È davvero un peccato che un tale investimento non sia stato preso in considerazione dai responsabili della WC. Senza contare che alcune delle sedi inserite nella lista  non possiedono i nostri stessi livelli di qualità. Auguriamo comunque a tutti i giocatori di Leicester che rappresenteranno l'Inghilterra nel 2015 le migliori fortune”
Giorgio Sbrocco

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball