07
ottobre


Pro 12 – I commenti post Zebre – Ospreys. Gajan: “Troppe concessioni agli avversari”. By Giorgio Sbrocco

Consapevolezza dei propri limiti e delle lacune emerse nel corso della gara ma, al tempo stesso, una palese e ammirevole voglia di non mollare e di lavorare per un futuro di soddisfazioni e di traguardi raggiunti. Questo e altro nelle parole delle Zebre dopo la sconfitta interna con gli Ospreys (nella foto di Elena Barbini una fase del match) di venerdì al XXV Aprile di Moletolo. E il riconscimento degli avversari gallesi a testimonianza di una acquisita rispettabilità tecnica

Mauro Bergamasco :”Siamo partiti un po’ contratti perché puntavamo a ripetere la prestazione di sette giorni prima. Abbiamo trovato gioco e  ordine solo nel secondo tempo, abbiamo segnato una meta che è stata frutto di un buon sostegno efficace e della continuità di avanzamento. A questo livello capita che gli errori di troppi ti penalizzino con punti subiti. Oggi non ci serviva perché siamo coscienti di lavorare moltissimo in un’ottima direzione. Siamo delusi perché non pensavamo di perdere di cos’ tanto: volevamo far molto meglio ed avevamo preparato una gara diversa. Sono comunque ottimista per il futuro:  abbiamo fatto molti passi in avanti, Sono tre mesi che stiamo insieme lavorando moltissimo.  Non è ancora sufficiente per vincere queste partite ma sono certo che nel medio periodo potremo dire la nostra”
Dan Biggar (Ospresy, 25 punti, Man of the Match) :”Siamo stati ben impressionati dalle Zebre. Una buona squadra che ha all’interno giocatori con esperienza. Hanno i mezzi per crescere. Nel secondo tempo siamo calati e ne hanno approfittato, dobbiamo dare loro credito per la pressione che ci hanno messo nella ripresa. Nonostante i risultati non certo buoni per loro, hanno avuto un ottimo spirito ed una mentalità lodevole. Per noi è sempre un piacere venire in Italia e giocare qui, spero di tornare a Parma ancora tante volte e giocare buone partite come stasera”. 

Deluso il capitano delle Zebre Gonzalo Garcia:”Sono   molto deluso del nostro primo tempo dove non siamo riusciti a fare il gioco che stiamo cercando di costruire in allenamento. Nel secondo tempo c’è stato un cambiamento ma contro questo tipo di squadre non puoi recuperare se concedi il primo tempo così. Teniamo tanto a questo gruppo, continueremo a lavorare ed andare avanti”.
 
L’analisi di coach Christian Gajan: “Nel primo tempo non siamo mai stati in partita. Non ci sono scuse, siamo stati inefficaci in ogni fase di gioco, non abbiamo contestato i palloni a terra, abbiamo commesso troppi falli e siamo stati puniti. Dobbiamo capire il perché sia accaduto, non è la prima volta. Abbiamo anche commesso troppi falli, a questo livello non si possono concedere due cartellini gialli e venti minuti di superiorità ad un avversario come gli Ospreys. A metà gara siamo riusciti a rientrare in partita, mostrato volontà e buon gioco: la meta di Redolfini è arrivata a conclusione di un’ottima manovra. Avremmo potuto rientrare pienamente in partita ma il secondo giallo e la loro terza meta hanno chiuso i giochi. Peccato perché avevamo di fronte un avversario più forte di noi, ma avremmo potuto anche mettere i gallesi maggiormente in difficoltà. Di positivo c’è che la squadra ha fatto vedere, seppur a tratti, di essere in grado di poter essere competitiva a questo livello anche se molti giocatori devono ancora maturare e stiamo lavorando perché questo accada. Ecco, il lavoro e l’impegno non verranno mai meno: lo dobbiamo anche al pubblico, sempre numeroso in queste prime uscite casalinghe”.

Humphresys, tecnico degli avanti gallesi :”Parma è un campo difficile, le Zebre ci hanno dato battaglia in ogni zona del campo. Abbiamo giocato con buona intensità, calando nella prima parte del secondo tempo permettendo alle Zebre di rientrare in partita. Abbiamo risposto bene con disciplina e rispetto del piano di gioco. Una buona prestazione in una serata assolutamente piacevole”.

Giorgio Sbrocco

 

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball