23
settembre


Eccellenza – Calvisano supera le Fiamme. Grande Vunisa. Poliziotti in partita fino al 76’. By Giorgio Sbrocco

Pronostico rispettato nel posticipo di Eccellenza al San Michele fra i campioni d’Italia del Calvisano e la matricola Fiamme Oro. Troppo superiore la mischia giallonera che, per tutta la durata dell’incontro, ha monopolizzato impatti e assetti costruendo efficaci rampe di lancio per il lancio del gioco  e mettendo enorme pressione sul XV ospite. Stesso discorso, almeno per il primo tempo, in rimessa laterale. A ciò si aggiungano la prestazione maiuscola di Picone con la maglia numero 9 (Man of the match, la “solita” super partita  (tre mete) di Vunisa e l’esperienza di Vilk e De Jager nella linea arretrata. Gli ingredienti per una vittoria larga e facile c’erano tutti. Compreso un giallo per placcaggio illegale (?) rifilato a Benetti (migliore in campo dei suoi) dopo un quarto d’ora che ha regaalto ai bresciani la superiorità numerica che ha deciso l’incontro. Fuori il mediano di mischia della Polizia di Stato, infatti, Calvisano ha trovatyo spazi e progressioni per tre mete nell’arco di 7’, tanto da raggiungere il bonus (meta di Palazzani) al 24’. Da questo momento, almeno per una buona  parte dei giocatori in maglia giallonera, la partita è finita, trascinandosi più o meno stancamente verso l’80esimo minuto. In vantaggio 32-13 al 45’ (Vunisa), Calvisano ha letteralmente spento la luce, tanto da subire il ritorno delle Fiamme Oro che al 74’ si portavano a distanze di break (27-32) con due mete di Benetti e Forcucci (nella foto di Elena Barbini). Ci pensavano Marcato dalla piazzola (76’) e Vunisa a tempo scaduto, ad allontanare la minaccia e a privare i poliziotti di un punto di bonus più che meritato. Per Cavianto: qualche luce e u buon numero di ombre. Subire 27 punti in casa da una neo promossa che concede 20’ di superiorità numerica non è l’immagine di una prestazione perfetta. Ma siamo appena all’inizio. Complimenti a Pasquale Presutti e alla sua “banda”: poche cose ma fatte bene, tanto cuore e qualche goccia di talento cristallino su cui costruire una salvezza che pare ampiamente alla portata.
Cammi Calvisano - Fiamme Oro Roma42 – 27 (pt 27-13)
Marcatori: 11’mnt Vunisa, 17’ mnt Berne, 22’ m.Brancoli tr. Palazzani, 24’ mnt Palazzani, 27’ cp Benetti, 29’ m. Canna tr.Benetti, 31’ mnt Bergamo, 38’ cp Benetti, 45’ mnt Vunisa, 63’ m. Benetti tr. Benetti, 74’ m. Forcucci tr, Beneti, 76’ cp Marcato, 80’ m. Vunisa tr. Marcato

Cammi Calvisano: Berne; Bergamo, Vilk, Frapporti, De Jager; Palazzani, Picone (cap); Vunisa, Salvetti, Brancoli; Hehea, Beccaris; Costanzo, Ferraro, Lovotti
Entrati: Gavazzi, Gerosa, Morelli, Zdrilich, Canavosio, Marcato / Visentin, Castello, Scarsini / Coletti
 
Fiamme Oro Roma: Sapuppo, De Gaspari, Forcucci, Massaro, Mariani, Boarato, Benetti, Vedrani, Balsemin, Cerasoli, Sutto, Mammana, Di Stefano, Cerqua, Cocivera.
Entrati: Gentili, Vicerè, Duca, Cazzola, Zitelli, Marinaro, Canna, Andreucci
Gialli: Benetti (16’), Forcucci (55’)
Arbitro: Liperini (Li)
 

Giorgio Sbrocco

 

 

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball