24
agosto


Aviva Premiership – Capitan Hamilton non ha dubbi: “Gloucester ha cambiato mentalità. Possiamo battere chiunque”. By Giorgio Sbrocco

Facce nuove e tanta voglia di far bene, dopo un’annata (nono posto ala fine della regular season) non proprio esaltante, in casa di Gloucester. Il neo capitano Jim Hamilton (scozzese, 29 anni, chiamato a sostituire Luke Narraway emigrato a Perpignano in Top 14) non ha dubbi: “Il nuovo management contribuirà in maniera determinante al cambiamento di mentalità di cui la squadra ha bisogno. L’anno scorso abbiamo combattuto invano contro le nostre inadeguatezze e contro la mancanza di killer instinct. Ma con Nigel Davies in panchina le cose cambieranno”. Molto  dipenderà dal tipo di gioco: “Il nostro piano tattico è semplice – assicura Hamilton – e in squadra c’è un buon numero di ottimi giocatori. La linea arretrata è fantastica e in mischia c’è molta gente che si sa fare. Quando Gloucester comincerà a giocare…lo farà davvero bene!”. Ottimismo su tutta la linea, in attesa del difficile esordio casalingo in campionato sabato 1 settembre contro Northampton: “Possiamo battere chiunque. L’anno scorso siamo andati a vincere a Exeter ma poi abbiamo perso in casa con Newcastle. Non accadrà più, quello era il vecchio Gloucester, una squadra poco affidabile e inconsistente”. Morta per sempre, secondo il nuovo leader del gruppo. “Il nuovo Gloucester non perderà un colpo, affronterà ogni incontro con il massimo della concentrazione e così facendo costruirà la propria mentalità vincente”. Quanto alla posizione del veterano Mike Tindall, che rivestirà la duplice veste di giocatore e allenatore, Hamilton non ha dubbi: “Lo conosco bene, ci tiene a fare un’altra stagione in campo. Si è allenato molto in pre stagione. Per noi rappresenta qualcosa di molto importante”.

Giorgio Sbrocco
 

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball