22
agosto


Four Nations – Infermerie già affollate dopo la prima giornata. By Giorgio Sbrocco

È bastata la disputa delle due gare della prima giornata per confermare che, nella sua attuale versione a quattro, l’ex Tri Nations si candida a diventare il torneo più “cruento” del vasto pianeta ovale. Posto nelle immediate (eccessive?) vicinanze temporali del Super XV, esso ha già cominciato a depennare personaggi importanti dagli organici delle quattro Nazionali in gara. E per tutti, purtroppo, si tratta di infortuni discretamente pesanti, con prognosi proporzionate. Per il match di ritorno con la Nuova Zelanda di sabato a Aukland (valido anche per la Blediosloe cup) l’Australia dovrà fare a meno del suo capitano David Pocock, operato ieri per la ricostruzione della cartilagine del ginocchio destro e del pilone Sekope Kepu, infortunatosi (ginocchio anche per lui) in allenamento e fuori per almeno un mese. Da parte loro, i campioni del mpondo in carica dovranno rinunciare al pilone Tony Woodcock (86 caps), messo fuori gioco da un colpo a una costola. Intanto il Sud Africa ha già provveduto a sostituire Bismarck du Plessis, infortunato al ginocchio nel corso del match con i Pumas con il tallonatore degli Sharks (e compagno di squadra dell’infortunato) Craig Burden.
Giorgio Sbrocco

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball