18
agosto


Pro 12 – L’elogio dei Dragons firmato Dan Lydiate: “Non vado all’estero a fare il pezzo di carne”. By Giorgio Sbrocco

Con tutto il rispetto per Mike Phillips, Lee Byrne, James Hook, Luke Charteris e Gethin Jenkins, che hanno scelto la Francia… Dan Lydiate ha fatto sapere forte e chiaro che lui, a passare la Manica, non ci pensa proprio. Il 24enne flanker del Galles (27 caps, Miglior giocatore dell’ultimo Sei Nazioni) in forza ai Newport Dragons ha idee molto chiare in proposito: “Al momento sono felice di rimanere dove sono. Ci tengo a giocare per il Galles e mi piace essere uno dei Dragons di Newport, un club che non potrò mai ringraziare abbastanza per quanto ha fatto agli inizi della mia carriera, quando mi ha concesso la possibilità di giocare ad alto livello e di mettermi in mostra presso i selezionatori della Nazionale. Fossi stato in un altro club, difficilmente sarei arrivato così in alto. Qui si sta veramente bene, andare all’estero per diventare un semplice pezzo di carne non mi interessa. Ai Dragons, se hai un dolore o un piccolo problema fisico puoi tranquillamente chiedere di saltare un allenamento. Da altre parti se ne fregano di come stai. Sì, è vero, ti pagano bene, però…”. Quanto alle condizioni della sua caviglia: “Tornato dall’Australia (dove ha giocato i tre test contro i Wallabies con l’articolazione in disordine, ndr) sono stato visitato da uno specialista che ha escluso il ricorso all’intervento chirurgico. Toccando legno, devo dire che in pre campionato è andato tutto per il meglio. E spero che in futuro non mi dia più fastidio”.
Giorgio Sbrocco

 

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball