17
luglio


Tags

Eccellenza – Cavalieri Prato all’inseguimento di uno scudetto (troppe volte) annunciato. By Giorgio Sbrocco

Due anni fa eliminati dal Petrarca in semifinale, e lo scorso maggio superati da un Calvisano più concreto e regolare nella doppia sfida finale che ha assegnato il tricolore. Quest’anno ai Cavalieri di De Rossi e Frati non resta che riprovarci. E a giudicare dalla campagna di rafforzamento condotta fino a oggi dalla dirigenza toscana pare difficile pensare il contrario, anche se le partenze ci sono state e non di poco conto. A cominciare da quella (non proprio indolore, polemiche a parte) del cecchino Wakarua, finito in serie B poco lontano da Iolo. Passando per quelle del centro Von Grumbkow finoto a Dax (ProD2) e della nutrita truppa (Callori di Vignale, Nicola Belardo, Cazzola, Bocchino) di azzurri che ha lasciato Prato per accasarsi a Parma con le Zebre. Da Londra (L. Welsh) è arrivato il pilone destro argentino Guilermo Roan, mentre da Padova è giunto il suo connazionale seconda linea Cavalieri. Due i giovani prelevati in Accademia:Violi, Della Rossa (un’apertura originaria di Udine di cui si dice un gran bene), che accanto a Cannone, Pellizzari (Lazio) e la coppia Del Nevo – Mc Caan (Crociati Pr) promettono di garantire ritmo e produttività offensiva a una formazione che farà del gioco negli spazi allargati il proprio tratto distintivo. Da seguire il ventenne milanese Ragusi, arrivato a Prato dal Galles (Academy Ospreys) dove è andato a formarsi per un anno prima di tentare la via del professionismo ovale.
Giorgio Sbrocco

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball