14
luglio


Tags

Top 14 – Respinto il ricorso: Bourgoin retrocesso in terza divisione. Il verdetto sembra definitivo. By Giorgio Sbrocco


Le speranze che l’appello potesse essere accolto, in verità, erano poche. Ma il tentativo andava fatto. Il verdetto del Cnosf (Comité National Olympique et Sportif Français), però, non ha lasciato scampo: retrocessione in terza divisione (Fédérale 1) confermata per il CS Bourgoin-Jallieu. In un comunicato ufficiale il club prende atto della decisione: “Prendiamo atto del parere negativo del Cnosf – si legge nella nota – e riuniremo in tempi brevi, non appena portati a conoscenza delle motivazioni del provvedimento,  il consiglio di amministrazione del club per verificare le residue possibilità di ricorso. Sempre confermando la volontà di far valere i nostri diritti”. La retrocessione sembra comunque inevitabile e la (bella) avventura del piccolo centro di Bourgoin (30 mila abitanti, nell’Isere) sul punto di finire. Gli annali riporteranno comunque fra le sue vicende più gloriose la finale del campionato di Francia 1997. In campo con la maglia “ciel et grenat” gente del claibro di Florian Fritz, Julien Bonnaire, Morgan Parra, Stéphane Glas, Benjamin Boyet, Yann David, Julien Pierre, Lionel Nallet e Pascal Papé. Atleti scoperti e formati a Bourgoin e poi decollati verso l’Olimpo del rugby mondiale. I tifosi sperano che, da oggi, cominci la lenta ricostruzione di una realtà che tanto ha dato al rugby francese. L’esempio (virtuoso) da seguire è quello di Grenoble: retrocesso per gli stessi motivi (problemi amministrativi) nel 2005 e oggi trionfalmente tornato in Top14.
Giorgio Sbrocco

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball