13
luglio


Pro 12 - Gideon La Grange detto “bossolo”: il riferimento ideale per la linea veloce di Treviso. By Giorgio Sbrocco

 

Il sudafricano Doppies Gideon La Grange (31 anni, 182 per 95 chili) arriva a Treviso proveniente dai Lions formazione nella quale ha sempre militato sia in Currie Cup sia nel Super Rugby, divenendone anche l'ultimo capitano e vincendo l'edizione 2011 del massimo torneo sudafricano. Nato a Sasolburg (Free State)  può giocare primo e secondo centro ma può essere adattato anche come mediano di mischia. Doppies (bossolo), il nickname con cui è conosciuto nel mondo del rugby, gli deriva dal secondo posto conquistato in una gara di velocità giovanile. “Il primo classificato – spiega – poteva fregiarsi del soprannome di bullit (pallottola), il secondo solo di quello di doppies. Bossolo, appunto”. Nei piani di Franco Smith, capo allenatore della Benetton alla terza esperienza celtica, dovrà fare da "chioccia" ad una linea arretrata molto giovane. "Sono alla mia prima esperienza europea e sono emozionato per questa nuova avventura. Conosco già diversi dei ragazzi presenti in squadra perché spesso ci siamo scontrati sul campo in Sud Africa". Particolarmente apprezzata è la sua capacità di giocare e “far giocare” negli spazi. Una caratteristica che potrebbe diventare fondamentale per  sfruttare al massimo le potenzialità dei trequarti biancoverdi. Nela speranza, da tutti condivisa, che il fisico tenga. “In passato ho avuto qualche infortunio – ammette -  l'ultimo al ginocchio, ma sono sempre riuscito a recuperare e a tornare più forte e determinato di prima". Mai entrato nel gruppo degli Springboks è arrivato a indossare la maglia dei Barbarians del suo Paese. Ha fatto comunque parte di una Nazionale sudafricana: “quella junior di lotta libera".  

Giorgio Sbrocco




Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball