04
luglio


Mauro Bergamasco: alle Fiamme Oro solo per giocare in Eccellenza. Questi erano i patti. By Giorgio Sbrocco

“Comprendo la delusione delle Fiamme Oro, una Società che ho avuto modo di conoscere da vicino apprezzandone l'entusiasmo della dirigenza e la validità del progetto di crescita, ma come giocatore professionista desidero al tempo stesso tutelare la mia immagine” . Questo il passaggio più significativo della risposta di Mauro Bergamasco (affidata a un comunicato stampa) alla dura presa di posizione del Gs Fiamme Oro all’indomani della rinuncia del forte terza linea della Nazionale a entrare  a far parte del XV cremisi e del corpo della Polizia di Stato. Dopo la mancata promozione sul campo nel campionato Eccellenza (sconfitta con San Donà nella finale di serie A), ha chiarito Bergamasco, gran parte delle ragioni del trasferimento sono venute a cadere. In effetti, la promozione (a tavolino, dopo  l’allargamento del massimo campionato a 12 squadre) adesso è sul punto di essere deliberata dalla Fir. Ma è pur vero che, quanto a tempistica, la decisione di Bergamasco risulta sensata e comprensibile. Se davvero gli accordi presi da lui (e da Festuccia) con la dirigenza Fiamme Oro erano legati al passaggio di categoria della squadra.
Giorgio Sbrocco

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball