03
luglio


Francia: Bourgoin retrocesso d’autorità in terza divisione. Giocatori in rivolta vicini allo sciopero. Oggi il confronto col presidente. By Giorgio Sbrocco

Incontro potenzialmente esplosivo e forse chiarificatore quello in programma oggi fra i giocatori del Bourgoin-Jallieu di coach Laurent Mignot, da qualche giorno ufficialmente retrocesso in terza divisione per irregolarità amministrative, e il presidente del club Gérard Gerbelot. All’ordine del giorno la comunicazione con cui la Ffr ha ufficializzato l’uscita della squadra di Bourgoin dal rugby professionale e la sua conseguente retrocessione fra i dilettanti. “Non mi risulta che ci siano problemi con i giocatori, ai quali peraltro sono molto vicino in questo delicato momento” ha dichiarato il presidente a Midol. “Sono persone sotto regolare contratto, dei salariati. E hanno l’obbligo contrattuale di allenarsi. Nessuno ha mai parlato di cessazione del pagamento degli stipendi! Anzi: abbiamo appena sottoscritto un aumento di capitale di 1,2 milioni di euro. Tutti riceveranno regolarmente quanto loro dovuto. Perciò: se si rifiutano di allenarsi, mi in…cavolo!”. Quanto alla comunicazione scritta recapitata ai giocatori: “Li ho semplicemente avvisati, come mi impone di farlo il tribunale del commercio, della decisione di retrocederci fra i dilettanti. Chiaro che se il nostro ricorso verrà accolto e resteremo fra i pro, quella comunicazione perderà ogni valore e significato”.
Giorgio Sbrocco

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball