20
giugno


Tags

Italia, contro gli Stati Uniti una linea arretrata inedita. Trequarti giovani e mischia esperta per il match contro gli USA. By Andrea Cimbrico

Houston (Stati Uniti) – Jacques Brunel, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha annunciato la formazione che sabato sera alle 19.30 locali (2.30 di domenica in Italia) affronterà gli Stati Uniti al BBVA Stadium di Houston nella terza ed ultima tappa del tour estivo in Sud e Nord America.
Tra scelte dettate dai tanti infortuni – cinque gli atleti indisponibili per problemi fisici – e decisioni tecniche volte ad allargare la rosa della Nazionale in vista dei prossimi impegni internazionali sono otto le novità nel XV titolare rispetto alla partita vinta venerdì scorso a Toronto contro il Canada.
La linea dei trequarti è una delle più giovani mai viste in Nazionale, con un’età media di 22 anni e mezzo e Luke McLean, classe 1987 e 37 caps all’attivo, nei panni del senatore di reparto: per l’estremo della Benetton Treviso è la prima partita del tour, dopo che un problema al bicipite femorale lo aveva costretto a rinunciare alle partite contro Argentina e Canada. Tutto proveniente dall’Accademia FIR di Tirrenia e formato da atleti nati tra il 1988 ed il 1991 il resto della linea arretrata, dove Brunel conferma la coppia di ali già schierata a San Juan e Toronto con i due ventiduenni Venditti e Benvenuti (entrambi ’90) ma propone una coppia di centri inedita con Luca Morisi (classe ’91) che conquista il suo primo cap da titolare dopo aver giocato l’ultimo quarto di gara contro l’Inghilterra in febbraio all’Olimpico e fa coppia con Roberto Quartaroli (’88).
In cabina di regia altri due giovani, Bocchino (’88) e Gori (’90) si dividono per la terza volta il compito di dirigere la squadra dal primo minuto dopo le esperienze contro il Giappone in agosto a Cesena e la Russia in settembre a Nelson durante i Mondiali.
Per una linea arretrata giovanissima, una terza linea di esperienza assoluta dove Robert Barbieri conserva per il terzo incontro consecutivo la maglia numero otto e viene affiancato dai flanker Mauro Bergamasco – alla novantaduesima presenza in Nazionale, quarto Azzurro più presente di sempre – e da Alessandro Zanni che gioca la quarantunesima partita consecutiva con l’Italia, la sessantaseiesima in assoluto: il friulano non salta un test-match dal novembre 2008.
Con Bortolami e Fuser fermati da infortunio, la seconda linea non può che essere quella vista a Toronto, con Josh Furno e Antonio Pavanello, mentre in prima linea Alberto De Marchi rientra dal problema alla spalla sul lato sinistro della prima linea, Carlo Festuccia festeggia i trentadue anni compiuti oggi con la cinquantaquattresima apparizione da tallonatore della Nazionale e Martin Castrogiovanni, a destra, è capitano dell’Italrugby per la seconda volta in ottantotto partite.
In panchina, Brunel convoca il tallonatore Giazzon, il pilone Rizzo, D’Apice che abbandona la posizione di tallonatore per quella di flanker insieme a Simone Favaro, la mediana di riserva composta da Tebaldi e Burton ed Alberto Sgarbi come utility back.
E’ la quarta volta che l’Italia affronta gli Stati Uniti – la prima in casa di questi ultimi – e tutti i tre precedenti sono favorevoli agli Azzurri. Gli USA si presentano all’appuntamento dopo essere stati battuti di misura dal Canada il 10 giugno in trasferta ed aver superato sabato scorso in casa la Georgia, che li precede nel ranking internazionale.
Arbitra il francese Garces, che ha diretto l’Italia in febbraio contro l’Inghilterra ed il 9 giugno scorso a San Juan contro l’Argentina.
Questa la formazione dell’Italia:
15 Luke MCLEAN (Benetton Treviso, 37 caps)
14 Giovanbattista VENDITTI (Aironi Rugby, 6 caps)*
13 Roberto QUARTAROLI (Aironi Rugby, 4 caps)*
12 Luca MORISI (Banca Monte Parma Crociati, 1 cap)*
11 Tommaso BENVENUTI (Benetton Treviso, 19 caps)*
10 Riccardo BOCCHINO (Estra I Cavalieri Prato, 13 caps)*
9 Edoardo GORI (Benetton Treviso, 15 caps)*
8 Robert BARBIERI (Benetton Treviso, 23 caps)
7 Mauro BERGAMASCO (Aironi Rugby, 91 caps)
6 Alessandro ZANNI (Benetton Treviso, 65 caps)
5 Joshua FURNO (Aironi Rugby, 4 caps)*
4 Antonio PAVANELLO (Benetton Treviso, 9 caps)
3 Martin CASTROGIOVANNI (Leicester Tigers, 87 caps) – capitano
2 Carlo FESTUCCIA (Banca Monte Parma Crociati, 53 caps)
1 Alberto DE MARCHI (Aironi Rugby, 1 cap)
a disposizione
16 Davide GIAZZON (Femi-CZ Vea Rovigo, 1 cap)
17 Michele RIZZO (Benetton Treviso, 4 caps)
18 Simone FAVARO (Aironi Rugby, 11 caps)*
19 Tommaso D’APICE (Aironi Rugby, 9 caps)*
20 Tito TEBALDI (Aironi Rugby, 15 caps)
21 Kristopher BURTON (Benetton Treviso, 16 caps)
22 Alberto SGARBI (Benetton Treviso, 19 caps)
*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato” di Tirrenia

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball