08
maggio


Tags

Pro 12 - E' l’emergente Michael Penn (Worcester) l’ultimo acquisto di Edimburgo in vista di un 2013 da primi della classe. By Giorgio Sbrocco

Penultimo al termine della regular season del campionato celtico ma semifinalista di Heineken cup (dopo aver eliminato la supercorazzata Tolosa ai quarti), orfano del grande Chris Paterson che ha dato la’ddio al rugby giocato in occasione del match vinto a Murrayfield su Treviso lo scorso 5 maggio, l’Edimburgo manda chiari segnali di volersi presentare con tutte le carte uin regola all’apertura della stagione 2012/2013. Per farlo si sta muovendo con estrema accortezza sul mercato. E dopo aver riconfermato l’estremo Tm Brown e le ali Lee Jones e Tim Visser (una vera macchina da mete), quest’ultimo già pronto per la chiamata in Nazionale, ecco l’annuncio dell’ingaggio della 22enne stella della linea arretrata dei Worcester Warriors (Premiership inglese) Mike Penn, bloccato dalla formazione scozzese con un contratto di un anno. Secondo coach Michael Bradley, si tratta di “uno dei migliori fra i giovani talenti in circolazione. Oltretutto particolarmente felice di trasferirsi a Edimburgo”. E aggiunge: “Sa Benissimo che dovrà guadagnarsi sul campo il prolungamento del contratto, e sono certo che ha tutte le intenzioni di dare il massimo per raggiungere l’obiettivo. Nel passato recente di Penn,nato rugbisticamente nel club di Starbridge, oltre alla chiamata nell’Inghilterra under 18, 4 caps con il Worcester e campionati a Nottingham e a Birmigham. Entusiasta della scelta, il diretto interessato conferma di essere particolarmente affascinato al tipo di rugby giocato dalla sua nuova squadra: “Edimburgo gioca come piace a me” ha dichiarato. “Mi piace la circolazione del pallone e amo evitare il contatto usando la mia velocità”. Il nome di Penn si aggiunge alle otto facce nuove che dall’anno prossimo costituiranno la nuova immagine del club di Murrayfield fra i quali spiccano: il pilone sudafricano WP Nel, l’All Black Ben Atiga, l’altro pilone gallese John Yapp, il numero 9 Richie Rees (anch’egli gallese). Sono invece ben 19 i contratti prolungati per il 2012/2013.

Giorgio Sbrocco, giornalista sportivo.

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball