30
aprile


Eccellenza/semifinale – Cavalieri vittoriosi di misura a Mogliano in gara 1. Tutto si deciderà fra sette giorni. By Giorgio Sbrocco

Vittoria secondo pronostico a senza bonus dei Cavalieri Prato nella semifinale scudetto di andata contro Mogliano (un punto di bonus difensivo), disputata in casa del XV veneto di Umberto Casellato e Franco Properzi in uno stadio Quaggia colorato e tutto esaurito. Determinante, ai fini dell’esito della sfida, l’espulsione temporanea del pilone Ceccato a inizio ripresa. Il punteggio finale di 29-24 per la formazione di De Rossi e Frati lascia aperta qualsiasi ipotesi in occasione della gara di ritorno in programma sabato in Toscana.

Primo tempo di grande intensità, con le due squadre che cercano intervalli utili nello schieramento difensivo dell’avversario, evitando di ricorrere al gioco al piede. Errori e problemi di conquista in rimessa laterale, con Prato leggermente superiore in mischia ordinata. Padroni di casa complessivamente più pericolosi e in meta con Lucchese (10’), abile a sfruttare un micro corridoio sulla chiusa a ridosso della linea bianca. Per il resto: duello dalla piazzola fra Wakarua (4 centri per lui) e Fadalti (3, con un paio di errori di toppo). Al 42’ il pilone Ceccato subisce il giallo e lascia Mogliano in 14. Wakarua sbaglia la facile occasione dal cento dei pali, ma al 45’ il pilone De Gregorio plana in meta perfettamente servito da Ngawini (imperiosa la sua accelerazione) per il provvisorio 17-11 in favore dei toscani. Prato monopolizza il possesso e al 48’ trova la meta del 22-11 con il gigante Nifo (azione viziata da un in avanti dello stesso non rilevato da Pennè). Mogliano produce il massimo dello sforzo all’inizio dell’ultimo quarto di gioco con una mischia sui cinque metri da cui nasce la meta in mezzo ai pali di Lucchese, in perfetto sostegno a Cornwell che vale il momentaneo bonus difensivo. Un calcio fra i pali di Fadalti (66’) riduce a uno il vantaggio di Prato  che perde lucidità e cede a Mogliano il timone delle operazioni. L’indisciplina dei toscani vale il sorpasso di Fadalti al 70’. Al 75’ (Mogliano in 14 per cambio non effettuato) arriva la meta di Ngawini che schiaccia sulla bandierina destra al termine di un’azione insistita nei 22 di Mogliano. La trasformazione di Bocchino vale il 29-24 per i suoi. Ultimi minuti di disperato assalto dei veneti con i Cavalieri in inferiorità per il giallo a Nifo (placcaggio alto). Cornwell trova la rimessa a quindici metri ma la successiva (lunghissima) sequenza dei trevigiani non raccoglie i frutti sperati. Migliori in campo: Cornwell, Fadalti, Meggetto e i due Candiago fra i padroni di casa. Saccardo, Nifo, Barryman e Ngawini fra i toscani.

Giorgio Sbrocco, giornalista sportivo

 

Facci sapere la tua opinione!
commenta

Aggiungi Commento

  Country flag

biuquote
  • Commento
  • Anteprima
Loading

Rugby Ball