19
aprile


PREMIERSHIP – IL BIG MATCH CHE VALE I PLAY OFF E’ DOMENICA FRA EXETER E NORTHAMPTON. QUINS – TIGRI PROMETTE SPETTACOLO. NEWCASTLE SOGNA CONTRO I SARACENS UNA SALVEZZA IMPOSSIBILE. By Giorgio Sbrocco

A 160’ dal termine della stagione regolare non sono moltissimi i dubbi circa le quattro elette che accederanno alle semifinali e intorno al nome della retrocessa in seconda divisione. Ma quei pochi (dubbi) sono pesanti e intriganti assai. Tanto da coinvolgere, soprattutto per quanto riguarda la zona play off, un buon numero di formazioni che ancora non possiedono certezze circa la qualità del loro futuro. Con 10 punti teorici ancora da assegnare, i soli Harlequins, in testa con 71 punti,  hanno la matematica dalla loro parte. Dietro, una fra Leicester, Saracens, Exeter e Northampton, resterà fuori dalle semifinali e chiuderà la stagione nel segno degli obiettivi non raggiunti e delle recriminazioni sulle (in alcuni casi) troppe occasioni sprecate. In coda si sta profilando un duello fra Newcastle e Wasps, con Worcester che, conti alla mano, non può ancora dirsi del tutto fuori pericolo. Ragioni, quelle dei quartieri alti e quelle dei bassi fondi della classifica, che fanno di questa edizione della Premiership inglese, un evento da seguire e da gustare fino alla fine. La giornata numero 21 si apre venerdì (20.45) al Kingston Park di Newcastle con la sfida sulla carta impossibile fra i Falcons (12., 27) e i Sarcens (2., 64). Padroni di casa alla ricerca del risultato che nessuno si sente di pronosticare ma che qualcuno (bookmakers in testa) comincia ad accreditare alla formazione ultima in classifica che orgogliosamente rincorre una salvezza che profumerebbe di miracolo. Ma i Saracens non sono nelle condizioni di fare regali ed è quasi scontato che (Newcastle permettendo) punteranno a incassare i punti sicurezza che li manderebbero in semifinale con una giornata di anticipo.  L’altro match su cui aleggia lo spettro della discesa di categoria è fissato per sabato sul verde dell’austero Recreation Ground, dove Bath (8., 40) ospita le pericolanti Vespe londinesi (11., 31) in una partita che metterà di fronte una formazione che nulla ha più da chiedere al campionato in corso, con una che (dissesto economico in atto, guai giudiziari del proprietario ancora in galera e aria di fallimento che aleggia sul glorioso blasone, a parte), invece, si gioca la permanenza nel massimo campionato. Bath in casa ha buone percentuali di successo. I Wasps, ultimamente, giocano davvero male. Di sicuro non c’è altro. Al Kingsholm si gioca Gloucester (7., 43, Hogg in panchina dopo le dimissioni dello scozzese Redpath) contro Sale (6., 45). In palio, fra due delle squadre più deluse e deludenti dell’anno, a parte l’onore e il decoro, un posto in HC. Tutta nel segno della fine dell’incubo retrocessione la sfida al Sixways fra Worcester (10., 36) e London Irish (9., 37). Pareggiassero (ma i biscotti di forma ovale non sono merce corrente da queste parti) avrebbero risolto entrambe i rispettivi problemi. Ma una delle due perderà, più probabile che siano gli Exiles. Harlequins (1., 71) – Leicester (2., 65) al Twickenham Stoop è partita che promette buon rugby  e tante mete. Le Tigri sono, senza dubbio, la formazione più in forma del momento (Mafi fresco di “player of the month”). I Quins sembrano non avere alcuna intenzione di mettere in discussione primo posto e relativo accoppiamento di semifinale. Spettacolo assicurato. Ma il vero (e unico) match clou della giornata è in agenda per domenica al Sandy Park di Exeter fra i Chiefs (4., 58) e i Santi di Northampton (5., 56). Se non è un “vinci o muori” che mette sul tavolo l’ultimo biglietto di ingresso ai play off, poco ci manca. Chi perde non sarà del tutto fuori dai giochi, è vero. Dal momento che gli incroci dei risultati delle altre pretendenti sono numerosi e difficili da prevedere. Però…
 
XXI giornata
Venerdì 20:
Newcastle – Saracens

Sabato 21:
Bath – Wasps
Gloucester – Sale
Worcester – London Ir.
Harlequins – Leicester

Domenica 22:
Exeter - Northampton

Giorgio Sbrocco, giornalista sportivo.

Facci sapere la tua opinione!
commenta
Commenti chiusi
Rugby Ball