Saracens in cerca di gloria a Manchester, Newcastle in cerca di miracoli a Worcester. Harlequins favoriti su Bath e Leicester facile in casa con gli Exiles. Rischiano le vespe a Norhampton. By Giorgio Sbrocco

Si apre con i due anticipi serali del venerdì il 18esimo turno di Aviva Premiership, il primo dopo la conclusione del Sei Nazioni e il quintultimo di una regular season che promette fuochi d’artificio nella parte alta della graduatoria e possibili (clamorose) sorprese sul fondo. Tutta da vedere, all’ Edgeley Park di Manchester la sfida fra Sale (40) e i Saracens (54) secondo in classifica. Sharks praticamente imbattibili in casa dove, dall’inizio della stagione, hanno perso una sola volta, in novembre con Exeter. Londinesi in serie positiva (2/3) nelle ultime uscite e, soprattutto 2 volte vittoriosi nelle ultime tre trasferte. In campo ci sarà Charlie Hodgson con la maglia numero 10 del XV della capitale. In settimana il Sale ha ufficializzato la firma di un triennale da parte di Danny Cipriani reduce dall’esperienza australiana con la franchigia dei Melbourne Rebels e, secondo Steve Diamone (Ceo del club di Manchester) “destinato a conquistare la maglia che fu di Wilkinson in Nazionale”. Pronostico complicato, leggermente favoriti i Sarries. Alla stessa ora (20.45), ma al Sixways di Worcester, saranno di scena i Warriors padroni di casa (31) e in Newcastle (19), ultimo in classifica che ha recentemente ingaggiato l’irlandese Peter Stringer per provare a risalire una china che si sta facendo sempre più difficile da scalare. “Ci serve a tutti i costi una vittoria” ha ammesso alla vigilia Jeremy Manning. La nostra corsa è un inseguimento ai London Wasps che sono 8 punti sopra di noi ma che hanno un calendario per niente facile”. Il buon senso (Worcester non perde in casa dal 27 dicembre) e l’oggettiva consistenza delle due squadre dicono che vinceranno i Warriors di Richard Hill. Sabato al Twickenham Stoop, casa degli Harlequins primi in classifica (58) è di scena il Bath (39) di Sir Ian McGeechan che, su quel campo, non vince dal 2006 ma che è in serie positiva (3/4) ha vinto in occasione delle ultime due trasferte. Alla capolista, che si è imposta all’andata 26-13, non riesce però la doppia stagionale dal 2009. Pronostico aperto, soprattutto perché solo vincendo Bath potrebbe continuare a sperare nell’aggancio al convoglio dei paly off. Al Kingsholm, battaglia annunciata fra i Chiefs di Rob Baxter (45) e i padroni di casa del Glolucester (41) che si è sempre imposto nelle ultime sei uscite fra le mura amiche. Exeter vanta però un esaltante 6/7 in trasferta, anche se ha battuto il XCV di capitan Luke Narraway una sola votla (nel 2010). Il Northampton (47), quarto in classifica e reduce dalla finale di LV Cup persa con Leicester, riceve al Franklin's Gardens i pericolanti London Wasps (27)  che non vincono sul campo dei Saints dal novembre 2005 e il cui ultimo successo (32-11 a Rovigo in Amlin cup) risale al gennaio dello scorso anno. Solo un miracolo o una prestazione dei Saints (molto) al di sotto dei propri standard potrebbero mettere in discussione un pronostico che è tutto a favore della formazione di Jim Mallinder. Il match della domenica è programmato  al Madejski Stadium di Londra fra London Irish (36) e le Tigri di Leicester (50). Bilancio degli scontri diretti tutto per il XV di coach Richard Cockerill, che in campionato ha perso una sola votla (Exeter) nelle ultime 11 giornate. Gli Exiles, per contro, hanno battuto l’ultima volta le Tigri nel 2009 e possono vantare un solo successo nelle ultime sette uscite ufficiali. 

Giorgio Sbrocco, giornalista sportivo.

 

AVIVA PREMIERSHIP

XVIII giornata

Venerdì 23:

Sale Sharks  -  Saracens

Warriors  -  Newcastle Falcons

Sabato 24:

Harlequins - Bath

Gloucester Rugby  -  Exeter Chiefs

Northampton Saints  -  London Wasps

Domencia 25:

London Irish  -  Leicester Tigers

Classifica: Harlequins 58, Saracens 54, Leicester 50,orthampton 47, Exeter 45, Gloucester 41, Sale 40, Bath 39, London Ir. 36, Worcester 31, London W. 27, Newcastle 

Facci sapere la tua opinione!
commenta
Commenti chiusi
Rugby Ball