09
marzo


ECCELLENZA – XIV giornata: il big match è Prato-Mogliano, turno facile per Calvisano e Petarca, Rovigo rischia a Parma, a L’Aquila è in gioco la salvezza. By Giorgio Sbrocco

Anticipo sabato al Fattori e il resto delle partite in programma domenica, per evitare sovrapposizione con l’Italia di Jaques Brunel impegnata a Cardiff con il Galles,  nel quattordicesimo turno del campionato nazionale di Eccellenza che, sulla carta, si annuncia favorevole a Calvisano e Petrarca. Il Cammi di Andrea Cavinato riceve al San Michele (ore 14, arbitra Blessano di Treviso) una Mantovani Lazio fuori dai giochi per i play off ma che si sta confermando compagine da prendere con le molle e che (soprattutto in casa) si è dimostrata competitiva e consistente, fermando o facendo soffrire formazioni tecnicamente più attrezzate. È vero però che lontana dall’Acquacetosa la compagine capitolina raccoglie poco o niente in termini di punti. Anche per questa ragione, che si somma all’ottimo momento di forma del complesso giallonero, il pronostico dice Calvisano.  Con concrete  possibilità di una vittoria con bonus. Anche se le rispettive posizioni n classifica non promettono grande equilibrio in campo, il CzRovigo di Polla Roux rischia a Parma sul campo dei Crociati (arbitra Mancini). Gli emiliani, dopo un avvio di stagione disastroso (aggravato dalla pesante penalizzazione dopo il derby di Reggio) si sono recentemente allontanati dalla zona retrocessione e, forse, possono cominciare a capitalizzare l’indiscusso tasso tecnico della propria rosa. Mancherà il giovane Farolini, chiamato da Green in Galles per ilm match di Sei Nazioni under 20 contro i Dragoni. Rossoblu quarti in classifica e alla ricerca di un’altra vittoria esterna (dopo quella di Roma) per il morale e per consolidare la classifica. Turno casalingo decisamente favorevole  per il Petrarca (arbitra il livornese Liperini) di Pasquale Presutti terzo in classifica che, alla Guizza, riceve i rossoneri di Reggio Emilia. Dopo il tour de force con le prime della classe, ora coach Presutti vuole sfruttare il calendario che gli ha proposto, in fila, tre partite da bottino pieno con squadre della parte bassa della graduatoria. Dopo l’impresa esterna di Prato e il largo successo su L’Aquila, i padovani progettano bottino pieno con i reggiani, prima di scendere  in Sicilia e passare all’incasso in casa del San Gregorio. Cinque punti contro i Diavoli di coach Manghi sono nell’ordine naturale delle cose.   Il match clou di giornata è quello in programma  a Iolo fra Cavalieri Prato e Mogliano (dirige il bresciano Bertelli). De Rossi è reduce da una vittoria larga ma non agevole  a Reggio e, nell’ultimo impegno  fra le mura amiche ha perso con  il Petrarca. Sul fronte trevigiano coach Umberto Casellato predica umiltà ma medita di replicare l’impresa riuscita all’andata in casa. Sabato al Fattori, dove L’Aquila riceve il San Gregorio ultimo della classe (arbitra Vivarini), il tema dominante è la lotta per non retrocedere. Una vittoria dei neroverdi abruzzesi condannerebbe quasi definitivamente i siciliani al ritorno in serie A.  Un successo esterno degli etnei  rimetterebbero in discussione la posizione e i destini di almeno quattro formazioni. La logica e i valori finora esibiti i in campionato dicono però che la favorita è  L’Aquila, e non solo per il fattore campo favorevole. 

Giorgio Sbrocco, giornalista sportivo

 

Eccellenza - XIV giornata 
sabato 10 marzo  ore 14.00
L’Aquila Rugby 1936 – San Gregorio Catania R.

domenica 11 marzo
ore 14.00
Cammi Calvisano – Mantovani Lazio 1927
ore 15.00
Banca Monte Parma Crociati – Femi-CZ Vea R. Rovigo Delta
Petrarca Padova – Rugby Reggio
Estra I Cavalieri Prato – Marchiol Mogliano (differita Raisport 2 ore 18.00)

Facci sapere la tua opinione!
commenta
Commenti chiusi
Rugby Ball