PRO 12 – Ulster programma un futuro di altissimo profilo. La panchina al neozelandese Mark Anscombe. By Giorgio Sbrocco

Voci confermate in Rabo Pro12: sarà il neozelandese Mark Anscombe a sedere sulla panchina dell’Ulster con il ruolo di capo allenatore,  a partire dalla prossima stagione agonistica con un contratto di due anni, in sostituzione di Brian McLaughlin. Anscombe è reduce da tre stagioni alla guida dell’Auckland (Itm Cup) ed è stato ct dei baby All Blacks vincitori del Campionato del mondo under 20 disputato in Veneto la scorsa estate. “Si è trattato di una decisione a lungo ponderata” ha dichiarato il ds della provincia Nordirlandese David Humphreys. “Siamo certi che Anscombe sia la persona giusta per consolidare e prolungare  nel tempo I successi delle ultime due stagioni”, che ha definite il nuovo tecnico “un profondo conoscitore del gioco, capace di ottenere il meglio da ogni giocatore, dotato di una forte leadership personale. L’elemento ideale per  lanciare sfide costruttive agli atleti e al restov dello staff”. “Sono stato molto favorevolmente impressionato dalla progettualità e dai mezzi a disposizione dall’Ulster Rugby” è stato il commento del neo allenatore. “Essere coinvolto in un piano tanto ambizioso e importante è per me motivo di grande orgoglio”. La conferma della nuova guida  tecnica arriva solo un paio di giorni dopo l’annuncio dell’ingaggio dell’ala irlandese Tommy Bowe. Pro 12 e Heineken cup 2012/2013 sono quindi, da oggi,  nel mirino della formazione di Belfast.

Giorgio Sbrocco, giornalista sportivo.

 

Facci sapere la tua opinione!
commenta
Commenti chiusi
Rugby Ball