06
dicembre


Rugby Seven – A Port Elisabeth nel nome di Mandela, By Giorgio Sbrocco

Si apre domani a Porth Elisabeth nella cornice del nuovissimo Nelson Mandela Bay stadium (48 mila spettatori la capienza), in un Paese che piange la scomparsa del suo padre spirituale, la terza tappa del circuito Irb di Rugby Seven. Dopo Nuova Xelanda e Fiji chi la punterà nell’agguerrito lotto delle concorrenti? Giorgio Sbrocco

01
dicembre


Rugby Seven – A Dubai è trionfo Fiji. NZ asfaltata in semifinale. By Giorgio Sbrocco

Trionfo di Fiji nella tappa delle Irb Seven Series di Dubai. Gli isolani, dopo aver distrutto in semifinale la Nuova Zelanda, hanno sconfitto in finale il Sud Africa che aveva avuto la meglio sull’Inghilterra. Dopo due tornei disputati (il terzo è in programma in Sud Africa 7/8 dicembre) la classifica generale vede in testa la Nuova Zelanda tallonata da Fiji, Sud Africa e Inghilterra   RISULTATI Finale: Fiji – Sud Africa 29 - 17 3°/4° posto: Nuova Zelanda – Inghilterra 17 – 14 Semifinali Fiji – Nuova Zelanda 44 – 0 Sud Africa – Inghilterra 26 - 12 Quarti di finale Nuova Zelanda – Argentina 26 – 19 Fiji – Scozia 26 – 14 Sud Africa – Kenia 21 – 12 Galles – Inghilterra 12 - 33 Plate Argentina – Galles 21 - 5  Bowl Portogallo – Australia 12 – 17 Shield Francia – Spagna 28 – 17 Classifica Irb SW Series 2014: Nuova Zelanda 39, Fiji 35, Sud Africa 34, Inghilterra 32, Australia 27, Kenia e Galles 22, Argentina 18, Samoa e Scozia 15 Giorgio Sbrocco  

30
novembre


Rugby Femminile – A Dubai dirige Maria Beatrice Benvenuti. By Giorgio Sbrocco

Oggi con inizio alle ore 15.48, diretta live dal sito http://wsws.irb.com/liveblog/blogid=1859.html, Maria Beatrice Benvenuti dirigerà la semifinale per il Plate tra Stati Uniti ed Inghilterra al Dubai Irb Women’s Sevens, primo appuntamento delle World Series della stagione 2013-2014. Complimenti! Giorgio Sbrocco

29
novembre


Rugby femminile – Al Dubai Seven vince l’Australia. Terzo posto alla Russia. By Giorgio Sbrocco

Colpo grosso dell’Australia che, battendo in finale la favorita Nuova Zelanda, ha conquistato il gradino più alto del podio al torneo di Dubai, tappa delle Irb Seven World series. Al terzo posto si è classificata la Russia che nella finalina ha battuto il Canada. Dubai Seven World series Finale  1° - 2° posto: Australia – Nuova Zelanda 35 – 27 Finale 3° - 4° posto: Russia – Canada 15 – 10 Giorgio Sbrocco

27
novembre


Rugby Seven – Le World Series fanno tappa in Dubai. È caccia alla NZ. By Giorgio Sbrocco

È tempo di Seven World Series, il super circuito di Rugby a 7 che raggruppa il meglio della specialità che debutterà nel tabellone olimpico nel 2016 a Rio de Janeiro. L’appuntamento (il secondo della stagione) è per il prossimo week end in Dubai. Favoriti, tanto per cambiare, gli All Blacks neozelandesi che si sono imposti (12-13 ottobre) nella tappa australiana della Gold Coast. In molti proveranno a fermarli. Qualcuno ci riuscirà? IRB Seven World series Classifica: Nuova Zelanda 22, Australia 19, Inghilterra 17, Sud Africa, Fiji 15 Giorgio Sbrocco

13
ottobre


Rugby Seven – Nuova Zelanda prima sulla Gold Coast. By Giorgio Sbrocco

È ancora Nuova Zelanda davanti a tutti. Stavolta il palcoscenico è quello australiano delle Irb Seven World Series (Gold coast), rima tappa del circuito delle stelle del Rugby 7s che i tuttineri si sono aggiudicati battendo l’Australia in finale 40-19 dopo aver superato il Samoa e l’Inghilterra. I Wallabies sono giunti allo scontro decisivo dopo aver eliminato Kenia e Sud AfricaIrb SWS -  QUARTI DI FINALE Nuova Zelanda 40 - 0 Samoa Fiji 12 - 26  InghilterraAustralia 24 - 12  Kenia Sud Africa 28 - 21  GallesIrb SWS - SEMIFINALI Nuova Zelanda 14 - 5  InghilterraAustralia 24 - 19  Sud AfricaIrb SWS - FINALENuova Zelanda 40 - 19  AustraliaCLASSIFICA GENERALENuova Zelanda 22; Australia 19; Inghilterra 17; Sud Africa 15; Fiji 13; Kenia 12; Samoa, Galles 10; Francia 8; Canada 7; Argentina, Scozia 5; Usa 3; Portogallo 2; Spagna Tonga 1  LE TAPPE IRB SEVEN WORLD SERIES 2013/2014 Dubai 29 - 30 novembre 2013 Port Elisabeth (Rsa) 7 - 8 dicembre 2013 Las Vegas (Usa) 24 - 26 gennaio 2014 Wellington (Nz) 7- 8 febbraio 2014 Tokio (Jap) 22 - 23 marzo 2014 Hong Kong 28 - 30 marzo 2014 Glasgow (Sco) 3 - 4 maggio 2014 Londra (Eng) 10 - 11 maggio 2014 Giorgio Sbrocco

24
settembre


Rugby Seven – L’Italia va ad Hong Kong ma è polemica. Purtroppo. By Giorgio Sbrocco

Per la serie: anche quando le cose sembrano andare per il verso giusto, perché non cercare di complicarsi  comunque la vita? In due parole i fatti: domenica l’Italia Seven arriva quarta al torneo di Bucarest (Fira) dietro Inghilterra, Francia, Russia e grazie a tale piazzamento ottiene il pass per il prestigioso torneo di Hong Kong (Irb Seven World Series, il top della specialità). Tutto bene? Magari! Filippo Frati, allenatore del Rovigo venerdì si lamenta sulla stampa che la Fir ha convocato per la trasferta romena il suo giocatore Bortolussi (che non potrà essere in campo nel match di apertura del campionato di Eccellenza contro le Fiamme Oro al Battaglini) ma non Vilk, tesserato con il Calvisano e ct della Nazionale di specialità, che disputa regolarmente il match con San Donà. A Bucarest c’era anche Kaine Robertson ma Viadana (impegnato in trasferta a Regio Emilia) non ha avuto nulla da eccepire. La sfortuna ci ha poi messo del suo: Fabio Gaetaniello (altro tecnico federale del Seven) si ammala e deve rimanere in Italia a curarsi. Il ruolo di responsabile  viene affidato a Orazio Arancio, manager della Nazionale 7s. Lo scandalo starebbe nell’assenza di Vilk in Romania. Frutto di un inaccettabile trattamento di favore nei confronti di Calvisano (che nonostante le numerose evidenze di questi ultimi mesi viene ancora considerata “proprietà privata” e figlio prediletto del presidente Fir Alfredo Gavazzi). Subito la Fir si affretta a diramare un comunicato da cui si apprende che Vilk non è da considerarsi tecnico della Nazionale italiana di Ruby Seven ma un semplice tesserato che presta la sua opera di consulenza nel periodo off season. Il vero e unico tecnico sotto contratto con la federazione essendo Fabio Gaetaniello. Tutto chiarito? Neanche per sogno! Dal momento che l’ottimo Duccio Fumero (Rugby1823) va a spulciare il comunicato stampa (non il verbale della riunione, in verità) del CF che si occupò di settore tecnico da cui risulta: "Nazionale 7s maschile: Andy Vilk (responsabile), Fabio Gaetaniello (assistente)". Seguirà contro-contro deduzione? Ci auguriamo di no. Per la cronaca: Calvisano – San Donà 36-0; Rovigo-FFOO 47-9. È ancora la storia del dito e della luna?Giorgio Sbrocco

22
settembre


Rugby Seven – Italia fuori dal podio a Bucarest. Troppo forte la Russia. Trionfa l’Inghilterra. By Giorgio Sbrocco

Italia fuori dal podio nel torneo di Bucarest valido come tappa delle Seven Series 2013 Fira. Azzurri pesantemente sconfitti dalla Russia nella finalina che assegnava il bronzo del torneo nel corso della quale hanno subito la netta prevalenza dei russi. Di Robertson (Viadana) l’unica meta italiana, di Bresson la trasformazione. Nella finalissima per il titolo l’Inghilterra ha nettamente superato la Francia.Grand Prix Series 2013 Fira – BucarestFinale 3° - 4° posto RUSSIA – ITALIA 31 – 7Finale 1° - 2° posto INGHILTERRA – FRANCIA 31 – 7Giorgio Sbrocco

22
settembre


Rugby Seven – Italia sconfitta dalla Francia in semifinale a Bucarest. By Giorgio Sbrocco

Italia sconfitta nettamente dalla Francia nella semifinale del torneo di Bucarest delle Grand Prix Series Fira. Nell’altro match disputato riguardante il Cup (primi 4 posti del torneo)  l’Inghilterra, che in finale incontrerà la Francia, si è imposta sulla Russia. L'Italia alle 17.32 sarà in campo contro la Russia per il terzo postoGrand Prix Series Fira – BucarestSemifinali CUPInghilterra – Russia 24 – 14Francia – Italia 21 – 0Finali3° - 4° posto RUSSIA - ITALIA1° - 2° posto FRANCIA – INGHILTERRAGiorgio Sbrocco

16
settembre


Rugby Seven - I convocati per il torneo di Bucarest. By Giorgio Sbrocco

Sono 17 gli azzurri convocati per il raduno romano presso il centro Coni dell’Acquacetosadal ct dell’Italia Seven Andy Vilk per il torneo di Bucarest del 21 e 22 settembre, valido come seconda tappa delle GP Series Fira.  Inseriti nella Pool A, gli Azzurri affronteranno nella fase di qualificazione:  sabato mattina l’Inghilterra, il Portogallo, la Georgia, Romania e Galles. Mercoledì verranno resi noti i nomi dei 12 atleti che partiranno per la capitale romena. Fra i convocati c’è anche l’australiano Matt Bressons (nel 2007 a Calvisano), attualmente tesserato per il Gravesend Rfc (Kent), il club dove gioca il mediano di mischia Michele Zanirato (ex Rovigo).ITALIA SEVENChristian BECERRA (Pro Recco)Steven BORTOLUSSI (Vea-FemiCZ Rovigo)Matthew BRESSONS (Gravesend RFC)Andrea BUONDONNO (Lyons Piacenza)Alessandro CASTAGNOLI (Rugby Reggio)Oliviero FABIANI (Lazio Rugby 1927)Nicolò FADALTI (Marchiol Mogliano)Luca FALSAPERLA (L’Aquila Rugby)Matteo FALSAPERLA (Estra I Cavalieri Prato)Filippo GUARDUCCI (Marchiol Mogliano)Kaine Paul ROBERTSON (Rugby Viadana, 47 caps)Giulio RUBINI (Lazio Rugby 1927, 4 caps)Jacopo SALVETTI (Cammi Calvisano)Giuseppe SAPUPPO (Fiamme Oro Rugby)Fabrizio SEPE (Lazio Rugby 1927)Alessandro TARTAGLIA (Lazio Rugby 1927)Diego VARANI (Lazio Rugby 1927) Giorgio Sbrocco

Rugby Ball