20
dicembre


Super Rugby – Torna SBW, parte Toby Flood e Fenner lascia Viadana. By Giorgio Sbrocco

Tre notizie di mercato che delineano tre scenari fra loro simili ma profondamente diversi.  La prima arriva dalla Nuova Zelanda, terra di campioni e inesauribile “fabbrica” di talenti, la cui federazione ha ufficializzato il ritorno al Rugby XV di Sonny Bill Willams (attualmente in Australia) a datare dalla stagione 2015 di Super Rugby. SBW (ri)vestirà la maglia dei Chiefs e resterà a disposizione degli AB fino al 2017. Come dire: faci vincere Mondiale e Olimpiadi e poi fa un po’quel che vuoi. Di giocatori come SBW ne nascono pochi in un secolo. Fare di tutto per tenerlo è un atto in qualche maniera dovuto e sensato. Anche da parte di una Union espressione di un movimento ricco per numero e qualità di praticanti. La seconda è un’indiscrezione raccolta rilanciata da RMC. Si dice che Toby Flood (in scadenza di contratto e poco propenso, pare, a rinnovare con il club inglese) lascerà Leicester l’anno prossimo per andare a Tolosa. Non dovesse essere lui, il n.10 di Tolosa sarà uno a scelta fra Freddie Burns (Gloucester) e Rhys Priestland (Scarlets). La terza arriva da Viadana: Tony Fenner (piede d’oro e estremo di buona qualità del XV di Rowland Phillips) ha firmato un contratto di un mese con l’Edinburgo del sudafricano Alan Solomons in Pro 12. Andrà (è già partito) in Scozia per coprire il buco di organico che si è venuto a creare dopo gli infortuni di Harry Leonard, Piers Francis e Gregor Hunter. Forse prolungherà. E forse Viadana dovrà fare a meno di uno dei suoi uomini più rappresentativi e validi nella volata play off. Capita, quando è una precisa clausola del contratto a prevederlo. Giorgio Sbrocco

04
agosto


Italian League Eccellenza – Edoardo Ruffolo a Rovigo. By Giorgio Sbrocco

Alla fine Edorado Ruffolo è arrivato a Rovigo dove, assicura a Il Gazzettino “la gente ti riconosce, ti ferma per strada, si presenta, ti saluta e ti fa gli auguri”. Tutto è bene quel che finisce bene. De Rossi e Frati avevano inserito il 22enne seconda linea ex Parma nella lista dei desideri e il presidente Francesco Zambelli li ha accontentati. Sborsando, come racconta Alice Sponton dalle colonne del quotidiano del Nordest, 20mila euro che sono andati ai Cavalieri Prato come pagamento del parametro (o di una parte di esso). Dopo aver affollato la linea arretrata di nomi importanti e di talenti indiscussi (Bergamasco su tutti), ora il club rossoblu comincia ad allestire anche un pacchetto che sia all’altezza della situazione e in linea con gli obiettivi più volte annunciati. Che sono: lo scudetto e lo stadio pieno di gente che paghi il biglietto per vedere buon rugby. Una missione che, visto il quadro generale entro cui si muove il campionato di Eccellenza, merita il rispetto e la massima considerazione da parte di tutti.Giorgio Sbrocco

27
luglio


Aviva Premiership – Ben Jacons da Perth a Londra con le Vespe. By Giorgio Sbrocco

Il centro australiano Ben Jacobs lascia Perth e i Force del Super Rugby e torna in Inghilterra dove la prossima stagione indosserà la maglia dei London Wasps in Premiership. Jacobs era già stato a Londra con i Saracens (2008), con i Wasps nel 2009 (33 partite), 2010 (24) e nell’estate 2011 si era trasferito in Giappone  presso i Kyuden Voltex dove era rimasto per due campionati  prima di tornare in Australia con WF. “Dopo il ritiro di Lee Thomas l’arrivo di Jacobs potenzia in maniera determinante  la nostra squadra nella zona del canale centrale. Conosce l’ambiente, non vediamo l’ora che arrivi” ha dichiarato il capo allenatore delle Vespe Dai Young.Giorgio Sbrocco

17
luglio


Italian League Eccellenza – I due nuovi stranieri di Viadana. By Giorgio Sbrocco

Un centro/ala figiano formatosi in Australia e una seconda linea dal Sud Africa. Resi noti oggi i nomi dei due nuovi stranieri del Viadana. Non si tratta di nomi noti nel giro del rugby professionale. Una ragione in più per ritenere che siano i giocatori di cui la formazione mantovana aveva bisogno. DANIEL YAKOPO: nato a Suva (Fiji) il 27 giugno 1988, è alto 180 cm e pesa 88 kg. Ha esordito nei Camberra Vikings crescendo con i Brumby Runners fino al 2009. Le prestazioni di “Bula” Yakopo durante gli importanti tornei Seven di Darwin, Kiama, Crescent Heads e Queanbeyan, hanno stimolato la curiosità degli osservatori della selezione “Wallabies 7’s”, una maglia prestigiosa che Daniel ha vestito dal 2009 al 2012. Nelle ultime due stagioni sportive ha giocato con i Parramatta Two Blues partecipanti alla Shute Shield, ovvero il campionato semi-pro dell’area di Sydney in cui si concentrano, in gran parte, i rugbysti alla base del movimento ovale australiano.   JOUBERT PRINSLOO HORN: nato a Welkom (Sud ASfricsa) l’8 ottobre 1988, è alto 197 cm e pesa 110 kg. È  un seconda linea che può essere schierato anche in terza. L’esordio seniores è con gli Shimblas in Varsity Cup (2009-12) salvo poi passare nei Griqualand West dove gioca per un anno nell’Under 21. Nel suo percorso c’è un biennio ai Griffons con i quali prende parte sia alla Currie Cup che alla Vodacom Cup. Nel 2013 ritorna ai “Griquas” con i quali ha preso parte al campionato sudafricano delle Provincie.  Dal punto di vista tecnico, Horn è un classico numero 5 mobile da cui il Viadana si aspetta grande sostanza in mischia e rimessa laterale oltre al dinamismo in giro per il campo.Giorgio Sbrocco

03
luglio


Italia – Tre ragazzi italiani a Angouleme in Federale 2. By Giorgio Sbrocco

Per un Mirco Bergamasco (e Mauro?) che da Parigi in Top 14 si trasferisce a Rovigo in Eccellenza c’è chi dall’Italia trasloca in Francia. Non ai piani altissimi del campionato più ricco d’Europa ( o quasi) ma tre gradini più in basso, in quarta divisione. Che Oltralpe si chiama Federale 2. Per quei pochi (?) che non ne fossero a conoscenza, ricordiamo che in Francia l’attività agonistica del settore  senior è così strutturata: 14 squadre nella massima divisione nazionale (Top14), 16 in seconda divisione (ProD2), 40 in Federale 1 (suddivise in 4 gironi da 10), 80 in Federale 2 (suddivise in 8 gironi da 10), 160 in Federale 3  (suddivise in 16 gironi da 10). Davide Duca (26 anni, apertura, Rovigo), Nicola Pedrazzani (26 anni, seconda linea, Crociati) e Dario Bordonaro (21 anni pilone, L’Aquila) giocheranno l’anno prossimo con il Soyaux Angoulême XV, formazione della regione dello Charente nata dalla fusione (2010) del glorioso Sporting club d'Angoulême e il Rugby club de Soyaux, che quest’anno ha chiuso al sesto posto in classifica generale nel girone 8 del campionato di Federale 2.  In questi casi di parla molto garbatamente di “desiderio di un’esperienza bla bla bla”. Di fatto si tratta di una più che giustificata e rispettabile ricerca di un posto di lavoro. Che un bravo procuratore ha trovato e che tre ragazzi desiderosi di continuare a giocare ma senza alcuna possibilità di farlo nel loro paese, hanno colto al volo. Bravi e auguri. I (pochi, non pochissimi) soldi che si possono spuntare in un club di media classifica di quarta divisione in Francia  sono comunque qualcosa. Se non altro, tranne casi sporadici, risultano essere sicuri e garantiti. Che di questi tempi non è poca cosa. Insieme ai tre italiani si sono accasati presso il SA XV altri 12 nuovi giocatori. Per la cronaca ecco i loro nomi: Florent Gibouin (ala, Dax), Brice Labadie (ala, Périgueux), Sébastien Laulhé (terza, Périgueux), Adrien Ayestaran (Périgueux), Romain Chabal (ala, Morlaas), Romain Mareuil (tallonatore, Morlaas), Baptiste Cariat (centro, Auch), Maxime Veau (centro, Saint-Jean d’Angély), Pavel Stastny (pilone, Valence d’Agen), Guillaume Brousse (centro, Reichel Bordeaux-Bègles), Victor Paquet (pilone Mont-de-Marsan) et Baptiste Gay (seconda/terza, Auch).Giorgio Sbrocco

12
giugno


Italian League Eccellenza – Haimona (NZ) da Piacenza a Calvisano. By Giorgio Sbrocco

È il neozelandese Kelly Haimona (27 anni, Rotorua), dal 2010 ai Lyons Piacenza in serie A il giocatore che dovrà sostituire l’estremo Berne o l’apertura Marcato (entrambi in scadenza di contratto e non confermati) nel Cammi Calvisano di Gianluca Guidi nel campionato di Eccellenza 2013/2014. Di Haimona si era recentemente parlato a proposito di un suo possibile ingresso nella franchigia federale delle Zebre in Pro 12. Buon attaccante (186 cm, 112 kg) e dotato dio un ottimo piede, Haimona promette di contribuire in maniera determinante all’efficacia offensiva del XV bresciano che avrà ancora l’indistruttibile Paul Griffen come punto di riferimento in cabina di regia.Giorgio Sbrocco

28
maggio


Top 14 – Guy Noves (Tolosa): “Meno internazionali francesi e più fuoriclasse”. Tolone docet? By Giorgio Sbrocco

Quando una sconfitta in semifinale mette in crisi il sistema e un modello che tutti credevano collaudato e vincente. Quello di Tolosa (che ha fissato per l'1 luglio il raduno pre campionato). Riflette amaramente Guy Noves, nume tutelare di Tolosa e autorità indiscussa del rugby Transalpino: “Non so se ci avete fatto caso, ma le due squadre che hanno perso le semifinali (Tolosa e Clermont, ndr) sono quelle che danno più giocatori alla Nazionale. Sento dire in giro che molti di loro si apprestano a giocare “la partita della vita” in Nuova zelanda nella serie contro gli All Blacks e mi domando: quanti di loro avevano davvero voglia di giocare “la partita della vita” in semifinale del campionato francese?”. Criptico? Mica tanto! Il futuro ci consegnerà un Tolosa con meno internazionali francesi e più stelle arrivate dall'estero? Staremo a vedere. Il futuro sarà di Tolone e di quanti ne imiteranno le strategie di mercato?Giorgio Sbrocco

08
maggio


Rabo Pro 12 – Glasgow in semifinale e sul mercato ingaggia tre emergenti nel pack. By Giorgio Sbrocco

Ai play of in Pro 12, al termine di una stagione decisamente positiva, i Glasgow Warriors guardano al domani e si assicurano i servigi di tre emergenti di provata consistenza e qualità che si candidano a diventare punti di riferimento della formazione scozzese nella prossima stagione sportiva. Si tratta del capitano della Scozia under 20 Jonny Gray (seconda linea formato in NZ, per lui due panchine nella presente stagione) che ha firmato un contratto triennale, dei tallonatori Fraser Brown (23, tre apparizioni) e  Kevin Bryce (24), entrambi provenienti da Heriot's, che si sono accordati su base annuale.Giorgio Sbrocco

08
maggio


op 14 – Stade Francais stellare. Arriva anche Morné Steyn dai Bulls. By Giorgio Sbrocco

Dopo  l'australiano Digby Ioane (Reds) è la volta dell'apertura dei Bulls Mornè Steyn (28 anni, 42 caps Springboks, fuori dal girone della Nazionale per...colpa dell'astro nascente Pat Lambie) che ha firmato un triennale. Lo Stade Francais di Sergio Parisse fa davvero sul serio, almeno a giudicare dalla campagna di rafforzamento stellare che ha intrapreso. Il presidente Savare ha tutte le intenzioni di tornare ai fasti di un tempo e, a giudicare da come si muove sul mercato, è il caso di dire che: non bada a spese! È evidente che quattro anni senza post season, a Parigi, pesano assai. Quanto allo staff: Gonzalo Quesada (ex Racing) sarà capo allenatore, con  Jean-Frédéric Dubois al suo fianco. Confermati: Dupuy, Papé, Mostert e De Malmanche. Lo scontro con i concittadini del Racing si annuncia serrato. E non è detto che i colpi dello Stade siano finiti...Giorgio Sbrocco

Rugby Ball