23
settembre


ERC – Il futuro sarà Rugby Champions o... Baguette & Burger Cup? Giorgio Sbrocco

Ha già un nome, anzi più d’uno, l’ipotesi (di nulla di più si tratta) di una nuova competizione europea per club che si candida ad abbattere l’attuale monopolio Erc (Heineken cup, Amlin Cup), lanciata domenica con un comunicato congiunto da LNR (club  francesi) e Premiership rugby (Inghilterra). L’annuncio ricalca le posizioni più oltranziste dei club francesi e inglesi che, non da ieri, mal sopportano l’accesso (di fatto) garantito di tutte le squadre del Pro 12 nella più ricca delle due competizioni continentali e che propongono (oltre che un formata a 20) un sistema rigidamente meritocratico che fisserebbe in 6 il numero degli accessi per ognuna delle tre leghe professionistiche (cui andrebbero aggiunti  il vincitore HC e il vincitore Amlin). Prontamente ribattezzata “Coppa anglo francese” dai tifosi delle due sponde del Canale, la futura Rugby Champions Cup è stata sottoposta a un divertente bombardamento mediatico da parte di appassionati Transalpini. Queste alcune chicche: Vive la K -CUP (en français, Coupe Kronenbourg....), Je préfère la Pastis Cup, nous serons sûrs de la paternité ! BB-Cup (Baguette Burger Cup), je voulais la Ricard Cup !!!! Molto più serio e istituzionale (ci voleva poco) l’intervento di Daniel Bilalian, gran capo dello sport di France Television, che l’ha messa giù dura sulla mancanza distile: “Se problemi ci sono, avremmo largamente preferito che si fosse tentato di risolverli in famiglia. Questa uscita è davvero il segnale di una totale mancanza di eleganza. Un gesto non opportuno, inappropriato”. Giorgio Sbrocco

13
settembre


Heineken cup – Warburton favorevole ai 6 posti per le celtiche. Gli conviene! By Giorgio Sbrocco

"Posso capire il punto di vista degli inglesi e dei francesi e sono d'accordo che dovrebbe cambiare il sistema di qualificazione alla Heineken cup delle squadre provenienti dal Pro 12. Dovrebbero qualificarsi le prime sei del torneo, il che renderebbe tutto più interessante. Sono d'accordo con Inghilterra e Francia: serve una qualificazione più difficile". E bravo Sam Warburton, punto di forza dei Cardiff Blues, una squadra che in HC ci va solo perché ha il posto garantito e che qualora dovesse sudarselo sul campo rischierebbe di non ci arrivarci neanche vicino! Delle due l’una: o, come sono in molti a sostenere, il flanker dei Dragoni ha già intasca un contratto (firmato!) con una squadra “vera” di Premiership o di Top14, oppure si augura di togliersi il disturbo di dover (anche) giocare la HC, con la prospettiva di distribuire le proprie energie fra un Pro 12 di media-bassa classifica e gli impegni della Nazionale gallese. In più, una volta ogni 4 anni, il giro con i B&I. Uno con il suo talento, a queste condizioni, potrà giocare (e guadagnare discretamente bene) fino a 40 anni.Giorgio Sbrocco

10
settembre


Heineken Cup – In campo anche la Premiership. Riforma o ce ne andiamo! By Giorgio Sbrocco

Rimbalza sul sito della Aviva Premiership il comunicato della LNR sul futuro delle competizioni di club del rugby continentale. E produce una presa di posizione che è la fotocopia di quella delineata dalla nota delle squadre francesi. “…nonostante numerosi incontri nel corso dell’ultimo anno, l’ultimo in maggio, le discussioni (controparte Erc, ndr) non hanno portato risultati e i negoziati per un nuovo accordo sono da considerarsi conclusi” la premessa. Cui segue l’affondo: “I club inglesi e francesi hanno proposto la formazione di due nuove competizioni ognuna di 20 quadre, le cui modalità di accesso siano basate sui principi del merito e che includano squadre di tutti le sei nazioni coinvolte. Questi propositi saranno la base delle future competizioni. (…) i club inglesi chiedono pertanto alla Premiership Rugby di mettersi immediatamente in moto per dare vita a una nuova competizione già a partire dalla stagione 2014/2015 …”. Nulla che già non si sapesse. Ma detto con toni che lasciano poco spazio all’ipotesi di ulteriori trattative. A rimetterci sarà il Pro 12, che attualmente “regala” l’accesso alla HC a (quasi) tutte le partecipanti. Benetton e Zebre al capolinea? Cosa dirà la Fir? E la finale a San Siro dell’edizione 2015?Le parti si riuniranno mercoledì a Dublino. Non resta che attendere.Giorgio Sbrocco

10
settembre


Heineken cup – Francesi e inglesi alleati! Si va verso il divorzio? By Giorgio Sbrocco

Per Rugby Rama si tratta di un sensazionale coup de théâtre nella trattativa che  da un anno vede impegnati inglesi, francesi e celtici nella difficile trattativa che ha per oggetto il futuro forma t della Heineken Cup. Dopo che in settimana il padrone dei Saracens Nigel Wray, aveva avanzato l’ipotesi di una diserzione delle squadre di Premeirship dall’edizione 2015 della manifestazione, è Arrivata la reazione dei club francesi che, come un sol uomo si sono schierati al fianco dei loro colleghi d’Oltremanica. Attraverso una nota ufficiale dell’LNR si è quindi venuti a sapere che”…tenuto conto della gravità e dell’urgenza della situazione, i club di Top14 tengono a precisare che non parteciperanno ad alcuna competizione che non veda ai nastri di partenza le squadre inglesi in situazione di parità. Proprio i club hanno chiesto che la LNR assuma il compito di strutturare l’edizione 2014/2015 della Heineken cup coinvolgendo squadre inglesi e francesi  secondo un format che comprenda anche squadre di altri paesi europei”. In altre parole: francesi e inglesi insieme o non se ne fa più nulla! La mossa è stata interpretata come un tentativo di forzare la mano da parte delle due potenze continentali. All’orizzonte, secondo  i rumors che circolano a Parigi, ci sarebbe una “nuova” Coppa d’Europa con le squadre del Pro 12 invitate ma a forte “connotazione” (leggasi: sia chiaro da subito chi comanda!) franco-inglese. E se un accordo in questo senso non si trovasse? Secondo Rugby Rama: “Il rischio non è mai stato così forte”.Giorgio Sbrocco

24
luglio


Super Rugby – Boudjellal lavora a una (super)sfida Nord – Sud fra club. By Giorgio Sbrocco

L’obiettivo? Fare soldi. Nel senso di rientrare almeno in parte dei tanti milioni investiti. Il mezzo? Una super finale (andata e ritorno) fra le squadre vincitrici della Heineken cup e del Super Rugby. Il nome? Già depositato (a qualcuno venisse in mente di usarlo senza possederne la titolarità): World Cup of Rugby Clubs. Parole (e musica, quella delle palanche) di Mourad Boudjellal, presidente di Tolone (campione di HC in carica) che ha fatto sapere di essere già a buon punto nelle trattative (co chi?) e ha promesso un annuncio ufficiale dopo le semifinali del Super Ruby di sabato. I calendari internazionali dicono che trovare due date disponibili e gradite a entrambe le contendenti non sarà facile. “Faremo di questo evento un modello economico che produrrà utili per le due squadre coinvolte” ha specificato Boudjellal. Così, giusto per quei pochi che, forse, ancora non l’avevano capito.Giorgio Sbrocco

22
luglio


Heineken cup – Qualificazione in discesa per Tolosa e Saracens. Dura per tutti gli altri. By Giorgio Sbroco

 In Francia non sono particolarmente contenti del calendario appena reso noto dall’Erc. Quel Clermont – Racing (girone 4) in calendario domenica 13 ottobre, alla prima giornata…Quanto alla consistenza dei gironi, è abbastanza chiaro che ve ne sono almeno tre che superano tutti gli altri per intrinseco peso specifico e per annunciati contenuti tecnici. Sono: il n.1, dove il ruolo di Cenerentola (in una distribuzione dei ruoli che tenga conto dei risultati della passata stagione) spetta agli Ospreys e nel quale rischiano l’eliminazione uno a caso fra: Castres campione di Francia, Northampton vice campione d’Inghilterra e Leinster vincitore di Challenge; il 4 , con ancora una gallese (Scarlets) destinata a poco più che a un onesto ma dimesso comprimariato; il 5, quello con Treviso, dove l’ambizioso e rafforzato Montpellier rischia l’eliminazione a favore di Ulster e Leicester. Un girone scontato? Il 3, con Tolosa e Saracens candidati di diritto al passaggio del turno. E anche Tolone, sulla carta...Intanto è certo che Racing-Harlequins sarà delocalizzata a Nantes e che la sfida Saracens-Tolosa si giocherà a Wembley.Girone 1: Castres, Northampton, Ospreys, LeinsterGirone 2: Toulon, Glasgow, Cardiff, ExeterGirone 3: Toulouse, Saracens, Connacht, ZebreGirone 4: Clermont, Harlequins, Scarlets, Racing-MétroGirone 5: Montpellier, Treviso Ulster, Leicester Girone 6: Perpignano, Gloucester, Edimburgo, MunsterGiorgio Sbrocco

22
luglio


Heineken cup – Treviso con Montpellier e Zebre nella tana di Tolosa. By Giorgio Sbrocco

Reso noto oggi il calendario della fase di qualificazione di Heineken cup 2014, la competizione europea di club cui partecipano Benetton Treviso e le Zebre. Prima delle italiane a scendere in campo sarà la franchigia federale di Parma allenata da Andrea Cavinato che venerdì 11 ottobre debutterà in Francia sul terreno di Tolosa. Il sabato successivo toccherà ai Leoni di Franco Smith  aprire in casa contro Montpellier. La sfida fra Benetton e campioni d’Inghilterra è prevista per venerdì 18 a Leicester, mentre le Zebre giocheranno la prima sfida interna con gli irlandesi cdi Connacht.HEINEKEN CUP 2014 – FASE DI QUALIFICAZIONEI giornata11 ottobre 2013, ore 21.00 - Tolosa  - Zebre12 ottobre 2013, ore 14.35 - Benetton Treviso-. Montpellier II giornata18 ottobre 2013, ore 21.00 - Leicester Tigers - Benetton Treviso19 ottobre 2013, ore 14.35 - Zebre -ConnachtIII giornata7 dicembre 2013, ore 14.35 - Zebre - Saracens7 dicembre 2013, ore 19.00 - Ulster - Benetton TrevisoIV giornata14 dicembre 2013, ore 14.35 - Benetton Treviso - Ulster14 dicembre 2013, ore 16.00 - Saracens - ZebreV giornata10/12 gennaio 2014 – Connacht -  Zebre10/12 gennaio 2014 - Benetton Treviso - Leicester TigersVI giornata17/19 gennaio 2014 - Zebre - Tolosa17/19 gennaio 2014 - Montpellier - Benetton Treviso * il calendario completo è disponibile su www.ercrugby.com Giorgio Sbrocco

19
luglio


Heineken cup – Lunedì le prime quattro giornate. By Giorgio Sbrocco

Alle 13 (ora italiana) di lunedì 22 luglio l’Erc renderà noto il calendario dell’Heineken cup 2014 relativo alle prime 4 giornate della fase di qualificazione (in tutto: 6), con il dettaglio degli orari di inizio e le coperture televisive. Non ancora stabilita, invece, la data in cui verrà reso noto il calendario di AMLIN Challenge cup.I weekend delle coppe europee I Giornata 10/11/12/13 ottobre 2013II Giornata  17/18/19/20 ottobre 2013III Giornata  5/6/7/8 dicembre 2013IV Giornata 12/13/14/15 dicembre 2013V Giornata 9/10/11/12 gennaio 2014VI Giornata 16/17/18/19 gennaio 2014Quarti di finale 3/4/5/6 aprile 2014Semifinali 25/26/27 aprile 2014FinaliAmlin Challenge Cup – Cardiff Arms Park; venerdì 23 maggio 2014 (20.00)Heineken Cup – Millennium Stadium; sabato 24 maggio 2014  (17.00)Giorgio Sbrocco

14
luglio


Heineken cup – Finali a Cardiff e Challenge sul sintetico? By Giorgio Sbrocco

Se mercoledì sarà ufficializzata dall'Erc la notizia dell’assegnazione delle finali delle Coppe europee 2014 alla città di Cardiff, l’edizione 2013 delle due massime competizioni continentali di club passerà alla storia per essere la prima che sarà disputata su un fondo sintetico. Pare infatti scontato che, in caso di vittoria della candidatura gallese, la finale di HC sarà ospitata al Millenium stadium, mentre quella di Challenge si giocherà all’Arms Park (capienza portata a 14.500 per l’occasione) che dispone di un fondo sintetico di ultima generazione, simile a quello dell’Allianz Park londinese dove giocano i Saracens.Giorgio Sbrocco

21
giugno


Heineken cup – Finali 2014 a Londra, Cardiff o Edinburgo. E Nel 2015 tutte in Italia. By Giorgio Sbrocco

E i francesi che si inc…Come non capirli: portare tre squadre (su quattro) alle due finali continentali 2013 e trovarsi nelle condizioni di dover declinare l’invito a ospitare quelle dell’edizione 2014 per mancanza di stadio. Siccome quello di Saint Denis non è della Fff, il contratto d’affitto scade, quello nuovo sarà pronto nel 2017…Dopo Dublino toccherà quindi al resto del Regno Unito provvedere. E le finali di Heineken e Challenge Cup del prossimo anno si disputeranno a Londra, a Cardiff o a Edinburgo. Quelle le del 2015, invece, sono già state assegnate all’Italia. E si giocheranno o a San Siro o all’Olimpico di Roma. Sicuro!Giorgio Sbrocco

Rugby Ball