20
luglio


Super Rugby – Super Crusaders. Annientati i Reds. By Giorgio Sbrocco

Crusaders – Reds  38 – 9 (pt 21-6) Marcatori: 2’ cp Carter, 10’ m. Crotty tr. Carter, 13’ cp Cooper, 25’ cp Carter, 29’ cp Carter, 31’ mnt Carter, 39’ cp Carter, 46’ cp Cooper, 51’ m. Marshall tr. Carter, 68’ m. Crotty tr. Carter, 72' cp Taylor Il film della partita42’ fuori gioco della linea dei Crusaders che sale in anticipo sul calcio di Carter. Cooper piazza ma il calcio è di molto lontano dai pali.46’ fuori gioco della linea Crusaders davanti ai pali su lunga sequenza Reds dentro i 22. Cooper non sbaglia. 21 – 951’ Marshall conclude in mezzo ai pali una prolungata azione avanzante dei Crusaders nel corso della quale l’organizzazione difensiva degli australiani viene messa in grande difficoltà. Monumentale il pilone Crockett Dentro la conversione di Carter. 28-960’ Buco e fuga di Samu (36 anni!) che penetra nel campo dei Crusaders ben sostenuto da Genia. Azione isolata, alla fine inefficace (mischia Crisaders) ma tecnicamente da incorniciare.61’ Bel drive Reds dentro i 5 metri a destra dei pali che frana in meta. Il Tmo non concede la meta. Discutibile. Ma “l’ immagine della palla che tocca terra non c’è”. La moviola vede ciò che viene inquadrato. Non ciò che effettivamente accade nella realtà64’ Sesto (!!) recupero Crusaders nella zona di collisione. Stavolta dentro ai propri 5 metri e sotto pressione! Immensi.66’ Entra in campo Richie McCaw! Pubblico in piedi. Il capitano è tornato (dalle ferie)68’ Carter trova lo spazio al limite del secondo canale e serve Crotty. Meta! È Accademia Crusaders. Carter ne aggiunge due. 35-9 IN CAMPO I 4 FRATELLI WITHELOCK 72' Taylor piazza da 35 metri (Carter appena uscito) una punizione concessa per fallo a terra. Bel piede. 38-9 75' Heinz perde palla sopra la linea di meta al termine di un'azione travolgente dei neozelandesi  79' Recupero Crusaders n. 7!! 80' Recupero Crusaders n. 8!! Finita Duelli personali: Ellis-Carter hanno battuto nettamente Genia-Cooper Grande partita di Crotty, Taylor e della prima linea Crusaders. Reds: annientati Giorgio Sbrocco                                                                                     

20
luglio


Super Rugby - Solo Crusaders nel primo tempo dell'Ami stadium. By Giorgio Sbrocco

Crusaders – Reds 21-6 Marcatori: 2’ cp Carter, 10’ m. Crotty tr. Carter, 13’ cp Cooper, 25’ cp Carter, 29’ cp Carter, 31’ mnt Carter, 39’ cp Carter Folla delle grandi occasioni all’Ami stadium di Chrustchurch, dove gli australiani hanno vinto l’ultima volta nel 1999. Da parte neozelandese c’è da vendicare la sconfitta nella finale del 2011.  McCaw in panchina e, in campo, duello uno contro uno Carter – Cooper. Anticipazione dell’imminente Championship? Anche quello fra Ellis e Genia si annuncia di grande spessore.Il film della partita2’ Lunga sequenza Crusaders innescata da Dagg che raccoglie al volo un calcio Reds. Buona ma fallosa la difesa, Carter piazza da 40 metri e non sbaglia. 3-09’ Crusaders al largo (che mani!) per Crotty che viene placcato a pochi centimetri dalla linea di meta sulla destra del fronte. Poi riparte Romano  e che carica e libera al suolo, pick & go di Read. Meta? L’arbitro chiama il Tmo che non convalida ma concede una mischia a cinque all’attacco (discutibile).10’ Palla tallonata, apertura sul lato dell’introduzione, Crusaders schierati in “doppia coppia”. Carter taglia e serve Crotty che, pur se placcato, schjiaccia in mezzo ai pali. Dentro la conversione. 10-012’ Recupero Crusaders (Todd) su Schatz sui 22 (legale?). Fallo in attacco sul contrattacco successivo. Cooper va sula piazzola e Cooper accorcia. 10-318’ Tenuto di Gilford che, placcato, non libera l’ovale a terra. Piazza l’estremo Lucas (?) che manca il bersaglio20’ Cooper si presenta con un chip che solo lui…manca di un niente la riconquista, si prende un’altra vagonata di fischi e concede ai Crusaders il contrattacco22’ Quirk entra illegalmente nella zona di collisione (grande Crotty palla in mano), Carter piazza da 45 metri a sinistra dei pali. Palla a lato25’ Problemi in chiusa per i Reds (Slipper a destra). Calcio contro per assetto illegale da posizione centrale. Carter non sbaglia. 13-329’ Fuori gioco della linea Crusaders nei pressi della linea dei 10 metri sulla sinistra dei pali. Piazza Cooper e firma il 13-631’ Numero di Sam Whitelock nel canale centrale, la seconda linea fa (molta)  strada. Placcato appena fuori dai 22. Trasformazione al largo, due passaggi e Carter trova l’intervallo che vale la meta. Fin troppo facile! 18-6IN CAMPO: SOLO CRUSADERS!37’ Tenuto dei Reds davanti ai 22 dopo 10 (poco efficaci) fasi.38’ Dagg spara un up&under di terrificante efficcia. Genia riceve sotto pressione. La marea neozelandese travolge lui, tutto il resto e conquista un calcio di punizione. Carter firma il 21-6. Genia esce con la spalla dolorante40’ sull’ultimo pallone del primo tempo Crusaders scatenati. Risalgono il campo (dai 22!) alla mano e entrano in area di meta. Il TmoGiorgio Sbrocco

19
luglio


Super Rugby – I barrages del week end. Cheetahs la vera novità. By Giorgio Sbrocco

Delle sei squadre che hanno conquistato l’accesso alla post season del Super Rugby 2013, ben cinque hanno già vinto almeno una volta il torneo australe. Unica matricola del gruppo è la formazione sudafricana del Cheetahs, che disputa per la prima volta i play off. Crusaders e Reds hanno disputato la finale del 2011 che fruttò l’unico titolo finora conquistato dalla franchigia di Brisbane. Arbitro sudafricano per i Crusaders, neozelandese per i Brumbies. Casalinghi i due Tmo e gli assistenti. I bilanci degli scontri diretti vedono in vantaggio Crusaders e Brumbies. Questi i dati salienti dei due incontri che decideranno l'accesso alle semifinali. Da segnalare che i Brumbies non hanno ancora comunicato la formazione che scenderà in campo.CRUSADERS – REDS (sabato ore 9.35 italiane)Ultimi cinque incontri 06 maggio 2012 Crusaders - Reds 15-11 Christchurch 09 luglio 2011 (Finale) Crusaders - Reds 13-18 Brisbane 29 maggio 2011 Crusaders - Reds 16-17 Brisbane 19 febbraio 2010 Crusaders - Reds 20-41 Brisbane 08 maggio 2009  Crusaders - Reds 32-12 Christchurch Media punti segnati: Crusaders 28 Reds 23 Blancio Crusaders                                                                                                                                                                                                                  Giocate 19,vinte 13, perse 6   Arbitro: Jaco Peyper (Sud Africa)Assistenti Garratt Williamson (NZ), Mike Fraser (NZ)Tmo : Vinny Munro (NZ)BRUMBIES – CHEETAHS (domenica ore 8.10 italiane)Ultimi cinque incontri 10 marzo 2012 Brumbies - Cheetahs 24-23 Canberra 29 aprile 2011 Brumbies - Cheetahs 36-47 Bloemfontein 10 aprile 2010 Brumbies - Cheetahs 61-15 Canberra04 aprile 2009 Brumbies - Cheetahs 40-27 Bloemfontein 21 aarzo 2008 Brumbies - Cheetahs 29-23 Canberra Media punti segnati: Brumbies 38 Cheetahs 28Bilancio BrumbiesGiocate 7 ,vinte 5 , perse 2 Arbitro: Glen Jackson (New Zealand)Assistenti: Rohan Hoffmann (Australia), James Leckie (Australia)Tmo: Matt Goddard (Australia)Giorgio Sbrocco

18
luglio


Super Rugby – Le formazioni del barrage di Christchurch. Genia in campo, McCaw in panchina. By Giorgio Sbrocco

Tutto è pronto a Christchurch per il barrage stellare fra Crusaders e i Reds che mette in palio un posto in semifinale del Super Rugby australe 2013. Squadre al gran completo, con McCaw che parte dalla panchina col n.19 mentre Romano è titolare in seconda linea. Fra gli australiani: in campo la mediana Genia-Cooper e in seconda il capitano dei Wallabies Horwill accanto a Simmons. Crusaders15 Israel Dagg, 14 Tom Marshall, 13 Ryan Crotty, 12 Tom Taylor, 11 Zac Guildford, 10 Dan Carter, 9 Andy Ellis, 8 Kieran Read, 7 Matt Todd, 6 George Whitelock, 5 Sam Whitelock, 4 Luke Romano, 3 Owen Franks, 2 Corey Flynn, 1 Wyatt Crockett. In panchina: 16 Ben Funnell, 17 Joe Moody, 18 Luke Whitelock, 19 Richie McCaw, 20 Willi Heinz, 21 Tyler Bleyendaal, 22 Adam Whitelock.  Reds15. Ben Lucas, 14. Dom Shipperley, 13. Ben Tapuai, 12. Jono Lance, 11. Chris Feauai-Sautia, 10. Quade Cooper, 9. Will Genia, 8.Jake Schatz, 7. Liam Gill, 6. Eddie Quirk, 5. James Horwill, 4. Rob Simmons, 3. James Slipper, 2. Saia Faingaa, 1. Greg Holmes.In panchina: 16. Albert Anae, 17. Jono Owen, 18. Ed O'Donoghue, 19. Radike Samo, 20. Beau Robinson, 21. Nick Frisby, 22. Luke Morahan. Giorgio Sbrocco

12
maggio


Top 14 – Guy Noves (Tolosa) batte il Racing e manda a dire alla stampa che…By Giorgio Sbrocco

Il netto successo di Tolosa sul Racing nel barrage dello Stadium (33-19) che ha qualificato i campioni in carica alla loro 20esima semifinale consecutiva (!) è servito al ct Guy Noves per togliersi un sassolino dalla scarpa. E lanciarlo metaforicamente contro la stampa transalpina nel corso della stagione aveva a più riprese criticato la squadra e il livello qualitativo del gioco espresso. “Questa vittoria la dedico a voi!” ha sibilato il grande Noves negli spogliatoi davanti ai taccuini dei reporter. Il resto nel caso Tolosa arrivi in finale o, addirittura (contro ogni pronostico) rivinca il titolo. Il tecnico del XV sconfitto, Gonzalo Quesada è stato, invece, estremamente diretto e chiaro: "Quando Tolosa gioca a questi livelli sono poche le squadre che possono resistergli. Per il Racing è stato semplicemente troppo forte".Giorgio Sbrocco

12
maggio


Top 14 – Ouedrago (Montpellier): “Delusi per l’eliminazione ma il tempo lavora per noi”. By Giorgio Sbrocco

Parla la terza linea Ouedrago, capitano di Montpellier all’indomani della sconfitta nella sfida del barrage in casa del Castres: “Siamo molto delusi dalla nostra prestazione. Perdere si può, fa parte del gioco. Ma perdere in questa maniera…cioè senza fare nulla di particolarmente significativo, fa ancora più male. Abbiamo l’impressione di aver ceduto sul piano mentale e di esserci un poco alla volta sgretolati e dissolti. Il tutto è accaduto, in parte per mancanza di forza mentale e in parte per la qualità della prestazione dei nostri avversari. È vero che Castres non ha fatto niente di particolare e che non ci ha mai veramente dominato. Però sul campo si sono dimostrati superiori. E noi non siamo stati capaci di reagire collettivamente e abbiamo commesso troppi errori, oltre ad aver avuto evidenti problemi di disciplina. Comunque chiudiamo una stagione non esattamente negativa: quarti di finale ni HC, barrage in Top 14. La squadra è giovane come lo è il club. Il tempo lavora per noi. Ed è di tempo che abbiamo bisogno”Giorgio Sbrocco

Top 14 - Castres annienta Montpellier e vola in semifinale con Clermont. By Giorgio Sbrocco

Castres - Montpellier  25 – 12 (pt 12 – 9) Marcatori: 2’ cp Paillaugue, 13’ dr. Tales, 19’ cp Paillaugue, 25’ , 29’ cp Kockott, 34’ cp Paillaugue, 38’ cp Kockott, 45’ m. Classen, tr. Kockott, 52’ cp Kockott, 58’ cp Paillaugue, 63’ cp KockottGialli : 37’ Gorgodze (M) Trionfa Castres, come da pronostico, nel secondo barrage del Top 14 in casa con Montpellier e conquista la semifinale di Nantes dove incontrerà Clermont. La cronaca Il mediano di mischia di Montpellier Paillaugue e l’apertura di Castres Remy Tales firmano il primo quarto di gara con tre centri di piede in una situazione di complessivo e combattutissimo equilibrio. Dopo un errore in avvio il n. 9 sudafrcano di Castres torna sulle sue abituali (altissime) percentuali di realizzazione e pareggia al 25’ dalla piazzola, per poi regalare ai suoi il primo vantaggio di giornata sul + 3 al 28, dopo aver mandato fra i pali un calcio assegnato per un tenuto dell’estremo Sicart. Il pareggio di Montpellier giunge al 34’ dal piede di Paillaugue che capitalizza un fallo di assetto della mischia di Castres. Un fallo ripetuto di Gorgodze (oggi schierato in seconda linea), al 37’ costa al georgiano il primo cartellino giallo del match e a Montpellier altri 3 punti, dopo il centro di Kockott, che scrive sul tabellone il 12-9 al riposo di un match che Castres ha dimostrato di poter dominare. La meta del n. 8 Classen (terrificante partenza dalla base della mischia), trasformata da Kockott al 45’ scava il solco a favore di Castres un minuto prima che si ristabilisca la parità numerica.  Ancora punti dal piede di Kockott al 52’ per un 22-9 che profuma di “fine della corsa” per la squadra di Trinh-Duc. A ridosso dell’ultimo quarto Paillaugue (a conclusione di una sequenza di 2’) riporta Montpellier a – 10. È ancora il n.9 di Castres, a segno al 63’ (+13), a ristabilire le distanze. Il sudafricano avrebbe (72’) sul piede la palla per allungare ma stavolta manca il bersaglio. Al 79' Castres perde il flanker sudafricano Bornman che esce per infortunio al ginocchio. Poi comincia la festa. Giorgio Sbrocco

11
maggio


Top 14 – A Castres si decide l’avversario di Clermont. By Giorgio Sbrocco

Match stellare oggi al Pierre Antoine di Castres, dove andrà in scena (14.40) il secondo barrage del Top 14. Chi vince sfida Clermont in semifinale. Castres favorito. CASTRES - MONTPELLIERCastres: 15 Brice Dulin, 14 Romain Martial, 13 Paul Bonnefond, 12 Seremaia Baï, 11 Marc Andreu, 10 Remi Talès, 9 Rory Kockott, 8 Antoine Claassen, 7 Yannick Caballero, 6 Jan de bruin Bornman, 5 Rodrigo Capo Ortega, 4 Christophe Samson, 3 Karena Wihongi, 2 Brice Mach, 1 Saimone Taumoepeau.In panchina: 16 Mathieu Bonello, 17 Mihaïta Lazar, 18 Matthias Rolland, 19 Ibrahim Diarra, 20 Thierry Lacrampe, 21 Daniel Kirkpatrick, 22 Romain Teulet, 23 Michael Coetzee. Montpellier: 15 Benoît Sicart, 14 Timoci Nagusa, 13 Thomas Combezou, 12 Santiago Fernandez, 11 Taleta Tupuola, 10 Francois Trinh-Duc, 9 Benoit Paillaugue, 8 Alex Tulou, 7 Alexandre Bias, 6 Fulgence Ouedraogo, 5 Thibault Privat, 4 Mamuka Gorgodze, 3 Maximiliano Bustos, 2 Agustin Creevy, 1 Mikheil Nariashvili.In panchina: 16 Charles Geli, 17 Nahuel Lobo, 18 Mickael De Marco, 19 Johnnie Beattie, 20 Julien Tomas, 21 Hamish Gard, 22 Martin Bustos Moyano, 23 Vincent Pelo.Giorgio Sbrocco

10
maggio


Top 14 – Tolosa in semifinale. Il Racing lotta ma si arrende nella ripresa. By Giorgio Sbrocco

Tolosa – Racing  33 - 19 (pt 14-11)Marcatori: 2’ cp Mc Alister, 7’, 14’ cp Wisnieski, 17’ mnt Fickou,  35’ mnt Matadigo, 40’, 49’  cp McAlister, 52’ m. Picamoles tr. Mcalister, 56’ mnt Chavancy, 58’ cp Mc Alister, 62’ cp Wisniewski, 68’, 71 cp Mc Alister Tolosa si impone secondo pronostico sul Racing nel barrage dello Stadium al termine di un incontro di grande intensità e di elevati contenuti agonistici. I “vecchi” Jauzion e Servat fra i migliori in campo. In semifinale Tolosa affronterà Tolone.Una splendida iniziativa di Jauzion (17’) nel cuore della difesa dei biancocelesti che si conclude con un delizioso assist per Fickou mette a referto il controsorpasso di Tolosa dopo che due piazzati di Wisniewski aveva portato Parigi avanti 6-3 sui padroni di casa. La pronta risposta di Matadigo portava il XV di Gonzalo Quedasa sill’11-11. Un altro calci odi McAlister (40’) decretava il vantaggio di Tolosa all’intervallo. Un altro centro del neozelandese porta Tolosa a + 6 al 49’. Tolosa mette definitivamente le mani sul match al 52’ con la meta (trasformata) segnata dal suo n. 8 Picamoles. Reazione Racing e meta del centro Chavancy (56’) cui segue un centro McAlister prontamente pareggiato da Wisniewski. Al 68’ McAlister raggiunge quota 30 dalla piazzola e mette una grossa ipoteca sul passaggio del turno. Lo score tolosano tocca quota 33 al 71' ancora grazie al piede dell'ex AB. Giorgio Sbrocco

09
maggio


TOP 14 – Barrage a Tolosa e a Castres. Tolone e Clermont aspettano. By Giorgio Sbrocco

 Tutto è pronto a Tolosa (senza Fritz infortunato) per la sfida di domani sera con il Racing Parigi di Gonzalo Quesada (in forse Benjamin Fall, Fabrice Metz, Jone Qovu e Karim Ghezal), il primo dei due barrage del Top 14 che qualificheranno le due sfidanti a Clermont e Tolone già in semifinale. La formula del massimo campionato francese (retrocesse in ProD2 Agen e Momnt de Marsan) prevede infatti che le prime due classificate della stagione regolare accedano direttamente alle semifinali, Si tratta, a tutti gli effetti, di quarti di finale in partita secca sul campo delle due meglio classificate. Sabato toccherà a Castres ospitare Montpellier. Tolosa e Castres partono con i favori del pronostico.BARRAGES/QUARTI DI FINALEvenerdì 10 ore 21TOLOSA – RACING METROsabato 11 ore 14CASTRES – MONTPELLIERGiorgio Sbrocco

Rugby Ball