03
agosto


Tags
,

Top 14 - Romain Taofifenua (Perpignano): “Con le Zebre partita molto ruvida. Loro bravi a rallentarci”. By Giorgio Sbrocco

Fra i protagonisti del match dell’Aimé Giral di ieri contro le Zebre, la seconda linea Romain Taofifenua del Perpignano ha confessato a Rugbyrama le proprie impressioni sul match e sulla stagione di Top 14 che sta per cominciare. “Con le Zebre è stata una partita vera  - ha dichiarato la seconda linea da poco entrata nel giro della Nazionale - e con la prevista quota di ruvidità, soprattutto nelle ruck. Gli italiani sono difficili da affrontare, nel primo tempo hanno difeso molto bene e hanno molto rallentato le nostre azioni. Il gioco ne ha risentito ed è stato molto spezzettato, senza la dovuta continuità. Comunque la squadra ha lavorato bene e nella parte finale abbiamo concretizzato la nostra superiorità”. Quanto al prossimo campionato: “Sto bene, la voglia di giocare è tanta anche se sono consapevole della tremenda concorrenza con cui mi troverò a dovermi misurare. La mia priorità è giocare molti minuti”. Ritirati pezzi da 90 come Olibeau e Le Corvec, resta da verificare la tenuta di Perpignano in assenza di due punti di riferimento tanto importanti: “Certo non averli più con noi fa uno strano effetto. Personalmente mi hanno molto aiutato a progredire. Nel gruppo ci sono comunque gli uomini in grado di prendere il loro testimone e di aiutare il gruppo a migliorare”. Che campionato sarà? Taofifenua è molto realista: “Più passano gli anni più diventa difficile finire al stagione fra le sei squadre prime classificate. Posso assicurare che faremo di tutto per riuscirci, anche se ritengo che sia ancora troppo presto per parlare di posizioni in classifica”.Giorgio Sbrocco  

02
agosto


Pro 12 – A Perpignano le Zebre danno battaglia e capitolano solo nel finale. By Giorgio Sbrocco

Le Zebre di Christian Gajan e di capitan Gonzalo Garcia aprono con una sconfitta il mini tour in Francia e la loro prima stagione sul palcoscenico internazionale, uscendo battuti dall’Aimé Giral di Perpignano (in tribuna il ct dell’Italia Jaques Brunel) dal XV giallo-oro (Top 14) allenato da Marco Delpèoux. La cronaca: subito in evidenza Sinoti schierato estremo che si segnala per un paio di ottime iniziative offensive. Perpignano in meta con Narroway (12’) che finalizza oltre la linea un prolungato possesso dei catalani al loro primo ingresso nei 22. Dentro la conversione del gallese Hook. Orquera, Venditti e Sarto suonano la carica e guidano il tentativo di recupero della franchigia di Parma. Ma la buona difesa di Perpignano e due malaugurati in avanti vanificano il tutto.  Al 28’ Hook trova la meta del 14-0 dopo un lungo periodo di dominio dei suoi.  Meta della Zebre firmata dal tallonatore Giazzon (32’)  che schiaccia da maul avanzante.  Dopo il riposo le Zebre tornano in campo con Tebaldi-Chiesa in mediana. La partita si fa estremamente equilibrata e nervosa. Al 58’ Ferrarini e Schuster pagano con il giallo la partecipazione a una scazzottata generale. Perpignano dilaga nell’ultimo quarto di gara, a dimostrazione di un grado di preparazione oggettivamente superiore, marcando tre mete con Tuilagi, David e Perez. Prossimo impegno francese delle Zebre domenica (ore 18) a Camarés contro Aurillac (ProD2) nel quadro del Challenge Vaquerin. Perpignan - Zebre 33-5 (pt 14-5)Marcatori :12’ m.Narroway tr.Hook; 28’ m.Hook tr.Hook; 32’ m.Giazzon, 61’ m.Tuilagi tr.Hook, 68’ mnt David 74’ m.Perez tr.MéléPerpignan: Hume (60’ Fritz), Guitoune (60’ Sid), Catala (48’ Pujol), Piukala (53’ Catala, 79’ Guitoune), Planté (60’ Vilaret), Hook (72’ Hume), Mélé, Narraway (53’ Tuilagi) , Guiry (60’ Arnaudiés), Bezian (53’ Péréz), Taofifenua (46’ Vaahamahina), Leo (74’ Bezian), Mas (cap) (60’ Cotet), Terrain (60’ David), Pulu (53’ Schuster). Zebre: Sinoti (60’ Venditti), Sarto (40’ Benettin), Garcia (cap, 60’ Chiesa), Pace (40’ Quartaroli), Venditti (40’ Odiete), Orquera (20’ Chiesa,60’ Orquera) Chillon (40’ Tebaldi), Cristiano (40’ Belardo), Cattina (60’ Cristiano), Bergamasco (40’ Ferrarini), Van Vuren (40’ Caffini) , Geldenhuys (60’ Van Vuren), Ryan (30’ Leibson, 60’ Tripodi), Festuccia (30’ Giazzon,60’ Manici), De Marchi (25’ Perugini, 50’ De Marchi 60’ Aguero).Arbitro: Pascal GauzéreGialli: 38’ Leo (P), 58’Ferrarini (Z) e Schuster (P)Note: serata limpida e ventilata, temperatura 30°, terreno in buone condizioni, 2598 spettatori.  Giorgio Sbrocco

01
agosto


Zebre - Garcia capitano e Chillon-Orquera la mediana nel XV che domani debutta contro Perpignano. By Giorgio Sbrocco

Christian Gajan, direttore tecnico della franchigia delle Zebre, ha annunciato la formazione che giovedì sera alle 20.00 locali affronterà il Perpignan allo stadio Aimé Giral del capoluogo dei Pirenei orientali nella prima delle tre sfide del tour francese della formazione bianco-nera. Dopo il primo mese di preparazione a Parma, l’allenatore francese coadiuvato dal suo staff tecnico composto da Alessandro Troncon e Vincenzo Troiani, ha fatto le sue prime scelte nell’ottica di testare giocatori e piano di gioco per le gare ufficiali della prossima stagione che comincerà tra un mese, il 31 Agosto a Newport (Galles) nella trasferta contro i Dragons. Christian Gajan ha comunicato .la formazione delle Zebre che debutterà domani in amichevole allo stadio Aimé Giral di Perpignano contro i Sang&Or dell’Usap. Per l’occasione il capitano sarà il centro ex Calvisano e Benetton (25 caps con l’Italia) Garcia Esperienza mista a gioventù nella linea arretrata che vede in campo dal primo minuto i centri Pace e Garcia mentr ali giocheranno Venditti ed il giovanissimo padovano Sarto (classe ’92) Estremo il neozelandese Sinoti. Mediana con l’ex petrarchino Chillon (classe ’90) mediano di mischia e l’esperto Orquera numero 10. Prima linea con De Marchi sul lato opposto all’introduzione, Festuccia tallonatore e l’irlandese Ryan pilone destro. La seconda linea parte con i due italo-sudafricani Geldenhuys e Van Vuren. In terza linea invece partiranno Bergamasco, Cattina flankers con  Cristiano a numero 8. Il Perpignano n(Top 14), allenato da Marc Delpoux e Giampiero De Carli (insieme a Calvisano nell’anno dell ‘ultimo scudetto dei bresciani), si presenta all’appuntamento dopo aver già disputato due amichevoli con Narbonne (Pro D2) vinta 62-0  e con Tolosa (sconfitta 24-25). Per gli appassionati è prevista la diretta testuale sul profilo twitter delle Zebre (http://twitter.com/ZebreRugby) Questa la formazione annunciata: 15 Sinoti SINOTI14 Leonardo SARTO13 Gonzalo GARCIA (capitano)12 Samuele PACE11 Giovanbattista VENDITTI10 Luciano ORQUERA9 Alberto CHILLON8 Nicola CATTINA7 Filippo CRISTIANO6 Mauro BERGAMASCO5 Michael VAN VUREN4 Quintin GELDENHUYS3 David RYAN2 Carlo FESTUCCIA1 Andrea DE MARCHI Gli altri giocatori a disposizione che partiranno dalla panchina : AVANTI : Matias AGUERO, Carlo FAZZARI, Luciano LEIBSON Salvatore PERUGINI, Luca REDOLFINI, Flavio TRIPODI, Davide GIAZZON, Andrea MANICI, Nicola BELARDO, Emiliano CAFFINI, Filippo FERRARINI*.TREQUARTI : Alberto BENETTIN, Alberto CHIESA, David ODIETE, Roberto QUARTAROLI, Tito TEBALDI. Giorgio Sbrocco

31
luglio


Tags

Zebre - Primo allenamento francese e giovedì amichevole con Perpignano. Ongaro: “Affiatamento fattore chiave”. By Giorgio Sbrocco

Pomeriggio libero nella spiaggia di St.Clair e serata a Tolone ieri per le Zebre di Christian Gajan (che ha trascorso il week end nella sua Tolosa) in tour in Francia. Oggi primo allenamento a Perpignano, assenti gli infortunati Bortolami e Matteo Pratichetti. “L’ambiente oggi è molto rilassato, abbiamo strutturato il tragitto in modo da avere ieri un momento di svago tutti insieme in spiaggia proprio per affiatare il gruppo, fattore chiave su cui puntiamo molto in questa stagione” ha dichiarato il team manager Fabio Ongaro al suo debutto ufficiale nelle vesti di dirigente.  Domani è previsto l’annuncio della formazione che scenderà in campo giovedì (ore 20 stadio Aimè Giral) contro l’Usap Perpignano, formazione del To p14 francese. Il tour proseguirà il 3 agosto verso la piccola località di Saint-Affrique nella provincia del Midi-Pirenei, dove le Zebre rimarranno tutta la settimana del “Vaquerin Challenge” ritornando a Parma sabato 11  dopo aver incontrato Aurillac (ProD2) e  gli inglesi del Northampton Saints.(Premiership).Giorgio Sbrocco

31
luglio


Pro 12 - Parte il 21 agosto la campagna abbonamenti delle Zebre

Quattordici partite, tutte di altissimo livello, ed una campagna abbonamenti che strizza l’occhio ai giovani ed alle famiglie, che punta ad avvicinare alla nuova franchigia la città di Parma al completo, ma che al tempo stesso – fedele alla tradizione del club ad inviti fondato nel 1973 da Marco Bollesan – rappresenta le Zebre come una realtà aggregante per l’intero Nord-Ovest rugbistico . Un nuovo modo di vivere il rugby, un’unica tessera per assistere, dagli spalti dello Stadio “XXV Aprile” di Parma, agli undici incontri di RaboDirect PRO12 ed ai tre impegni di Heineken Cup che dal 31 agosto al 5 maggio, vedranno impegnata la nuova franchigia italiana. Le Zebre hanno presentato oggi i prezzi e le modalità di acquisto degli abbonamenti e dei singoli biglietti per le gare interne, accompagnati dal lay-out della campagna di comunicazione che nelle prossime settimane porterà il club bianconero ad apparire in molteplici spazi espositivi di Parma e provincia ed a svilupparsi capillarmente sul web attraverso i più famosi social-media. Dal 21 agosto e sino al 29 ottobre, nel Centro LIS di Corso Cavour n. 22 nel centro di Parma oppure online sul sito del vendor ufficiale LIS www.listicket.it, sarà possibile acquistare gli abbonamenti per l’intera stagione delle Zebre: 180€ per l’abbonamento uomo, 100€ per quello riservato alle donne, appena 40€ per gli U18 e gli Over 65 che riceveranno in omaggio una tshirt delle Zebre da indossare quando, l’8 settembre, al “XXV Aprile” arriveranno gli irlandesi del Connacht per il primo incontro casalingo della nuova franchigia. In più, una speciale promozione dedicata alle famiglie decise a vivere insieme l’avventura delle Zebre e l’emozione del grande rugby internazionale: ogni abbonamento U18 sottoscritto unitamente ad un intero uomo ed un intero donna verrà proposto al prezzo di 14€, consentendo dunque di assistere all’intera stagione al prezzo simbolico di 1€ a partita.  

31
luglio


Tags

Pro12 - Petitjean (Aurillac) : "Contro le Zebre dovremo migliorare la difesa". By Giorgio Sbrocco

“Una vittoria è sempre benvenuta, soprattutto se coincide con la prima uscita stagionale e se l’avversario è di buon livello”. Così Maxime Petitjean dopo Aurilliac – Albi (24-23). Il forte mediano di apertura (28 anni, ex Brive e Dax), fresco di titolo di top scorer del ProD2 2012 con 460 punti segnati, alla viglia del match contro le Zebre di coach Gajan in programma domenica nel quadro del torneo Vaquerin. "Contro Albi abbiamo fatto vedere cose buone in attacco ma abbiamo difeso male. Commettendo errori che contro le Zebre non ci saranno perdonati. Dovremo lavorare duramente su questo aspetto del gioco. La squadra è praticamente la stessa dell’anno scorso, quiondi automatismi e modalità di comportamentovsul pianio collettivo dovrebbero essere recuperati in tempi brevi". Quanto agli obiettivi stagionali del suo Aurillac: «Puntiamo a fare del nsotro meglio e a migliorare, se possibile, i risultati della scorsa stagione. Sarà importante cominciare bene il campionato, evitando di ripetere la pessima partenza della passata stagione ». Obiettivo salvezza ?  "Sì. Altre formazioni si sono molto rinforzate sul mercato estivo. Direi che salvarsi è al momento la nostra vera priorità. Certo, sperare di chiudere la stagione regolare fra le prime cinque non è vietato. Ma della cosa, sinceramente, non abbiamo ancora parlato".Giorgio Sbrocco

09
luglio


Pro 12: Alle Zebre arriva Carlo Festuccia. “Felice di essere rimasto a Parma e di giocare in Celtic e HC”. By Giorgio Sbrocco

Rosa delle Zebre quasi completata. Dopo Geldenhuys in seconda linea, un altro importante tassello in mischia, stavolta in prima linea. Carlo Festuccia ha firmato ieri per la franchigia con base a Parma allenata dal francese Gajan che disputerà il campionato celtico di Pro 12 e la Heineken cup nella stagione 2012/2013. Il tallonatore aquilano (l’anno scorso a Parma in Eccellenza), che ha al suo attivo 53 caps in Nazionale e del quale fino a qualche mese fa si prevedeva il passaggio alle Fiamme Oro, è reduce dal tour con l’Italia di Jaques Brunel in America e si aggregherà alla sua nuova squadra, attualmente in raduno a Parma, dal 16 luglio. "Per una squadra giovane come la nostra - ha detto il tecnico degli avanti delle Zebre, Vincenzo Troiani - poter contare sull'esperienza in prima linea di un atleta come Carlo è un grandissimo valore aggiunto. Festuccia ha vinto un campionato di ProD2 in Francia con il Racing, ha giocato con continuità in Top14 e nelle Coppe Europee e da nove anni è una presenza costante nell'Italia. Porterà molto alla nostra mischia e le sue competenze saranno importanti anche per la crescita di due tallonatori più giovani come Giazzon e Manici". "Sono felice di poter giocare ancora a Parma, una città che mi ha dato molto rugbisticamente ed a cui sono molto legato" ha dichiarato Festuccia. "Mi entusiasma l'idea di confrontarmi costantemente con il Rabodirect PRO12 e di tornare a giocare una grande competizione come l'Heineken Cup. A giugno sono rientrato in Nazionale dopo oltre un anno di assenza e giocando con le Zebre farò di tutto per aiutare la crescita del gruppo da un lato e per dimostrare di continuare a meritare l'azzurro dall'altro". Giorgio Sbrocco

03
luglio


Pro 12: L’Airone Azzurro Geldenhuys firma per le Zebre. By Giorgio Sbrocco

Il 31enne equiparato (esordio in Azzurro nel 2009) di origine sudafricana Quintin Geldenhuys disputerà la stagione 2012/2013 con la maglia delle franchigia federale delle Zebre. Lo ha annunciato oggi la Fir con una nota ufficiale, mettendo fine alle voci che volevano la seconda linea ex Aironi in procinto di accasarsi in Sud Africa in una franchigia di Super XV. “Quintin – ha commentato il ds Roberto Manghi – rappresenta una pedina importantissima per la nostra squadra e per il pacchetto di mischia. Nelle ultime stagioni si è messo in evidenza a livello internazionale e siamo felici che abbia scelto di aderire al progetto delle Zebre”. “Le Zebre stanno allestendo una squadra competitiva, un mix interessante di atleti d’esperienza e di giovani emergenti – ha dichiarato l’interessato – e io voglio portare a questa nuova squadra tutto quanto ho imparato nelle ultime due stagioni con la maglia degli Aironi. Io e la mia famiglia abitiamo in questa parte del Paese da tanti anni e siamo felici di poter continuare a farlo”. La rosa delle Zebre tocca quindi quota 37. Per essere completa mancano ancora i nomi di un numero 8, un tallonatore e un utility back. Giorgio Sbrocco

Rugby Ball