30
gennaio


Rabo Pro 12 - Sutto, Vilk e Giusti a Treviso, Bacchetti, Castagnoli, Ragusi alle Zebre e...Pellizzari a Viadana. A Prato il piatto piange? By Giorgio Sbrocco

La seconda linea Michele Sutto (Fiamme Oro), il centro Vilk (Calvisano) e il flanker Filippo Giusti (Petrarca) giocheranno con la Benetton Treviso in Pro 12 come permit players (autorizzati dalla Fir) nel periodo di svolgimento del Sei Nazioni. Il centro milanese Simone Ragusi (1992) attualmente ai Cavalieri Prato passerà invece alle Zebre in compagnia diCastagnli (Reggio) e Bacchetti (Cz Rovigo). Trasferimento definitivo, invece, quello della terza linea Marco Pellizzari che è passato dai Cavalieri Prato a Viadana. Il cambio di casacca pare confermare le voci che da tempo girano nell'ambiente, secondo cui a Prato le casse del club sarebbero desolatamente vuote o sul punto di svuotarsi. L'attività frenetica di numerosi procuratori che in queste settimane stanno offrendo a prezzi di realizzo alcuni loro protetti attualmente sotto contratto in Toscana confermerebbe lo stato di crisi imminente. Un accadimento, se confermato, di cui il rugby italiano e il massimo campionato di certo non avevano bisogno. L'augurio di tutti è che si tratti di una crisi passeggera e di problemi risolvibili.Giorgio Sbrocco

18
gennaio


Heineken cup – Primo tempo solo di calci a Galway. Zebre troppo indisciplinate. By Giorgio Sbrocco

Connacht – Zebre 12-6Marcatori: 3’ cp Parks, 12’ cp Halangahu, 25’ drop Parks, 28’ cp Halangahu, 33’ cp ParksGialli Folto pubblico, pioggia battente e temperatura rigida allo Sportsground di Galway per Connacht – Zebre, replica della sfida celtica di Pro12. Padroni di casa governati dalla classe e dall’esperienza del “vecchio” scozzese Dan Parks all’apertura. Zebre con Perugini e Bergamasco a guidare il pack e il giovane Chillon mediano di mischia.*10’ Dan Parks manda fra i pali una punizione concessa per fallo a terra delle Zebre. È 3-0*12 Halangahu pareggia i conti da posizione centrale e porta i suoi sul 3-3*16’ Dan Parks ha una seconda possibilità di centrare i pali (fuori gioco) e non si fa pregare per il 6-320’ – Problemi delle Zebre in prima linea24’ – Fuori gioco delle Zebre (Ferrarini) sui 40 metri. Parks spara in rimessa a cinque metri. Palla vinta a due mani, fallo Zebre (perugini), vantaggio e Parks che mette fra i pali un bel drop. È 9-326’ – Spallata di Ferrarini al median odi Connacht senza palla. L’arbitro non vede. Il Citing…chissà?*28’ – Il vento frena un up & under di Parks e mezza squadra finisce in fuori gioco. Halangahu ne approfitta e riduce le distanze da 45 metri per il 6-9*33’ – Trevisan sotto pressione recupera un calcio incrociato di Parks ma viene fatto prigioniero dai centri e commette tenuto. Parks sicuro davanti ai pali va sul 12-6. A Biarritz: Biarritz-Harlequinsa primo tempo: 3-10 Giorgio Sbrocco

16
gennaio


HC – Rientrano Venditti e Giazzon. Bergamasco capitano nelle Zebre in Irlanda per l’ultima sfida di Coppa. By Giorgio Sbrocco

Ultimo impegno per le Zebre di coach Christiana Gajan (inseriti nel girone 3) nella stagione del loro debutto in Heineken cup venerdì allo Sportsground di Galway (ore 21 italiane, diretta su Sky sport Extra) contro gli irlandesi di Connacht, formazione che i bianconeri di Parma ben conoscono essendo loro avversaria nel torneo celtico di Pro 12. Una partita che non ha nulla da dire per la classifica del girone (dominata dagli Harlequins) ma che potrebbe riservare interessanti indicazioni al tecnico francese per il prosieguo della stagione agonistica. All’andata finì 19-10 per la squadra irlandese. Fra le novità annunciate in formazione: i rientri di Venditti e Giazzon, Tebaldi estremo, Halangahu apertura come a Dublino contro Leinster, Pratichetti-Quartaroli la coppia di centri, Perugini in campo dal primo minuito e due tallonatori in panchina (Manici e Festuccia). Quest’ultima: scelta decisamente obbligata dagli infortuni. Capitano (per la prima volta in carriera) sarà Mauro Bergamasco, contro Biarritz il migliore in campo dei suoi. ZEBRE15 Tito TEBALDI14 Ruggero TREVISAN*13 Roberto QUARTAROLI*12 Matteo PRATICHETTI11 Giovanbattista VENDITTI*10 Daniel HALANGAHU9 Alberto CHILLON*8 Filippo FERRARINI*7 Mauro BERGAMASCO (cap)6 Emiliano CAFFINI*5 Josh SOLE4 Michael VAN VUREN3 Luca REDOLFINI2 Davide GIAZZON1 Salvatore PERUGINIIn panchina : 16 Matias AGUERO17 Carlo FESTUCCIA18 David RYAN19 Nicola BELARDO*20 Andrea MANICI*21 Luca MARTINELLI*22 Alberto CHIESA*23 Samuele PACE*Accademia FirGiorgio SbroccoSbrocco

13
gennaio


Tags
,

Pro12 – Gemellaggio nel nome della zebra fra...Zebre e Workington Rfc. By Giorgio Sbrocco

Gemellaggio nel nome della fratellanza universale dello sport ovale ma anche, stavolta, dell'animale simbolo delle due squadre, ieri prima del match di HC al XXV Aprile di Moletolo, fra Zebre e  Workington Rfc, club che milita nella Northern division inglese (attualmente a metà classifica in campionato) e che ha sede nell'omonima città sulla costa occidentale della Cumbria (ai confini con la Scozia, 250 km da Londra). A officiare la parte formale dell'evento, che ha avuto luogo presso le strutture ricettive della cittadella del rugby parmense,  il residente di Zebre Rugby Daniele Reverberi ed il vice-presidente del Workington Rfc John Paterson . Dopo lo scambio di maglie (entrambe bianconere e con la zebra sul petto) Reverberi e Paterson hanno assistito o in tribuna Vip alla partita contro Biarritz.Giorgio Sbrocco

12
gennaio


HC – Gajan (Zebre): “Con Biarritz differenze importanti. Male noi in rimessa laterale”. By Giorgio Sbrocco

Prime dichiarazioni dagli spogliatoi del XXV Aprile di Moletolo al termine di Zebre – Biarritz.Christian Gajan:” Si sono viste differenze importanti tra di noi e Biarritz: abbiamo sofferto in rimessa laterale, un fondamentale dove invece stavamo andando bene nelle ultime gare. Questo ci ha tolto molto possesso in occasioni in cui potevamo essere pericolosi. Biarritz ha usato molto bene il possesso al largo mettendoci in seria difficoltà. I francesi si sono confermati una squadra quadrata, seria ed ha giocato in modo corretto. La nostra mischia è stata ottima oggi e il nostro attacco ha dimostrato sempre voglia di giocare quando ha avuto il pallone in mano. Ci è mancato Van Schalkwyk, per noi punto di riferimento nelle rimesse e nei break. Il gioco al piede è stato positivo con Buso che ha portato sicurezza a tutta la squadra. La mischia come detto è stata buona e potevamo assolutamente segnare una meta nel finale del primo tempo: una segnatura fattibile e meritata che però, dopo diversi minuti sulla linea francese, non è arrivata. Riusciamo a creare opportunità ma nei momenti topici non riusciamo a segnare i punti per rimanere più vicini nel punteggio”.Il presidente delle Zebre Daniele Reverberi: “Biarritz si è rivelata una squadra forte fisicamente; noi un po’ più contratti del solito invece, meno lucidi ma anche per merito dei francesi. Il giallo a Buso poteva anche essere considerato diversamente come altre interpretazioni. Di positivo c’è da rilevare la costante crescita della squadra. Potevamo subire una meta in meno e segnarne una noi. Il punteggio finale sarebbe stato diverso.  Auspico che in futuro sia più numeroso sugli spalti dello stadio XXV Aprile”.Gonzalo Garcia, capitano oggi delle Zebre (nella foto di Elena Barbini) :”Oggi siamo migliorati tanto prima di tutto nella disciplina e nel possesso. Ci sono ancora dettagli da limare dove facciamo fatica: la crescita della squadra c’è e siamo sulla strada giusta. Dobbiamo continuare a lavorare così anche se c’è delusione per il risultato”.Totò Perugini :”Oggi era un’occasione per costruire qualcosa di buono. Biarritz ha avuto una buona tradizione di risultati nelle ultime stagioni. Questa coppa credo non sia il loro obiettivo principale, data la classifica, ma hanno dimostrato che quando accelerano riescono ad essere molto incisivi e concreti. Noi abbiamo cercato di tamponare ed esprimerci al nostro meglio, a tratti ci siamo riusciti”.Didier Faugeron (allenatore Biarritz)::” Abbiamo segnato all’inizio della partita, poi però abbiamo avuto troppa foga per segnare le mete del bonus e abbiamo mancato di efficacia e lucidità. Ho visto un ottimo attacco oggi, veloce, profondo e soprattutto aperto al largo dove siamo stati pericolosi. I miei giocatori hanno avuto buone idee in campo, dimostrando il piacere di giocare queste gare. Ottima la vittoria in trasferta, per di più col bonus che ci lascia in corsa nella coppa”.Giorgio Sbrocco  

12
gennaio


HC – Due mete di Biarritz e due centri di Orquera nel primo tempo a Moletolo. By Giorgio Sbrocco

Zebre – Biarritz 6 – 20   Marcatori: 7’ cp Yachvili, 9’ m. Baby tr. Yachvili, 12’ cp Yachvili, 14’, 17’ cp Orquera, 32’ m. Bosh tr. YachviliGialli: 6’ Buso (Z) Davanti al ct Brunel e all’immenso (oggi anche per dimensioni fisiche) Serge Blanco in tribuna, le Zebre hanno provato a rendere meno agevole del previsto il pomeriggio parmense dei Baschi di Biarritz, formazione di grande passato ma dal presente non esaltante in Top 14, capitanati dal “vecchio” Traille. Si gioca per la gloria, lo spettacolo e, forse, per un posto nei quarti di Amlin, dal momento che il girone 3 è quello dominato dagli Harlequins (19 punti in 4 giornate) che hanno già in tasca il passaggio matematico del turno.*Al 6’ è giallo a Buso che dentro i cinque interviene (secondo l’arbitro volontariamente) su un passaggio  al largo dei francesi che poi mettono fra i pali il primo vantaggio con Yachvili.*Accademia Basca all’8’ e Baby che conclude oltre la linea con dopo un’azione insistita al largo della linea arretrata. Yachvili non sbaglia ed è 10-0*Ferrarini entra di lato nella zona di collisione (11’) e Yachvili allunga a 13-0*Fallo a terra di Biarritz (placcaggio di Garcia al 14’) e Orquera mette i primi punti di giornata per il 3-13*Al 17’ illegalità Biarritz sui drive da rimessa laterale vinta a Van Vuren. Calcia Orquera dai 15 di sinistra fuori da 22 ed è 6-13. Buso torna in campo.Belle ed efficaci le Zebre (28’) sull’asse Garcia – Manici. Orquera prova a centrare i pali dopo un fallo sul suo tallonatore ma la palla non passa.*Buco di Baby (32’) al largo dopo un calcio giocato rapido da Yachvili e sostegno interno dell’estremo argentino Bosh che firma la seconda meta. Dentro la trasformazione ed è 20-6 per BiarritzAl 35’ pasticcio di Barcella a metà campo in chiusa (introduzione Biarritz). Ci prova Garcia da 50 metri. Fuori sulla sinistra.Progressione di Sinoti (36’) lungo l’out sinistro, poi avanza Bergamasco, poi buca Chillon. Calcio veloce al largo, cinque tentativi in sequenza e poi arriva un’ostruzione (di Sinoti?) che passa davanti a Orquera e viene penalizzato con un calcio.Migliori in campo: Bergamasco e Garcia. Nella foto di Elena Barbini: l'estremo BusoGiorgio Sbrocco    

11
gennaio


HC – Garcia (Zebre): “Salto di qualità importante. Siamo sulla strada giusta”. By Giorgio Sbrocco

(Ri)chiamato in Nazionale dal ct Jaques Brunel (che lo ha inserito anche in quota calciatori) Gonzalo Garcia parla con molta serenità del match di HC che attende le sue Zebre domani a Moletolo (14.35, diretta su Sky sport) contro Biarritz: “C’è stato un salto di qualità importante nelle ultime due partite, a Treviso ed a Swansea. Siamo sulla strada giusta, sono state gare totalmente diverse rispetto alle tre precedenti. Ora bisogna subito guardare al futuro con fiducia: il futuro si chiama Biarritz. Dobbiamo prendere le cose migliori delle ultime due trasferte per fare una grande prestazione domani allo stadio XXV Aprile davanti al nostro pubblico”.Sulle due ultime partite delle Zebre:”Al di là dei risultati poco soddisfacenti, l’entusiasmo nel gruppo non manca mai. Vogliamo sempre vincere e mettere in campo una grande difesa. Di sicuro dobbiamo ancora mostrare il nostro meglio in attacco con meno palle perse e più possesso. Il Biarritz è sempre una squadra di blasone da temere, ancor più quando ha ancora possibilità di ottenere qualcosa nelle coppe europee che conosce molto bene”.Sulla chiamata per il Sei Nazioni: ”E’ stata una grande soddisfazione ricevere questa convocazione a distanza di più di un anno dalla mia ultima presenza. Merito personale ma soprattutto merito di tutti i miei compagni e di tutto lo staff delle Zebre che mi hanno dato e continuano a darmi tanta fiducia: li ringrazio davvero tutti”.Queste le formazioni in campo domaniZEBRE: Buso, Pratichetti, Garcia (cap), Halangahu, Sinoti, Orquera, Chillon; Sole, Bergamasco, Ferrarini, Van Vuren, Geldenhuys, Ryan, Manici, Aguero. (A disposizione : Festuccia, Redolfini, Perugini, Caffini, Belardo, Tebaldi, Benettin, Trevisan) All.GajanBIARRITZ: Bosch ; Balshaw, Baby, Traille (cap), Brew ;Barraque, Yachvili; Lauret, Lakafia, M.Lund; Taele, Thion ; Van Staden, Genevois, Barcella.(A disposizione: Heguy, Synaeghel, Broster, Dubarry, Harinordoquy, Lesgourgues, Peyrelongue, Burotu) All.FaugeronArbitro: Peter Fitzgibbon (Irlanda)Giorgio Sbrocco

10
gennaio


HC – Zebre con molte novità per la sfida a Biarritz. By Giorgio Sbrocco

 In campo Aguero, Bergamasco, Orquera, Partichetti, Sinoti e Sole nelle Zebre che sabato in Heineken cup ospiteranno il Biarritz al XXV Aprile di Moletolo (ore 14,35). Assenti  Venditti  e Van Schalkwyk, coach Gajan ha deciso, per l'occasione, di rimescolare le carte: in mischia (rispetto alla sfortunata trasferta di Swansea) conferma solo la seconda linea Van Vuren – Geldenhuys, mentre cambia tutto in prima (Aguero, Manici, Ryan) e in terza (Ferrarini-Bergamasco con Sole al debutto con la maglia numero 8). In mediana: ancora Orquera-Chillon 8in meta in Galles), Halangahu centro al rientro in coppia con il neo azzurro Garcia e triangolo profondo con Buso estremo, Sinoti-Pratichetti ali.ZEBRE15 Paolo BUSO14 Matteo PRATICHETTI13 Gonzalo GARCIA (cap)12 Daniel HALANGAHU11 Sinoti SINOTI10 Luciano ORQUERA9 Alberto CHILLON*8 Josh SOLE7 Mauro BERGAMASCO6 Filippo FERRARINI*5 Michael VAN VUREN4 Quintin GELDENHUYS3 David RYAN2 Davide GIAZZON1 Andrea DE MARCHIIn panchina:16 Carlo FESTUCCIA17 Salvatore PERUGINI18 Luca REDOLFINI19 Emiliano CAFFINI*20 Nicola BELARDO*21 Tito TEBALDI22 Alberto BENETTIN*23 Ruggero TREVISAN**Accademia FirGiorgio Sbrocco

08
gennaio


Tags
,
,

HC – Gajan (Zebre): “Biarritz è un'ottima squadra con giocatori di qualità. Noi in camp ocon entusiasmo”. By Giorgio Sbrocco

Dopo la sfortunata trasferta gallese a Swansea (sconfitta 15-16) in casa degli Ospreys le Zebre preparano il loro ritorno in Heineken cup (girone 3) che li vedrà affrontare a  Moletolo Biarritz sabato alle 14.35 (arbitro l'irlandese Fitzgibbon). Coach Christian Gajan ritorna sulla sconfitta in Galles e sostiene che “sono stati degli episodi che ci hanno tolto la soddisfazione di battere i campioni in carica del torneo. Molti errori individuali nella gestione del possesso e nel gioco al piede ci sono costati cinque  punti che si potevano realizzare. Meglio la disciplina rispetto ai due derby col Treviso. Ci è mancata la fortuna”.In vista del match con Biarritz (38-17 all'andata): “I ragazzi continuano con grande entusiasmo, si sente che l’obiettivo è vicino, si allenano con qualità. Biarritz è una formazione difficile da affrontare soprattutto quando hanno un obiettivo concreto da raggiungere in Europa. Dopo di noi ospiteranno gli Harlequins facilmente già qualificati matematicamente primi del girone”.Quanto a motivazioni: “Anche se non ci siamo ancora riusciti, noi vogliamo sempre vincere e venderemo cara la pelle per gli 80 minuti cercando anche noi la vittoria”.Rispetto al match di andata con i francesi:”Biarritz viene da due vittorie con  Mont-de-Marsan ed Agen. Non è male considerando la difficoltà del campionato francese. Sono a cinque punti dalla zona play off. Sono  un’ottima squadra con giocatori d’alto livello. La base è assolutamente buona”.La classifica del girone 3 è guidata dagli Harlequins, seguiti da Biarritz (9) e Connacht (8): “Gli Harlequins otterranno facilmente il punto che manca loro per passare il turno in casa contro Connacht . Cercheranno vittoria e mete per conquistare il diritto a giocare il quarto di finale in casa. Biarritz penso possa continuare la propria stagione in Heineken Cup o Challenge Cup con due vittorie, dipenderà molto dai risultati degli altri”.Giovedì Gajan comunicherà la formazione. Giorgio Sbrocco 

07
gennaio


Zebre – Bergamasco e Venditti in missione al “Pitti immagine uomo” di Firenze

 Le Zebre azzurre Mauro Bergamasco e Giovanbattista Venditti saranno ospiti mercoledì di Eden Park, da questa stagione nuovo sponsor ufficiale FIR per l’abbigliamento formale, in occasione del “Pitti Immagine Uomo” in programma da domani a venerdì presso Fortezza da Basso a Firenze. Il flanker padovano e la giovane ala bianconera saranno ricevuti allo stand del marchio di abbigliamento francese  dal fondatore e presidente  Franck Mesnel (mediano di apertura deki Coqs ai Mondiali del 1987 in Nuova Zelanda). Bergamasco e Venditti incontreranno tifosi e giornalisti presso lo stand Eden Park a partire da mezzogiorno, per poi fare rientro al club nel pomeriggio in vista del quinto turno di Heineken Cup che sabato pomeriggio al “XXV Aprile” di Parma (ore 14.35, diretta Sky Sport) opporrà le Zebre ai francesi del Biarritz Olympique. Giorgio Sbrocco

Rugby Ball