30
dicembre


Tags
,

Italia – Zanni il migliore nel 2013. By Giorgio Sbrocco

I lettori de Il Gazzettino e i tecnici interpellati dal quotidiano del Nordest hanno eletto Alessandro Zanni (l’anno prossimo a Londra con i Wasps?)miglior giocatore italiano del 2013. Alle sue spalle Francesco Minto, suo compagno di squadra alla Benetton ma fermo da un pezzo per infortunio, al terzo posto il ventenne padovano Sarto (Zebre), un vero emergente che si sta segnalando (anche) per continuità di rendimento e per talento cristallino.  Giorgio Sbrocco

16
novembre


Italia – Parisse: “Sofferto troppo”. Zanni: “Noi in difficoltà”. By Giorgio Sbrocco

Contava vincere e la vittoria è arrivata. Il come interessa fino a un certo punto. Sergio Parisse però non ha dubbi e non si nasconde: "Volevo festeggiare il mio cap n.100 con una vittoria ma non soffrendo così tanto. Dopo la sconfitta pesante con l'Australia, avevamo il dovere di vincere e così abbiamo fatto. Certo, ci sono tante cosa da migliorare. L'Argentina? Non ha le individualità dei figiani ma ha tanta qualità di gioco, sarà una partita più chiusa e altrettanto dura per noi". Per Alessandro Zanni eletto Man of the match: "Sapevamo che sarebbe stata dura. Loro sono individualmente veloci e fisicamente forti, hanno messo in difficoltà la nostra difesa e a questi livelli non si può soffrire così. Avremmo dovuto gestire il risultato ed essere più concreti in attacco. Dobbiamo crescere, fare un piccolo passo avanti, ma guardiamo con fiducia alla partita con l'Argentina". Giorgio Sbrocco

03
maggio


Rabo Pro 12 – Ghiraldini & Zanni nel Dream Team celtico 2013. By Giorgio Sbrocco

Due Leoni della Benetton sono stati inseriti nel XV ideale del campionato Celtico di Pro 12. Il tallonatore Leonardo Ghiraldini e il flanker Alessandro Zanni, colonne della formazione di Treviso e della Nazionale di Jaques brunel sono i primi italiani a ricevere un tale ambito riconoscimento. Fra i 15 giocatori prescelti, in rappresentanza di sette i club, 10 provengono da formazioni scozzesi e gallesi: Glasgow Warriors 4, Ospreys 3, Benetton Treviso 2, Ulster Rugby 2, Scarlets 2, Leinster Rugby 1, Edinburgh 1.  Miglior numero 8 del campionato è stato nominato l'ex Airone Nick Williams, attualmente in forza all'Ulster.Dream Team RaboDirect PRO12 2012/1315 Stuart HOGG (Glasgow Warriors)14 George NORTH (Scarlets)13 Luke MARSHALL (Ulster)12 Jonathan DAVIES (Scarlets)11 Tim VISSER (Edinburgh)10 Ian MADIGAN (Leinster)9 Nika WATAWALU (Glasgow Warriors)8 Nick WILLIAMS (Ulster Rugby)7 Justin TIPURIC (Ospreys)6 Alessandro ZANNI (Benetton Treviso)5 Al KELLOCK (Glasgow Warriors)4 Alun Wyn JONES (Ospreys)3 Adam JONES (Ospreys)2 Leonardo GHIRALDINI (Benetton Treviso)1 Ryan GRANT (Glasgow Warriors)Giorgio Sbrocco

18
marzo


Six Nations – Masi, Zanni e Parisse in nomination per l’MVP del Torneo 2013. By Giorgio Sbrocco

Tre Azzurri in lizza per il titolo di MVP dell’RBS 6 Nazioni 2013: capitan Sergio Parisse, Andrea Masi (vincitore nel 2011) e Alessandro Zanni sono i tre atleti della Nazionale italiana che, dopo essere stati eletti Man of the match nel corso del Torneo 2013 appena conclusosi con la vittoria del Galles, sono in lizza per il titolo di migliore giocatore della manifestazione. E' la prima volta nella storia del Torneo che tre Azzurri concorrono simultaneamente per il titolo di MVP: nel 2011 furono Semenzato e Masi, poi vincitore, a ottenere la nomination. Da oggi sono aperte le votazioni sul sito internet ufficiale :http://www.rbs6nations.comGiorgi Sbrocco

27
febbraio


Six Nations - Accenture certifica il super Torneo di Alessandro Zanni. By Giorgio Sbrocco

Alesandro Zanni si conferma giocatore di assoluto livello mondiale alla luce delle analisi qualitative e quantitative elaborate da Accenture (lo scout ufficiale del Sei Nazioni)  e rese note oggi. La prestazione dell'uomo di ferro friulano (in campo per 240' contro Francia, Scozia e Galles) sono state messe a confronto con quelle degli altri numeri 7 (Zanni gioCa con 6 ma di fatto opera da open side flanker) maggiormente presenti sul campo di gioco.  L'azzurro in forza alla Benetton di Treviso è risultato il migliore dei 6 giocatori presi in considerazione (Robshaw, Tipuric, Brown, O'Brien, Dusautoir gli altri) per numero di metri guadagnati palla in mano (124, davanti all'inglese Robshaw a 103) e per la media/partita di superamenti della linea del vantaggio (4,13, al secondo posto ancora Robshaw a 2,64 davanti al gallese Tipuric con 2,58), nel numero degli offloads (8, Robshaw 6, l'irlandese O'Brien 2) e per numero di palloni conquistati in rimessa laterale (13). Zanni è inoltre risultato al terzo posto nella classifica dei palloni portati (30) dietro a O'Brien (44) e Robshaw (39), secondo per numero di passaggi eseguiti (11) dietro a Robshaw (29) e per la percentuale di efficacia nel placcaggio (95%), secondo solo al francese Duautoir (100%) e davanti a Tipuric (94%). Il numero più alto di placcaggi effettuati è dello scozzese Kelly Brown (43, Zanni 20). Ma questo dato, per generalizzata e diffusa opinione degli addetti ai lavori (tecnici e analisti), non è da considerarsi componente qualitativa della prestazione. Giorgio Sbrocco

19
febbraio


Six Nations – Parlano il (probabile) vice Parisse e la matricola Morisi. By Giorgio Sbrocco

Fiduca e la giusta dose di ottimismo nelle parole della terza linea friulana dell'Italrugby e della Benetton  Alessandro Zanni  alla vigilia del match con il Galles e del suo probabile impiego al centro della terza linea azzurra: Ho già sostituito Sergio nel 2010, ma sono scelte che nel caso dovrà fare il ct. Derbyshire, Barbieri e Vosawai giocano tutti in quel ruolo a Treviso, le soluzioni non mancano. Certo speriamo che Sergio possa essere in campo con noi, è il nostro capitano, un vero leader. Una sua assenza sarebbe pesante, ma sono sicuro che nel caso sapremo dare più del 100%”.Sulla sfida di sabato con un occhio critico alla brutta trasferta di Edinburgo: “Stiamo lavorando per migliorare dove siamo stati deficitari, sono sicuro che sabato saremo pronti a fare una grande partita. Contro la Scozia siamo stati incapaci di reagire alla loro pressione sui punti d’incontro e questo più di ogni altra cosa ha condizionato la nostra performance ma dobbiamo ripartire dallo spirito positivo e dalla voglia di giocare che abbiamo dimostrato anche ad Edinburgo”.  In attesa di una chiamata importante anche il  22enne centro milanese Luca Morisi (2 caps) chiamato da Brunel che lo aveva lasciato fuori nei primi due turni“C’è una splendida atmosfera, è sempre piacevole ed interessante stare qui. Il match contro il Galles sarà importante per capire realisticamente a cosa questo gruppo può ambire in questo Sei Nazioni. Il Galles? Una grande squadra, completa, con trequarti che se lasciati fare possono essere davvero pericolosi”. Giorgio Sbrocco

Rugby Ball