09
maggio


Italian League Eccellenza – Zaffiri (L'Aquila) suona la carica: “Città e squadra insieme”. By Giorgio Sbrocco

 Difficile (per non dire impossibile) pensare al massimo campionato italiano di rugby senza i colori nero e verdi della gloriosa L'Aquila Rugby. Ma così va il mondo e sabato a Prato la formazione di capitan Maurizio Zaffiri dovrà dimostrare sul campo di meritare la permanenza in Eccellenza. Per farlo dovrà battere i Crociati. Così la pensa il lanker aquilano: “Al momento, l’unica cosa che conta è il risultato della partita che disputeremo a Prato. Sabato scorso abbiamo avuto di fronte un gruppo giovane, dall’attitudine al gioco di movimento, che ha fatto della spregiudicatezza della giovane età un’arma a proprio favore. Per quanto riguarda la nostra partita, nonostante ci fossimo preparati bene anche mentalmente,  dopo aver giocato i primi venti minuti di qualità, abbiamo commesso molti errori che hanno rimesso in discussione l’incontro, complicando l’andamento del match. In questi giorni il livello di concentrazione della squadra è salito notevolmente, stiamo svolgendo delle buone sedute di allenamento, determinati a portare sul campo di Prato i risultati migliori di questa settimana e riuscire ad essere più efficaci possibili: partite così delicate, dall’altissima posta in palio, si giocano sui dettagli. Sarà fondamentale scendere in campo determinati a fare una partita giusta in cui, molto semplicemente, riportare quanto provato e perfezionato in allenamento dall’inizio della stagione in avanti”. Quanto ai tifosi abruzzesi accorsi in massa a Noceto sabato scorso per la sfida di campionato con i Crociati: “Abbiamo avuto una grande prova di affetto da parte dei nostri tifosi, a dimostrazione di quanto il rugby sia importante nella nostra città. Sappiamo che in tanti ci sosterranno anche a Prato: sarà una bella giornata per ritrovarsi ancora, città e squadra, in un momento di condivisione”.L'AQUILA Palmisano; Di Massimo (c), Falsaperla M., Antonelli, Paolucci; Lorenzetti, Callori; Turner, Zaffiri, Di Cicco; Cialone, Wilson; Cafaro, Subrizi, Milani. In panchina: Bordonaro, Breglia, Cocchiaro, Fiore, Lofrese, Santavicca, Falsaperla L., Robinson. Giorgio Sbrocco

Rugby Ball