08
ottobre


Tags
,

Rabo Pro 12 – Ruan Pienaar altri tre anni a Belfast. By Giorgio Sbrocco

Si diceva che sarebbe finito a Tolone o da qualche altra parte in Francia o Inghilterra. Invece Ruan Pienaar ha deciso di rimanere in Pro 12, di non lasciare l'Irlanda del Nord e di continuare a vincere con la maglia dell’Ulster. “Per avere successo occorrono giocatori di alto livello, perciò non posso che essere estremamente felice che Ruan Pienaar, uno di mediani di mischia più forti al mondo, abbia deciso di prolungare la sua esperienza con noi”. Così il capo allenatore di Ulster - David Humphreys – nel commentare l’avvenuto prolungamento (tre anni) del contratto del forte n.9 sudafricano con la formazione nodirlandese. “So che  molti club che gli hanno fatto offerte interessanti ma sapevamo di potergli offrire il meglio in termini di livello di squadra, stadio, allenamenti e qualità della vita. Aspetti fondamentali che lo hanno convinto a restare a Belfast. Non ho dubbi che lui sarà una delle chiavi del nostro successo nella stagione appena cominciata”.Giorgio Sbrocco

02
ottobre


Tags
,

Rabo Pro 12 – L’ex Airone Nick Williams altri due anni a Belfast. By Giorgio Sbrocco

Due anni di prolungamento di contratto per il n. 8 neozelandese Nick Williams che rimarrà a Ravenhill fino al maggio 2016 indossando la maglia dell’Ulster. Eletto giocatore dell’anno dall’associazione dei giocatori irlandesi Williams è reduce da una stagione estremamente positiva nel corso della quale si è messo in luce per continuità di rendimento ed efficacia. Sette volte Man of the match, è diventato un punto di riferimento per la mischia nordirlandese e un cadine per il gioco offensivo. Prima di approdare a Belfast Nick Williams ha vestito la maglia della disciolta franchigia padana degli Aironi, portato in Europa dall’allora dg Franco Tonni.Giorgio Sbrocco

13
settembre


Rabo Pro 12 – Townsend (Glasgow) cala il poker d’assi per tentare il colpo grosso. By Giorgio Sbrocco

Glasgow ci crede. E non lascia nulla di intentato per centrare il grande colpo stasera a Belfast contro l’Ulster. Nel ricordo del successo datato 2009 che rappresenta l’ultima vittoria di una scozzese sul verde di Ravenhill. Gregor Townsend sente di potercela fare, confortato anche dal successo su Cardiff al debutto e recupera pedine importanti (2 B&I Lions) nel XV di partenza. In campo come titolari: Stuart Hogg estremo , Ryan Grant pilone sinistro, DTH van der Merwe ala sinistra e Josh Strauss numero 8. Ruaridh Jackson parte con la maglia n.10 e in panchina si rivede il tallonatore Dougie Hall. Il tecnico scozzese è tornato sul successo di sette gironi fa alla Scotstoun sui Blues: “Non è stata una partita priva di errori né particolarmente accurata da parte nostra. Però mi è piaciuto l’atteggiamento dei giocatori nell’ultimo quarto di gara che ci ha permesso di conquistare il successo”. Sulla sfida di stasera: “Decisivo sarà il nostro comportamento difensivo e sui punti d’incontro. Ulster in casa è squadra molto difficile da affrontare. Per competere alla pari dovremo esprimerci al massimo delle nostre potenzialità. O poco lontano”. Assente per infortunio Al Kellock, capitano sarà il mediano di mischia Henry Pyrgos. EDINBURGO15. Stuart Hogg, 14. Tommy Seymour, 13. Sean Lamont, 12. Mark Bennett, 11. DTH van der Merwe, 10. Ruaridh Jackson, 9. Henry Pyrgos (cap), 1. Ryan Grant , 2. Pat MacArthur, 3. Ed Kalman, 4. Tim Swinson, 5. Jonny Gray, 6. Rob Harley, 7. Tyrone Holmes, 8. Josh Strauss. In panchina: 16. Dougie Hall, 17. Gordon Reid, 18. Moray Low, 19. James Eddie , 20. Chris Fusaro, 21. Richie Vernon, 22. Chris Cusiter, 23. Gabriel Ascarate.Girogio Sbrocco

14
agosto


Tags
,

Rabo Pro 12 – Tommy Bowe fermo per problemi al polso. In campo per i Test di novembre. By Giorgio Sbrocco

È costata cara a Tommy Bowe e all’Ulster la storica vittoria dei B&I Lions in Australia sui Wallabies. Il forte trequarti ala irlandese ha infatti riportato un serio infortunio al polso nel corso del Tour che però non gli ha impedito di disputare il terzo e decisivo Test. Sottoposto ad approfondimenti diagnostici una volta rientrato a Belfast, a Bowe è stata diagnosticata una lesione al legamento la cui gravità sarà determinata da un intervento chirurgico esplorativo programmato per domani. La previsione è che il 29enne atleta nativo di Emyvale debba rimanere fuori  per la prima parte della stagione di Pro 12 ma che faccia in tempo a recuperare per i Tst di novembre.Giorgio Sbrocco

26
giugno


Rabo Pro 12 – Contratto fino a fine 2013. Per Ferris (Ulaster): guarigione o fine carriera. By Giorgio Sbrocco

Prolungamento di contratto, ma solo di sei mesi (scadenza 31 dicembre 2013) per il flanker Stephen Ferris (102  + 35 caps fra Pro12 e Nazionale, B&I nel 2009 in SA), punto di forza dell’Irlanda e della franchigia dell’Ulster in Pro 12. La particolare (e ridotta) durata dell’accordo è legata ai tempi stimati di recupero dall’infortunio che, per il 27enne Ferris, dovrebbe produrre un ritorno sui campi di gioco in tempi relativamente brevi. L’infortunio alla caviglia alla base della lunga inattività risale al match con Edinburgo del novembre 2012. Da allora: numerosi consulti medici e ben tre operazioni si sono susseguite (l’ultima in maggio) e una previsione di almeno quattro mesi di inattività nella stagione 2013/2014. In altre parole: se a dicembre Ferris sarà guarito e in grado di giocare, l’Ulster gli prolungherà il contratto. In caso contrario: carriera finita, quantomeno a Ravenhill. Ha dichiarato il Director of Rugby di Ulster  David Humphreys: “Una volta completato il recupero Ferris tornerà a essere una delle nostre migliori terze linee. Gli abbiamo prolungato il contratto perché vogliamo che sia curato al meglio e che torni in campo prima possibile”.Giorgio Sbrocco

05
giugno


Rabo Pro 12 – L’AB Afoa (Ulster) oggi sotto i ferri a Auckalnd. By Giorgio Sbrocco

Il pilone John Afoa (AB e Ulster) entra oggi in sala operatoria a Auckland per riparare il tendine del tricipite del braccio sinistro lesionato nel corso della finale di Pro 12 giocata (e persa) a Dublino contro Leinster. Afoa (26 partite in stagione per la franchigia nordirlandese) sarà disponibile per la ripresa dell’attività agonistica 2013/2014.Giorgio Sbrocco

25
maggio


Rabo Pro 12 – Leinster campione celtico 2013. By Giorgio Sbrocco

ULSTER -  LEINSTER 18 – 24 (pt 6-16)Marcatori: 3’m. Jennings tr. Sexton, 8’ cp Sexton, 24’ cp Pienaar, 34’ cp Sexton, 36’ cp Pienaar, 45’ CP Sexton, 49’, 51’, 56’cp Pienaar, 63’ mnt Healsip, 70’ cp PienaarGialli: 44’ Diack (U), 47’ Nacewa (L) Gran bel derby la finale del Rabo Pro12 fra Ulster e Leinster al RDS di Dublino stracolmo di folla e baciato dal sole.  Alla fine prevale Leinster, a sette giorni dalla vittoria in Amlin Cup e conquista un meritatissimo titolo celtico grazie alla supremazia nel gioco sugli spazi e al rigore nella gestione dei possessi da parte della mediana Sexton – Boss.  Ulster migliore in mischia ma poco efficace nell’utilizzo dei possessi. Dublinesi in meta con il flanker Jennings (3’) e il n. 8 Healsip (63’). A 10’ dal termine Pienaar (100%) porta Ulster sotto break da metà campo e Leinster rivive l’incubo dello scippo gallese della finale 2012 perpetrato sullo stesso campo da Shane Williams allo scadere.  A 5’ dalla sirena Pienaar  non cerca i pali e preferisce portare i suoi in rimessa laterale a cinque metri dalla meta di Leinster. Ne consegue un lungo possesso che si conclude ingloriosamente con un tenuto al limitare dei 22 metri. Migliori di Leinster: Jennings, Sexton, Cullen, Healy; di Ulster: Williams, Pienaar e Afoa.Giorgio Sbrocco

22
maggio


Rabo Pro 12 – Leinster abbonato alle finali perse. Ma stavolta no! Parola di BOD. By Giorgio Sbrocco

Tre finali perse negli ultimi tre anni (2 volte Ospreys, una Munster) dovranno pur insegnare qualcosa! Anche stavolta, come nella passata edizione del campionato Celtico, Leinster si avvicina alla finale dopo averne vinta un'altra. L'anno passato fu la Heineken cup, stavolta è la amlin, vinta abbastanza facilmente sullo Stade di Sergio Parisse 34-13. Del “particolare” momento storico (nessuno a Dublino vuole neanche pensare alla possibilità di perdere quattro finali in quattro anni!) della squadra e delle aspettative in vista del derby con l'Ulster, ha parlato Brian O'Driscoll, in tribuna per infortunio contro i parigini, in campo venerdì contro il XV di Belfast. “Sto di gran lunga meglio questa settimana rispetto a quella passata” ha dichiarato. “Forzando un po' i tempi di recupero avrei potuto scendere in campo anche contro lo Stade venerdì scorso, ma con la finale di Pro12 alle porte e con le prossime sei settimane di intenso lavoro (B&I Lions, ndr) ho preferito non rischiare”. Quanto alla finale 2012 persa contro gli Ospreys per una meta a temposcaduto di  Shane Williams trasformata dalla bandierina: “L'abbiamo davvero buttata al vento noi. La vittoria in HC forse ci condizionò quanto a concentrazione e linearità di comportamenti. Certo è che un errore del genere non abbiamo, alcuna intenzione di ripeterlo”. Altre buone notizie per Leinster arrivano dall'infermeria: il flanker  Sean O'Brien sarà in campo, avendo recuperato l'infortunio al ginocchio subito contro lo Stade.Giorgio Sbrocco

15
maggio


Rabo Pro 12 – L'emergente Luke Marshall prolunga fino al 2016 con l'Ulster. By Giorgio Sbrocco

Il 22enne centro Luke Marshall (sarà lui il BOD del futuro?), astro nascente del rugby irlandese, già visto all'opera nel recente Sei Nazioni, ha prolungato di tre anni il contratto che lo legherà alla Provincia nordirlandese dell'Ulster fino all'estate 2016. Marshall è stato recentemente nominato Young Player of the Year del Pro 12 (16 caps). Non parteciperà al Tour estivo della Nazionale verde in Nord America per le conseguenze dei traumi cranici riportati nel corso della stagione. “Tornerò in camp oad agosto” ha dichiarato. “E sono particolarmente felice di essermi legato per le prossime tre stagioni a una squadra fantastica di cui è un onore far parte”.Giorgio Sbrocco

13
maggio


Rabo Pro 12 – L’Ulster assegna il premio alla memoria di Nevin Spence. By Giorgio Sbrocco

“Nonostante non sia più fisicamente con noi, la presenza di Nevin nella nostra squadra è stata costante nel corso di tutta la stagione. Il suo spirito continua ad ispirare e a motivare ogni singolo membro della nostra comunità”. Questa la motivazione con cui l’Ulster ha assegnato allo scomparso Nevin Spence (il flanker tragicamente deceduto lo scorso 15 settembre in un incidente di lavoro presso la fattoria di proprietà della sua famiglia) il riconoscimento Ulster Rugby Personality of the Year. Nevin Spece ha disputato 42 partite con la maglia della provincia nordirlandese.Giorgio Sbrocco

Rugby Ball